Intervista al Vice Questore aggiunto Nunzia Alessandra Schilirò di Red Ronnie

MOVE
MOVE

MOVE

MOVE

Giovedì
09:50:40
Settembre
30 2021

Intervista al Vice Questore aggiunto Nunzia Alessandra Schilirò di Red Ronnie

View 3.7K

word 1.6K read time 7 minutes, 51 Seconds

L'intervista alla dottoressa Nunzia Alessandra Schilirò di Red Ronnie del 28 Settembre è stata un lampo a cel sereno. Stupisce il modo in cui comunica, è diretta coerente e dice le cose come stanno. Red Ronnie l'ha intervistata e oltre al video che abbiamo già pubblicato e che ha suscitato interesse e oltre a tutto ciò che si legge in rete, siamo certi che i contenuti rilasciati dalla dott.ssa Nunzia Alessandra Schilirò in questa intervista siano di grande valore costituzionale e che siano importanti anche e in relazione ai diritti umani.

Nadra per gli amici, ha diretto dal 2014 al 2018 la quarta sezione della squadra mobile di Roma “La squadra mobile è un ufficio della Polizia di Stato italiana, incardinato in ogni questura, cui sono demandati compiti di polizia giudiziaria.”. Nello specifico Il Vice questore Schilirò, si occupa, di reati sessuali contro le donne, i minori e le fasce più vulnerabili. Ha coordinato il progetto “Questo non è amore” per la provincia di Roma nella foto «Vice questore aggiunto - Nunzia Alessandra Schilirò Squadra mobile Roma - Dirigente IV sezione» in allegato il progetto. https://www.lsnn.n...ti/inserto-2-18.pdf

In questo inserto dichiara:“Mi chiedono perché non ho tatuaggi, come le persone alla moda. Perché in ogni centimetro della mia pelle e molto più in fondo, ho tatuati gli occhi di donne che potrebbero essere i miei: sono tutti uguali gli occhi traditi da chi giurava di amarti. Occhi scalfiti da uno stillicidio di minacce, messaggi, appostamenti e inseguimenti. Occhi terrorizzati da altri occhi, che ti perseguitano e da mani, alzate come un trofeo, strette a una bottiglia di acido, che ti cancellerà. Non parlo di questi reati perché sono di moda, ma perché ciascuno sia libero di percorrere la propria strada.”

Seguendo con l'intervista di Ronnie Nandra legge gli articoli 32 e 78 della costituzione e mette li il fatto che l'Italia è l'unico paese al mondo che adotterà il Green Pass e dice «penso che l’Italia sia un po' in pericolo» e segue nel dire «Il mondo ci guarda, perché questo certificato non ce l'ha nessun altro. In nessuna altra parte del mondo esiste, con questa gravità e ripete in nessuna altra parte del mondo “qualcosa vorrà dire? ”» Riferendosi sempre al Green Pass dice: «non solo non ha basi costituzionali, non ne ha neppure basi sanitarie» e spiega «Che i vaccinati contagiano che si ammalano ormai è noto. Lo dicono i dati che vengono da Israele, lo dicono i dati che vengono dall’Australia dal Massachusetts “stato degli Stati Uniti nella regione del New England “, dall’Islanda. Ma anche in Italia: L’istituto superiore di Sanità ci ha detto che ci sono gli 80enni in ospedale»

il video del suo intervento a Roma

Fa specie il fatto che dichiara una verità inconfutabile «non può essere un problema mio se in televisione danno soltanto un unica rappresentazione della realtà» «io ho chiesto pluralismo, ho chiesto libertà di informazione» «io chiedo il rispetto della costituzione» «perché sono sconvolta da tutto quello che sta accadendo» «perché mi sembra surreale, tutta questa attenzione per me che sono una persona comune, che voleva solo fare il suo lavoro, che ama il proprio paese» «non dovrei essere io a dire che abbiamo una costituzione meravigliosa e che va rispettata. DOVREBBE ESSERE SCONTATO»

La Schilirò «NON VUOLE ENTRARE IN POLITICA» «al momento non ha intenzione di entrare in politica e spiega: se la polizia non mi vuole più perché pensa che io leda la sua immagine» dice: “sinceramente mi sento io lesa” «io devo stare in una famiglia che per me è la polizia di stato, dove mi dicono che sono una terrorista? dove non mi parlano più?» «ho avuto solidarietà da 20mila tra poliziotti, carabinieri, vigili del fuoco» e poi «medici, avvocati e qualche magistrato»

Poi parla di una associazione OSA “operatori sicurezza associati” per riunire tutte le forze dell'ordine, contrarie al #GreenPass e per la libertà di scelta e in difesa sopratutto della costituzione “sulla quale abbiamo giurato”, alla quale possono aderire tutti i comuni cittadini. Ciò accadeva «alcuni mesi fa e io mi sono rifiutata perché “nella mia vita voglio distruggere il mio ego, non nutrirlo!”» Lei ha una passione unica ed è quella di scrivere oltre a fare la poliziotta. Non è per le telecamere e TV «Io voglio tutto nella vita meno che apparire» e rimette li il fatto che su quel palco si è ritrovata per caso, non è stata una scelta ponderata.

Nadrà avvocato che guadagnava bene, per scelta ha preferito la Polizia.

