LE ARANCE DI RIBERA D.O.P.

Mercoledì
20:17:09
Marzo
27 2013

LE ARANCE DI RIBERA D.O.P.

LA COMPAGNIA DEL CIBO SINCERO PER CONOSCERE LE QUALItà DEL PREZIOSO AGRUME

View 134.5K

word 805 read time 4 minutes, 1 Seconds

La “ Compagnia del Cibo Sincero “, associazione senza scopo di lucro che ha per scopo la promozione della cultura e della ricerca gastronomica sotto l’aspetto della diffusione dei prodotti di qualità, del territorio e, in genere, della salute, in collaborazione con il Consorzio di Tutela Arancia di Ribera DOP ha organizzato un evento denominato “ Una giornata con l’arancia di Ribera DOP, buona da bere, buona da mangiare “.

Nel corso dello svolgimento dell’iniziativa vengono evidenziate le qualità nutrizionali e gastronomiche di un prodotto eccezionale che nasce nella città natale di Francesco Crispi, in provincia di Agrigento, cuore della Sicilia, una città che ha ottenuto il riconoscimento di Città Slow e che è quindi entrata a far parte della rete internazionale delle Città del Buon Vivere.

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, che gestisce in regime commissariale la ex Agensud, e la Comunità Europea finanziano la poderosa iniziativa che trova i suoi campi di azione in varie città italiane quali Roma, Milano, Cortina d’Ampezzo, Trieste, Reggio Emilia proprio nel periodo di piena maturazione del frutto, convenzionalmente identificato tra il 14 febbraio ed 19 aprile e che si svolge tra due filoni di informazione: nelle scuole e nei ristoranti.
Alle scuole sono consegnate varie partite di arance, ognuna del peso di circa 500 kg, mentre la quantità rimanente viene consegnata ad alcuni ristoranti che le utilizzeranno per preparare la cena e per servirle ai clienti durante la settimana successiva all’evento.

Molto interessanti le modalità di svolgimento dell’iniziativa: all’interno di una scuola elementare o primaria o secondaria di una delle città prescelte sarà dedicata agli alunni circa un’ora di lezione per far loro ascoltare dalla voce del Presidente del Consorzio di Tutela Giuseppe Pasciuta e da un nutrizionista individuato dalla scuola stessa alcune lezioni intorno agli argomenti che possono lanciare ancor più il prezioso arancio di Ribera, conosciuto ed apprezzato da tempo su tutti i mercati nazionali ed esteri per le sue caratteristiche organolettiche che caratterizzano non solo il territorio del Comune di Ribera ma anche quello di altri comuni circonvicini nei quali l’arancio, identificato con l’appellativo di “Brasiliano“ dalle popolazioni locali, è coltivato fin dagli inizi dell’ottocento.

Tutta la produzione aranciera della zona riberese è raggruppabile in varie qualità di arance: il Brasiliano vero e prorio, il Washington Navel e la Novellina, tutte fregiate dal titolo DOP ottenuto nel febbraio 2011 dalla Comunità Europea e tutte caratterizzate da elevatissimo grado di dolcezza e dalla pressoché assenza di sapore amaro, con un perfetto equilibrio tra i sapori di frutta esotica, agrume e vaniglia: una vera e propria unicità qualitativa che rende l’agrume riberese facilmente abbinabile a tavola con le più variegate pietanze, quali l’olio extravergine di oliva, i carciofi, i finocchi, la cipolla rossa, il radicchio e varie tipologie di insalata; altro gradevole e stuzzicante abbinamento è quello con la cacciagione e la carne di maiale , fino a costituire un prezioso aroma quale condimento di pesce pregiato come le orate, o il pesce azzurro come sarde o spatole.

A Roma, il 26 marzo u.s. l’evento è stato particolarmente interessante ed è stato organizzato in due tranches: la prima presso il liceo Chateaubriand, la seconda presso il noto ristorante “ Gusto Rosso “: il Presidente del Consorzio di Tutela Arancia di Ribera DOP, Dott. Agr. Giuseppe Pasciuta, ha sapientemente illustrato le eccezionali ed uniche qualità dell’agrume riberese mentre Martino Ragusa, da grande ideatore di ricette gastronomiche a base di arance, ha descritto con grande simpatia ed arguzia le sue creazioni che hanno ottenuto grande successo tra i numerosi rappresentanti della stampa presenti alla serata.

Il menù, completamente adattato alle caratteristiche organolettiche dell’arancia, è stato sentitamente apprezzato: profumatissimi spiedini di gamberoni in tagliolini all’arancia hanno fatto da aperitivo ad una cena che è proseguita con un piatto alle arance tonnate seguito da un prezioso carpaccio di baccalà ed arance; il primo piatto, un risotto Vialone Nano con capesante e arancia è andato letteralmente a ruba come pure il successivo secondo costituito da medaglioni di maiale all’arancia con insalata di arance, finocchi, cipollotti ed olive nere.

Grande successo, quindi , per un prodotto, l’arancia di Ribera DOP Riberella, che a polpa bionda e senza semi, è caratterizzato da bassa acidità ed elevata digeribilità ( ne è possibile l’uso anche di sera, smentendo così il detto che l’arancia, di sera, sarebbe digeribile come il piombo ).

Infine, ulteriore ed ineguagliabile caratteristica dell’agrume al centro di questo particolare periodo è costituita dal fatto che l’arancia, appartenente alla tipologia “ Washington Navel “, di importazione brasiliana, una volta colta, viene lavata solamente con acqua potabile e non subisce poi nessun ulteriore trattamento, tanto che in qualunque momento è possibile consumarne anche la buccia che, possiamo garantire, è di gusto e sapore non inferiore alla pur ottima polpa.

Source by andrea_gentili


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / LE ARANC...RA D.O.P.