Maltempo: FVG, domani massima allerta e scuole chiuse

Domenica
22:15:00
Ottobre
28 2018

Maltempo: FVG, domani massima allerta e scuole chiuse

Riccardi: attesa peggioramento ma pronti a intervenire

View 7.9K

word 597 read time 2 minutes, 59 Seconds

Maltempo: Friuli sotto il diluvio e trombe d’aria, hanno fatto scattare la chiusura delle scuole sul territorio. Le piogge Cumulate (in mm) nelle ultime 24 h; Moggio Udinese 178,8; Pontebba 134,0 mm; Verzegnis 132,6 mm.

Pare si matura la decisione presa a seguito della situazione che, fino alle ore 21, è cambiata ora dopo ora, fino alla svolta conclusiva.

La prefettura di Pordenone dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Pordenone, per lunedì 29 Ottobre 2018. Con la presente ordinanza viene trasmessa per l'esecuzione, al sig. Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale e ai Sindaci; copia del presente provvedimento è pubblicata sul portale internet della Prefettura di Pordenone.

Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale avanti al TAR per il Friuli Venezia Giulia nonché ricorso straordinario al Capo dello Stato secondo le modalità e termini previsti dalla legge. firmata dal prefetto Maria Rosaria Maiorino.

Una decisione su martedì 30 sarà presa in base all'evolversi della situazione.

Portale della Regione Autonoma pubblica FVG

Trieste, 28 ott - "Valuteremo la situazione ora per ora ma, in sede di Unità di Crisi, abbiamo concordato di chiudere i plessi scolastici domani nelle aree più a rischio. Inoltre, invitiamo i cittadini, soprattutto gli anziani, residenti nelle zone rosse, ovvero nell'Alto Pordenonese, in Carnia e nel Tarvisiano, a non muoversi dalle proprie abitazioni se non per assoluta necessità".

Lo ha affermato il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, al termine dell'odierna riunione dell'Unità di Crisi a Palmanova, nella sede della Protezione civile, a seguito del maltempo che sta interessando particolarmente alcune aree della regione e che domani potrebbe riservare ulteriori peggioramenti.

"In questo momento la situazione è globalmente sotto controllo - evidenzia il vicegovernatore con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi - e tutte le situazioni critiche sono monitorate dai tecnici della Protezione civile con il supporto dei volontari".

Ciò che preoccupa è l'avvicinarsi di nuovi fenomeni meteorologici di intensità anche violenta che potranno concentrarsi su una zona limitata di territorio e in un periodo di tempo molto concentrato.

"Domani - sottolinea ancora il Riccardi - la parte montuosa della nostra regione sarà colpita da nuovi fenomeni molto intensi la cui portata andrà a sommarsi a quanto già verificatisi oggi. Questo potrebbe provocare delle situazioni di criticità per le quali stiamo preparati ad intervenire. Manteniamo lo stato di allerta - conclude Riccardi - con le nostre forze sul campo coordinate dalla centrale di Palmanova".

Ecco l'elenco dei comuni del Pordenonese interessati al provvedimento di chiusura delle scuole: Andreis, Arba, Aviano, Azzano Decimo, Barcis, Brugnera, Budoia, Caneva, Casarsa della Delizia, Cavasso Nuovo, Chions, Cimolais, Claut, Cordenons, Cordovado, Erto e Casso, Fanna, Fiume Veneto, Fontanafredda, Frisanco, Maniago, Meduno, Montereale Valcellina, Morsano al Tagliamento, Pasiano di Pordenone, Polcenigo, Porcia, Pordenone, Prata di Pordenone, Pravisdomini, Roveredo in Piano, Sacile, San Giorgio della Richinvelda, San Martino al Tagliamento, San Quirino, San Vito al Tagliamento, Sequals, Sesto al Reghena, Spilimbergo, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Vajont, Valvasone Arzene, Vivaro, Zoppola, Castelnuovo del Friuli, Clauzetto, Pinzano al Tagliamento, Travesio e Vito d'Asio.

Ed ecco quelli in provincia di Udine: Amaro, Ampezzo, Arta Terme, Attimis, Bordano, Cavazzo Carnico, Cercivento, Chiusaforte, Comeglians, Dogna, Drenchia, Enemonzo, Faedis, Forgaria nel Friuli, Forni Avoltri, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Gemona del Friuli, Grimacco, Lauco, Lusevera, Malborghetto Valbruna, Moggio Udinese, Montenars, Nimis, Ovaro, Paluzza, Paularo, Pontebba, Prato Carnico, Preone, Pulfero, Ravascletto, Raveo, Resia, Resiutta, Rigolato, San Leonardo, San Pietro al Natisone, Sappada, Sauris, Savogna, Socchieve, Stregna, Sutrio, Taipana, Tarcento, Tarvisio, Tolmezzo, Torreano, Trasaghis, Treppo Ligosullo, Venzone, Verzegnis, Villa Santina e Zuglio. ARC/FC

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Source by Redazione


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Maltempo...le chiuse