Gli articoli della Costituzione - Senato

Articolo 32 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

Articolo 78 Le Camere deliberano lo stato di guerra [cfr. art. 87 c. 9] e conferiscono al Governo i poteri necessari.

Segue l'intervista VIDEO di Red Ronnie pubblicata sul suo canale ufficiale

da Youtube / Mentre esco dalla casa di Nunzia Alessandra Schilirò vedo due persone, un uomo e una donna, che passando mi guardano con attenzione. Nunzia mi dirà poi che erano i suoi superiori che andavano a notificarle il provvedimento disciplinare per sospensione-esclusione dal servizio. Nandra, coma chiamano gli amici la Schilirò, è il vice Questore di Roma che sabato 25 settembre a Roma, in Piazza San Giovanni, ha parlato da libera cittadina davanti a 100.000 manifestanti. Ha citato Gandhi, il suo modo pacifico di protestare e ha detto che il pass verde è incostituzionale. Bufera mediatica. Tutti l’hanno cercata per intervistarla. Lei si è trovata in un frullatore e ha accettato solo una minima parte delle richieste.

Anche io l’ho cercata per scoprire che avevo ospitato sua sorella cantautrice, Samuele Schilirò, in un mio programma. Essendo a Roma l’ho raggiunta a casa sua e, Golia permettendo, abbiamo fatto una lunga e splendida conversazione. Golia è la sua splendida enorme cagnolona, un pastore tedesco affettuosissima.

Nandra ha diretto dal 2014 al 2018 la quarta sezione della squadra mobile di Roma, che si occupa di reati sessuali contro le donne, i minori e le fasce vulnerabili. Ha coordinato il progetto “Questo non è amore” per la provincia di Roma, per prevenire e reprimere il fenomeno della violenza di genere, e le operazioni per combattere il bullismo nelle scuole. Nel 2017, ha vinto il premio Simpatia, per aver coordinato l’équipe romana del progetto “Questo non è amore”, il premio Pavoncella e il premio Sicurezza per il suo impegno contro la violenza di genere. Ha risolto alcuni dei casi di violenza che hanno colpito l’opinione pubblica. Tanto che la Polizia la scelta come “immagine” da mandare in televisione e convegni.

Improvvisamente, da poliziotta modella a ribelle, accusata persino di violenza quando lei ha parlato solo di Gandhi e nel 2018 col suo saggio “Soli nella notte dell’anima” ha vinto il “Books for peace (Libri per la pace)”

Mi sono trovato davanti una ragazza dolce quanto determinata, decisa a difendere quella Costituzione sulla quale ha giurato. Ma ciò che mi ha colpito maggiormente è la sua spiritualità che le fa vedere ben oltre la vita che stiamo vivendo. Ha anche una grande passione, oltre che per la giustizia, per la scrittura. Infatti Byoblu le ha appena ripubblicato “La ragazza con la rotella in più”, un libro che, nonostante il grande successo, era sparito misteriosamente dalle librerie. Nel retro copertina c’è scritto:

“Ti porta fuori dall’inferno solo chi l’ha vissuto prima di te. Ogni risveglio lo si deve a un altro, che crede in noi prima di noi”.
Byoblu ha anche lanciato una petizione:

“Sabato 25 settembre a Roma, in piazza San Giovanni, c’erano centomila persone. La vicequestore di Roma, dott.ssa Nunzia Alessandra Schilirò, senza uniforme, da libera cittadina, al di fuori del suo orario di lavoro e nel corso di una manifestazione apartitica, è salita sul palco. Con coraggio e amore per i valori costituzionali che ha giurato di difendere, ha fatto il discorso che potete vedere sul video in cima a questo appello.

Ma il Ministro dell’Interno, dott.ssa Luciana Lamorgese, anziché essere fiera di annoverare tra le fila delle forze dell’ordine una cittadina con un così alto senso di partecipazione civica, ha parlato di “dichiarazioni gravissime” e ha preteso che per la vicequestore venisse avviato addirittura un procedimento penale. Nunzia Alessandra Schilirò ha un curriculum fulgido e si è distinta negli anni per avere risolto numerosi casi di femminicidio, spendendosi sempre con abnegazione e senso del dovere. Non merita questo trattamento, lesivo peraltro dei suoi diritti costituzionali.

Per questo, i cittadini firmatari del presente appello, chiedono che qualsiasi procedimento, penale, amministrativo o disciplinare che fosse stato ipotizzato a suo carico, venga immediatamente sospeso per non ledere l’immagine dello Stato, che non deve essere ingiusto con i giusti né forte con i deboli.”

In poche ore sono state raggiunte 50.000 firme. Trovi l’appello a questo link:

https://go.byoblu.com/IoStoConNunzia

Dove c’è anche il video del suo intervento sul palco in Piazza San Giovanni.

Stiamo vivendo un periodo assurdo, ma incontrare persone come Nunzia Alessandra Schilirò, Nandra per gli amici, ti dà la sensazione che le ombre buie che vogliono avvolgerci si stanno dissolvendo.

puoi leggere anche l'articolo pubblicato da Red Ronnie (La mia intervista con la donna del momento, racconto una persona semplice e giusta e conosco il suo meraviglioso cane Golia )https://www.optimagazine.com/2021/09/29/vi-presento-il-vice-questore-di-roma-nunzia-alessandra-schiliro-che-ai-centomila-di-piazza-san-giovanni-ha-parlato-di-gandhi/2211952

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Intervis...ed Ronnie