Sabato
08:38:31
Febbraio
19 2022

Bruxelles denuncia la Cina davanti all'OMC per gli ostacoli alla protezione dei brevetti di tecnologie come il 5G

La Commissione europea ha denunciato questo venerdì la Cina davanti all'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) "World Trade Organization (WTO)" per gli ostacoli che Pechino pone alle aziende europee con brevetti in tecnologie chiave come il 5G quando ricorrono ai tribunali nazionali per denunciare la loro appropriazione illegale da parte dell'industria cinese.

View 7.2K

word 517 read time 2 minutes, 35 Seconds

Bruxelles - La Commissione europea ha denunciato questo venerdì la Cina davanti all'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) per aver limitato il diritto delle aziende dell'UE di proteggere l'uso dei propri brevetti in tecnologie "chiave" come le reti 3G, 4G e 5G, ha riferito l'istituzione in un dichiarazione.

In particolare, Bruxelles critica che Pechino “limiti fortemente” la possibilità che le aziende europee possano far valere i propri diritti su questo tipo di tecnologia nei tribunali stranieri quando vengono utilizzate “illegalmente” o “senza un adeguato compenso” dai loro rivali cinesi.

"I titolari di brevetti che vanno in tribunale al di fuori della Cina spesso devono affrontare multe significative in Cina", denuncia la Commissione europea, aggiungendo che ciò "fa pressione" sulle società europee affinché fissino i prezzi delle licenze al di sotto del valore del mercato.

Questa pratica, continua Bruxelles, sta danneggiando "estremamente" l'innovazione e la concorrenza in Europa e dissuade le aziende dell'UE dalla possibilità di "esercitare e far valere" diritti sui loro brevetti che darebbero loro un "vantaggio tecnologico".

"Dobbiamo proteggere la vivace industria high-tech dell'UE, un motore di innovazione che assicura il nostro ruolo di primo piano nello sviluppo delle tecnologie innovative del futuro", ha affermato Valdis Dombrovskis, vicepresidente economico dell'esecutivo comunitario.

Il capo anche del portafoglio Trade ha affermato che le società europee "hanno il diritto di chiedere giustizia quando la loro tecnologia viene utilizzata illegalmente".

In particolare, il Community Executive accusa i tribunali cinesi di esercitare pressioni sulle imprese europee “high-tech” dall'agosto 2020 attraverso risoluzioni che cercano di impedire a queste aziende di tutelare i propri diritti di sfruttamento delle proprie tecnologie.

I tribunali cinesi, aggiunge l'istituzione comunitaria, sfruttano anche la minaccia di imporre pesanti sanzioni alle imprese dell'UE se ricorrono a tribunali stranieri, il che le lascia in una situazione di “significativo svantaggio” rispetto ai rivali del Paese asiatico, che sono i richiedenti dette delibere “al fine di beneficiare di una tecnologia più economica o addirittura liberamente accessibile”.

Nel comunicato, Bruxelles assicura di aver tentato “in più occasioni” di raggiungere un accordo amichevole con Pechino, ma in assenza di una soluzione per pratiche che considera “incompatibili” con le regole dell'OMC, ha deciso di chiedere l'apertura di consultazioni all'interno del forum internazionale.

L'apertura delle consultazioni è il primo passo dell'OMC “World Trade Organization (WTO)” per risolvere le controversie e se le parti coinvolte non raggiungono una soluzione "soddisfacente" entro 60 giorni, l'UE potrebbe chiedere all'organizzazione di costituire un panel per decidere in merito.

L'apertura delle consultazioni è il primo passo dell'OMC “World Trade Organization (WTO)” per risolvere le controversie e se le parti coinvolte non raggiungono una soluzione "soddisfacente" entro 60 giorni, l'UE potrebbe chiedere all'organizzazione di costituire un panel per decidere in merito.

fonte: https://www.lsnn.n...ia/29852/science/0/

Source by Redazione


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Bruxelle...ome il 5G
from: ladysilvia
by: Bocconi
from: ladysilvia
by: Apple