Salute del bambino: dalla Commissione Europea 1.820.000 euro a progetto coordinato dall'Ateneo

Domenica
07:22:35
Settembre
15 2019

Salute del bambino: dalla Commissione Europea 1.820.000 euro a progetto coordinato dall'Ateneo

Progetto Life MILCH, mirato a ridurre l’impatto potenziale degli interferenti endocrini, inquinanti chimici molto diffusi nell’ambiente e negli alimenti. Lo guidano i docenti Paola Palanza e Francesco Nonnis Marzano

View 6.0K

word 341 read time 1 minute, 42 Seconds

Dalla Commissione Europea arriva un finanziamento di 1milione e 820mila euro per il progetto Life MILCH - "Mother and Infant dyads: Lowering the impact of endocrine disrupting Chemicals in milk for a Healthy Life", guidato dall'Università di Parma: ne è coordinatrice Paola Palanza, docente del Dipartimento di Medicina e Chirurgia, in collaborazione con Francesco Nonnis Marzano, docente del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale.

Life MILCH si propone di ridurre l'impatto potenziale degli interferenti endocrini (endocrine disruptors) sulla salute del bambino, valutando i livelli di esposizione nei periodi critici dello sviluppo neonatale, durante l'allattamento, e della gravidanza, e mettendo in atto azioni specifiche di prevenzione. Gli interferenti endocrini sono inquinanti chimici molto diffusi nell'ambiente e negli alimenti, i quali possono, anche a dosi molto basse e apparentemente non nocive, alterare i processi di sviluppo dell'organismo ed esporre a successivi rischi per la salute durante infanzia, adolescenza e vita adulta.

Il progetto, quinquennale, testimonia l'impegno e i successi dell'Università di Parma nelle ricerche nel campo della relazione tra salute e ambiente. Vi partecipano come partner l'Università di Cagliari - Dipartimento di Scienze Chirurgiche, l'Azienda Unità Sanitaria Locale - IRCCS di Reggio Emilia e l'Università di Firenze - Dipartimento di Chimica.

Life MILCH si svolge nell'ambito dei programmi Life 2018 - Environment and Health, e ha un budget complessivo di 3 milioni e 400mila euro, con un finanziamento europeo di 1 milione e 820mila euro.

Nel progetto sono coinvolti numerosi docenti e ricercatori dell'Università di Parma: oltre a Paola Palanza e Francesco Nonnis Marzano, Tiziana FruscaTullio GhiFrancesco PisaniSerafina PerroneDolores RolloAnnalisa PelosiMassimo ManghiDavide Ponzi, Stefania Fieni, Laura Gioiosa, Giada Caviola e Greta Ramundodel Dipartimento di Medicina e Chirurgia; Stefano ParmigianiMarina Vaghi e Laura Filonzi del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale.

Source by UNIPR


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Salute d...ll'Ateneo