MIGRANTI e AGGRESSIONI: VIGILANTES SUI CONVOGLI LOMBARDI

Lunedì
04:12:57
Dicembre
12 2016

MIGRANTI e AGGRESSIONI: VIGILANTES SUI CONVOGLI LOMBARDI

#AGGRESSIONE SU TRENO NOVARA MILANO, DE CORATO: REGIONE CHIEDA AD FS DI METTERE #VIGILANTES SUI #CONVOGLI LOMBARDI. L'80% DEI MIGRANTI SONO #CLANDESTINI E #NORDAFRICANI, GLI ARRIVI NO STOP RICHIEDONO L'ASSUNZIONE DI MISURE PIU' DURE ED EFFICACI

View 167.4K

word 305 read time 1 minute, 31 Seconds

Milano - Ancora una volta dobbiamo leggere notizie di violenza perpetrata nei confronti di donne indifese sui treni lombardi. Due ragazze di 18 e 20 anni sono state aggredite, la scorsa notte, su un treno lungo la linea Novara-Milano da due rapinatori che poi sono stati arrestati dalla polizia. Le due sono rimaste scosse ma non hanno riportato ferite.

La Polizia Ferroviaria ha arrestato due nordafricani: entrambi hanno 22 anni e precedenti per droga, armi e rapine. La linea ferroviaria, secondo quanto spiegato dalla polizia, è stata interrotta per circa 30 minuti. Dopo aver inserito la vigilanza armata con 100 uomini sui convogli di Trenord, adesso chiederò all'assessore regionale ai #Trasporti Alessandro Sorte, mediante una interrogazione, di ampliare ed estendere i controlli su tutti i treni che circolano a #Milano e in Lombardia. Il perché della recrudescenza di questi fatti criminosi appare evidente: anche il Commissario europeo per le migrazioni Dimitris Avramopoulos ha affermato che almeno l'80% dei migranti che sbarcano in Italia sono clandestini e non profughi, e che per questo motivo non s'intende cambiare i criteri delle nazionalità da ricollocare.

Milano è sempre di più la Lampedusa del nord, la Lombardia ospita più migranti di qualsiasi altra regione e Milano e provincia, grazie a Sala, continuano ad accoglierne. Avanti di questo passo, ecco che si rende necessaria un'azione più forte e incisiva per garantire ai passeggeri lombardi una maggiore sicurezza. Non è possibile salire sui treni con la paura di essere rapinati o aggrediti, e perché la sinistra vuole affrontare l'ondata migratoria con dosi massicce di #buonismo #ipocrita.

Così Riccardo De Corato, capogruppo di #FDI AN in #Regione #Lombardia.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / MIGRANTI... LOMBARDI