Venerdì
14:45:50
Novembre
19 2021

Decisioni della Riunione Ministeriale Intermedia 2021. Live dalla Riunione Ministeriale Intermedia

View 799

word 974 read time 4 minutes, 52 Seconds

I ministri del governo incaricati delle attività spaziali negli Stati membri dell'ESA si sono incontrati il 19 novembre in una riunione ministeriale intermedia a Matosinhos, in Portogallo.

La copertura in diretta, inclusa una chiamata in volo con l'astronauta dell'ESA Matthias Maurer sulla Stazione Spaziale Internazionale è stata programmata così:

10:00-11:30 CET (09:00-10:30 GMT)

Dichiarazioni di apertura

12:00-13:00 CET (11:00-12:00 GMT)

Seconda sessione

14:05-14:25 CET (13:05-13:25 GMT)
Chiamata in volo con l'astronauta dell'ESA Matthias Maurer sulla Stazione Spaziale Internazionale

15:00-16:00 CET (14:00-15:00 GMT)

Briefing per la stampa

La conferenza stampa si concentrerà su "Accelerare l'uso dello spazio in Europa" ("Il manifesto di Matosinhos") e la relativa risoluzione basata sull'Agenda 2025 dell'ESA e sul rapporto del gruppo consultivo di alto livello sull'accelerazione dell'uso dello spazio in Europa.

N° 39-2021: Decisioni della Riunione Ministeriale Intermedia 2021

I ministri del governo incaricati delle attività spaziali negli Stati membri dell'ESA si sono incontrati oggi in una riunione ministeriale intermedia tenutasi a Matosinhos, in Portogallo.

Il Consiglio dei ministri ha adottato all'unanimità una risoluzione per accelerare l'uso dello spazio in Europa ( il "manifesto Matosinhos" ) per affrontare le sfide sociali, economiche e di sicurezza urgenti e senza precedenti che l'Europa e i suoi cittadini devono affrontare.

La Risoluzione ha definito tre "acceleratori" per portare le ambizioni spaziali dell'Europa al livello successivo, dando mandato al Direttore Generale dell'ESA di sviluppare i loro concetti di governance e finanziamento, di concerto con gli Stati Membri.

Come prima priorità, l'ESA inizierà a lavorare verso l'acceleratore "Space for a Green Future" per consentire alle persone di comprendere meglio lo stato attuale del pianeta e sviluppare scenari e soluzioni per una vita sostenibile sulla Terra attraverso un gemello digitale del nostro pianeta, che contribuirà al raggiungimento della neutralità climatica con zero emissioni nette di gas serra entro il 2050.

In secondo luogo, l'acceleratore "Rapid and Resilient Crisis Response" mirerà a supportare i governi ad agire con decisione sulle crisi che l'Europa deve affrontare, da inondazioni e tempeste agli incendi, fatte salve le competenze sovrane degli Stati membri e le competenze dell'Unione europea.

In terzo luogo, l'acceleratore "Protection of Space Assets" avrà l'obiettivo di salvaguardare gli astronauti e le risorse dell'ESA dall'interferenza di detriti spaziali e condizioni meteorologiche spaziali.

Il Consiglio dell'ESA ha anche riconosciuto due "ispiratori" per rafforzare la leadership europea nella scienza, nello sviluppo tecnologico e nell'ispirazione: una missione di ritorno del campione di luna ghiacciata; e l'esplorazione umana dello spazio.

Il concetto dei tre acceleratori e dei due ispiratori è stato definito negli ultimi mesi, sulla base della consulenza di un gruppo consultivo di alto livello al direttore generale dell'ESA. Il "Rapporto finale sull'accelerazione dell'uso dello spazio in Europa" è stato pubblicato all'inizio di ottobre e le sue raccomandazioni sono state presentate dal direttore generale dell'ESA agli Stati membri alla riunione del Consiglio dell'ESA tenutasi a fine mese.

La Risoluzione per accelerare l'uso dello spazio in Europa sostiene fortemente la visione dell'"Agenda 2025" del Direttore Generale dell'ESA di costruire sull'eccellenza dell'Europa nello spazio e realizzare il suo pieno potenziale, a beneficio di tutti sulla Terra e dei cittadini europei, in particolare .

La riunione ministeriale intermedia è stata una pietra miliare sulla strada per il vertice spaziale europeo che si terrà a Tolosa nel febbraio 2022, in vista della prossima riunione del Consiglio dell'ESA a livello ministeriale.

Josef Aschbacher, Direttore Generale dell'ESA, ha dichiarato: “Lo spazio è il luogo in cui si svolgerà l'intensificarsi della competizione globale per l'innovazione tecnologica, la leadership economica e l'autonomia europea. È urgente che l'Europa acceleri l'uso dello spazio.

“La riunione ministeriale intermedia ha riconosciuto la necessità di una rinnovata ambizione spaziale europea. I tre acceleratori e i due ispiratori saranno passi affinché l'Europa utilizzi appieno lo spazio per i suoi cittadini, creando opportunità economiche. Questo mi dà come Direttore Generale dell'ESA un chiaro mandato in vista del Summit Spaziale Europeo”.

Manuel Heitor, ministro per la scienza, la tecnologia e l'istruzione superiore del governo portoghese, che ha presieduto la riunione ministeriale intermedia dell'ESA, ha dichiarato: “Dobbiamo tutti 'fare spazio all'Europa' in modo da garantire che i cittadini europei diventino parte integrante futuri sviluppi spaziali in Europa. Ciò significa salvare vite umane, prevedere disastri naturali, prevenire incendi e, in generale, affrontare i cambiamenti climatici, la drastica riduzione della biodiversità, la crisi sanitaria ed economica, l'incertezza e i rischi, oltre a garantire la sicurezza e le condizioni di sicurezza per le nostre popolazioni. Questo può essere affrontato solo se le iniziative spaziali in Europa andranno avanti in linea con le transizioni digitali e verdi.

“La natura su larga scala e il ritmo veloce della crisi climatica e di altre sfide significano che nessuna nazione europea sarà in grado di affrontarle efficacemente da sola. Lo spazio ha un enorme potenziale non sfruttato per aiutare ad affrontare queste sfide e ora è urgentemente necessaria un'accelerazione nello sviluppo delle capacità spaziali europee”.

Maggiori informazioni

Sito Web ESA Vision: https://vision.esa.int/

Il Manifesto di Matosinhos:

https://esamultimedia.esa.int/docs/corporate/ESA_C_2021_176_EN.pdf

Informazioni sull'Agenzia spaziale europea

L'Agenzia spaziale europea (ESA) rappresenta la porta d'ingresso dell'Europa verso lo spazio.

L'ESA è un'organizzazione intergovernativa, creata nel 1975, con la missione di plasmare lo sviluppo della capacità spaziale europea e garantire che gli investimenti nello spazio offrano benefici ai cittadini europei e del mondo.

L'ESA ha 22 Stati membri: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera e il Regno Unito. Slovenia, Lettonia e Lituania sono membri associati.

L'ESA ha stabilito una cooperazione formale con sei Stati membri dell'UE. Il Canada partecipa ad alcuni programmi ESA nell'ambito di un accordo di cooperazione.

Coordinando le risorse finanziarie e intellettuali dei suoi membri, l'ESA può intraprendere programmi e attività che vanno ben oltre l'ambito di ogni singolo paese europeo. Sta lavorando in particolare con l'UE per l'attuazione dei programmi Galileo e Copernicus, nonché con Eumetsat per lo sviluppo di missioni meteorologiche.


Source by esaint


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Decision...ntermedia