Video - Ottawa - No alla vaccinazione, No al GreenPass. I sostenitori dei camionisti invadono la capitale federale

MOVE

MOVE

MOVE

MOVE

MOVE

Domenica
01:15:44
Gennaio
30 2022

Video - Ottawa - No alla vaccinazione, No al GreenPass. I sostenitori dei camionisti invadono la capitale federale

Immagini della manifestazione davanti al Parlamento a Ottawa. Il traffico è completamente bloccato nel centro della città a causa dei numerosi camion. Il primo ministro Justin Trudeau ha lasciato la sua casa per un luogo segreto.

View 1.1K

word 250 read time 1 minute, 15 Seconds

Canada - Ottawa - Migliaia di camionisti e manifestanti provenienti da tutto il Canada iniziano a radunarsi davanti al Parlamento di Ottawa contro la vaccinazione obbligatoria dei camionisti e, più in generale, contro il GreenPass e le restrizioni.

«Raidio-Canada - Les partisans des camionneurs envahissent la capitale fédérale» La maggioranza dei manifestanti intervistati da Radio-Canada ha parlato di libertà, diritti fondamentali e diritto di scelta.

Alcuni sono partiti una settimana fa, altri nelle prime ore del sabato mattina. Migliaia di camionisti sono entrati nella capitale federale, attesi da migliaia di sostenitori. La rumorosa protesta ha messo in allerta la polizia, anche se gli organizzatori hanno esortato la folla in aumento a mantenere la calma.

I manifestanti si sono riuniti in quello che chiamano il Freedom Convoy per opporsi alle vaccinazioni obbligatorie per i camionisti che attraversano il confine tra Canada e Stati Uniti e molte altre restrizioni relative al COVID-19.

Alla fine della giornata di sabato, le autorità non hanno segnalato arresti poiché le migliaia di partecipanti hanno continuato ad occupare il cuore del centro cittadino.

Coinvolte diverse forze dell'ordine.

Da venerdì, ogni parcheggio nelle vicinanze e ogni strada adiacente a Parliament Hill è stata invasa da camioncini e SUV che trasportavano bandiere e cartelli canadesi.

Migliaia di persone sono entrate nei distretti parlamentari mentre era in vigore un avviso di freddo estremo e si sono unite a una fila di camionisti. La polizia stima che fino a 10.000 persone saranno sul posto entro la fine della giornata di sabato.

Ottawa - No alla vaccinazione, No al GreenPass. I sostenitori dei camionisti invadono la capitale federale.

Rimasta in gran parte pacifica per tutto il giorno, la manifestazione ha persino assunto un'aria festosa e riscaldata in alcuni punti.

La manifestazione, iniziata come protesta a sostegno dei camionisti contrari alle vaccinazioni obbligatorie, è diventata rapidamente una protesta contro il primo ministro Trudeau.

Poco prima delle 14, un elicottero ha sorvolato il parlamento portando un messaggio che ha commosso la folla:

Sabato un elicottero con il messaggio "F...Trudeau", si leggeva a caratteri cubitali , ha sorvolato Parliament Hill durante la protesta dei camionisti. (Justin Pierre James Trudeau è un politico canadese, ventitreesimo Primo ministro del Canada dal 4 novembre 2015 e leader del Partito Liberale del Canada)

Lo spazio aereo sopra Parliament Hill è una no-fly zone. Pochi minuti dopo l'avvistamento dell'elicottero, Transport Canada ha annunciato un aumento della portata delle restrizioni di volo.

A causa delle dimensioni del raduno e del rischio di straripamento, il servizio di polizia di Ottawa (OPS) fa affidamento sull'assistenza di agenti di Toronto, Durham, Londra e York, nonché sul supporto della polizia provinciale dell'Ontario (OPP), il Servizio di protezione parlamentare (PPS) e Royal Canadian Mounted Police (RCMP).

Un manifestante alza un cartello con la scritta, in inglese, “We support the truckers” davanti a una folla radunata davanti al parlamento di Ottawa.

I leader del gruppo #Canada-Unity , che è tra gli organizzatori del convoglio, dovrebbero parlare alla folla sabato.

Questo gruppo ha sviluppato un «memorandum d'intesa» che chiede al Senato e al Governatore Generale nominato Mary Simon di usurpare l'autorità del governo eletto e rimuovere tutti gli ordini di vaccinazione e altre restrizioni di salute pubblica, il che è un'impossibilità costituzionale.

Il leader del Partito popolare canadese (PPC), #Maxime-Bernier, ha preso parte sabato alla manifestazione «dei camionisti che si battono per riconquistare le nostre libertà».

