L'ESA si prepara per il doppio flyby di Venere

MOVE

MOVE

Lunedì
14:05:19
Agosto
02 2021

L'ESA si prepara per il doppio flyby di Venere

Solar Orbiter e BepiColombo sono destinati a fare la storia dello spazio con due sorvoli di Venere a sole 33 ore di distanza il 9 e il 10 agosto.

View 5.4K

word 739 read time 3 minutes, 41 Seconds

Le due navicelle hanno bisogno dello swingby gravitazionale per aiutarle a perdere un po' di energia orbitale per raggiungere le loro destinazioni verso il centro del Sistema Solare. Il doppio flyby offre anche un'opportunità senza precedenti per studiare l'ambiente di Venere da luoghi diversi contemporaneamente e, inoltre, in luoghi che non sono tipicamente visitati da un orbiter planetario dedicato.

Solar Orbiter , una partnership tra ESA e NASA, volerà vicino a Venere il 9 agosto con un avvicinamento più vicino di 7995 km alle 04:42 UTC. Durante la sua missione effettua ripetuti sorvoli di Venere assistiti dalla gravità per avvicinarsi al Sole e per cambiare la sua inclinazione orbitale, spingendolo fuori dal piano dell'eclittica, per ottenere la migliore - e prima - visione dei poli del Sole.

BepiColombo , una partnership tra ESA e JAXA, volerà su Venere alle 13:48 UTC il 10 agosto ad un'altitudine di soli 550 km. BepiColombo è in viaggio verso il misterioso pianeta più interno del sistema solare, Mercurio. Ha bisogno di sorvoli della Terra, di Venere e dello stesso Mercurio , insieme al sistema di propulsione elettrica solare della navicella, per aiutare a guidare nell'orbita di Mercurio contro l'immensa attrazione gravitazionale del Sole.

Photos or it didn’t happen

Non è possibile acquisire immagini ad alta risoluzione di Venere con le telecamere scientifiche a bordo di entrambe le missioni: Solar Orbiter deve rimanere rivolto verso il Sole e la fotocamera principale a bordo di BepiColombo è schermata dal modulo di trasferimento che consegnerà i due orbiter planetari a Mercurio. Tuttavia, due delle tre telecamere di monitoraggio di BepiColombo scatteranno foto nel periodo di avvicinamento ravvicinato e nei giorni successivi mentre il pianeta scompare dalla vista.

Le telecamere forniscono istantanee in bianco e nero con una risoluzione di 1024 x 1024 pixel e sono posizionate sul Mercury Transfer Module in modo tale da catturare anche gli array solari e le antenne del veicolo spaziale. Durante l'avvicinamento più vicino Venere riempirà l'intero campo visivo, ma quando la navicella cambia orientamento, il pianeta sarà visto passare dietro gli elementi strutturali della navicella.

Le immagini verranno scaricate in batch, una per una, con la prima immagine disponibile la sera del 10 agosto e la maggior parte l'11 agosto.

Inoltre, potrebbe esserci l'opportunità per l'imager SoloHI di Solar Orbiter di osservare il lato notturno di Venere nella settimana prima del massimo avvicinamento. SoloHI di solito prende immagini del vento solare - il flusso di particelle cariche costantemente rilasciato dal Sole - catturando la luce diffusa dagli elettroni nel vento.

Lo è - purtroppo! - non ci si aspettava che un veicolo spaziale fosse in grado di immaginare l'altro. Anche al loro punto più vicino, l'astronave sarà a più di 575 mila chilometri di distanza.

Scienza multipunto

Solar Orbiter ha acquisito dati quasi costantemente dal lancio nel febbraio 2020 con i suoi quattro strumenti in situ che misurano l'ambiente attorno al veicolo spaziale stesso. Sia Solar Orbiter che Mercury Planetary Orbiter e Mercury Magnetospheric Orbiter di BepiColombo raccoglieranno dati sull'ambiente magnetico e plasma di Venere da diverse località. Allo stesso tempo, la navicella spaziale Akatsuki di JAXA è in orbita attorno a Venere, creando una costellazione unica di punti dati. Ci vorranno molti mesi per raccogliere le misurazioni del flyby coordinate e analizzarle in modo significativo.

I dati raccolti durante i flyby forniranno anche utili input al futuro orbiter Venus dell'ESA, EnVision , che è stato selezionato all'inizio di quest'anno e verrà lanciato su Venere nel 2030.



Dove sarà prossimo?

#Solar-Orbiter e #BepiColombo hanno entrambi un altro sorvolo quest'anno.

Nella notte tra l'1 e il 2 ottobre #BepiColombo vedrà per la prima volta la sua destinazione, effettuando il primo di sei sorvoli di Mercurio - con questo da soli 200 km di distanza. I due orbiter planetari saranno consegnati nell'orbita di Mercurio alla fine del 2025, con il compito di studiare tutti gli aspetti di questo misterioso pianeta interno dal suo nucleo ai processi di superficie, campo magnetico ed esosfera, per comprendere meglio l'origine e l'evoluzione di un pianeta vicino al suo stella madre.

Il 27 novembre, Solar Orbiter effettuerà un ultimo sorvolo della Terra a 460 km, dando il via alla sua missione principale. Continuerà a effettuare sorvoli regolari di Venere per aumentare progressivamente la sua inclinazione dell'orbita per osservare al meglio le regioni polari inesplorate del Sole, che è la chiave per comprendere il ciclo di attività di 11 anni del Sole.

Source by esaint


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / L'ESA si...di Venere