«Vogliamo che tutte queste misure possano fermarsi e che si ritorni alla nostra vita normale prima del #COVID », riassume lo chef.

Il leader del Nuovo Partito Democratico, #Jagmeet-Singh, nel frattempo ha denunciato i funzionari eletti conservatori che sostengono un convoglio guidato da persone che promuovono la supremazia bianca , secondo lui.

Diversi manifestanti alzano cartelli su cui si possono leggere messaggi contro i media.

I giornalisti di vari organi di informazione che si occupavano della protesta hanno inoltre riferito di essere stati intimiditi verbalmente e fisicamente dai manifestanti venerdì.

Un giornalista della stampa canadese ha dovuto interrompere un'intervista che stava conducendo sul marciapiede fuori dal parlamento quando tre uomini lo hanno circondato, insultandolo e urlandogli di andarsene.

Disagi e problemi di traffico

Le forze di polizia della regione affermano che stanno apportando modifiche man mano che il movimento si evolve e cresce.

Diverse strade e ponti sono stati chiusi al traffico veicolare. Anche il Rideau Center e diverse attività commerciali del centro hanno chiuso.

Sabato mattina, una dozzina di veicoli sono stati rimorchiati, secondo il portavoce delServizio di polizia di OttawaOPS , Amy Gagnon. Questi erano parcheggiati nella corsia dei veicoli di emergenza a Wellington o vicino al War Memorial.

Nel pomeriggio, i manifestanti sono stati persino avvistati mentre ballavano presso la Tomba del Milite Ignoto, criticata dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, il generale Wayne Eyre.

Il portavoce ha sottolineato che la polizia rimarrà sul posto fino a quando i manifestanti non lasceranno la scena.

Il capo diServizio di polizia di OttawaSPO , Peter Sloly, ha detto venerdì che spera che il più grande inconveniente causato dalla protesta possa solo interrompere il traffico.

Tuttavia, ha messo in guardia contro «individui o lupi solitari che potrebbero scivolare nella protesta per vari motivi».

Poiché Sir John A. Macdonald e Queen Elizabeth Parkways erano chiusi ai veicoli, la polizia ha avvertito i residenti che il traffico potrebbe essere interrotto in tutta la capitale.

L'obiettivo dichiarato dei manifestanti è quello di interrompere il traffico e portare l'attenzione sulla loro causa.
— Una citazione da Trish Ferguson, vice capo ad interim di Servizio di polizia di OttawaOPS

I manifestanti si oppongono alle restrizioni COVID-19, compresi i requisiti transfrontalieri per i camionisti.

La polizia ha incaricato i manifestanti di prendere l'ingresso di Pinecrest Road sull'autostrada 417, l'uscita Kent e la passeggiata Sir-George-Étienne-Cartier.

Il Servizio di polizia di Ottawa L'OPH non prevedeva di chiudere le arterie principali, ma ha affermato che avrebbe ridotto il numero di corsie accessibili su alcune strade, in particolare il centro.

Sul lato Gatineau, il Service de police de la Ville de Gatineau (SPVG) ha indicato che rue Laurier era chiusa al traffico tra boulevard de Maisonneuve e rue de Verdun.

Affermazioni

Il movimento, prima organizzato in risposta all'obbligo di vaccinazione imposto ai camionisti transfrontalieri in Canada e negli Stati Uniti, ora ha richieste molto più ampie.

La maggioranza dei manifestanti incontrati da Radio-Canada ha parlato di libertà, diritti fondamentali e diritto di scelta. Hanno anche espresso il loro esaurimento per le numerose misure sanitarie.

Non si tratta più di essere vaccinati o non vaccinati , ha riassunto un manifestante. Ci meritiamo di meglio.
"Sono qui per il mio ometto. Abbiamo bisogno di diritti per i nostri figli. Non è giusto che imponga loro tutti questi vaccini. Siamo qui per i camionisti, per il loro lavoro. Abbiamo bisogno di cibo sui nostri scaffali.»
— Una citazione di Un padre di Oshawa

Jasmine, barelliera che lavora in un ospedale di Montreal, non vede il senso di chiedere la rivoluzione. Si è recata nella capitale per supportare i camionisti.

Hanno ceduto alle infermiere che non erano vaccinate, quindi non hanno altra scelta che cedere alle richieste dei camionisti , ha spiegato questa donna, che ha preferito non indicare il suo cognome. Questa donna sulla sessantina, che ha assicurato di essere stata doppiamente vaccinata, ha detto di volere una graduale revoca delle misure sanitarie.

fonte: ici.radio-canada.ca

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Video - ... federale
from: ladysilvia
by: Bocconi
from: ladysilvia
by: Apple