VINCE IL PREMIO “LIBRO DELL’ANNO” AL PREMIO LUNEZIA 2005

Venerdì
15:04:24
Luglio
01 2005

VINCE IL PREMIO “LIBRO DELL’ANNO” AL PREMIO LUNEZIA 2005

(“STORIE E AMORI, COSTUME E SOCIETÀ NELLE CANZONI ITALIANE DELL’ESTATE”)

View 131.8K

word 558 read time 2 minutes, 47 Seconds

“Legata a un granello di sabbia” (“Storie e amori, costume e società nelle canzoni italiane dell’estate”), il nuovo libro del critico musicale Enzo Gentile, vince il Premio “Libro dell’anno” al Premio Lunezia 2005 (il premio al valore Musical-Letterario delle canzoni italiane, riservato a famosi autori della musica leggera italiana, che si tiene ad Aulla in provincia di Massa Carrara dal 21 al 24 luglio). Il premio gli verrà consegnato il 22 luglio a Aulla.

“Legata a un granello di sabbia” (in vendita al prezzo di 10 euro per i tipi della Melampo Editore) verrà presentato domani, martedì 14 giugno, alle ore 18.00, a Milano, all’Osteria del Treno (con un brindisi-aperitivo cui parteciperanno oltre all’autore anche alcuni degli artisti citati nel libro: Alice, Ivan Cattaneo, Franz Di Cioccio (PFM), Pietruccio Montalbetti (Dik-Dik), Gianni Pettenati, Shel Shapiro, Drupi).

Proponendosi come la prima ricerca condotta in Italia sul fenomeno della canzone balneare, “Legata a un granello di sabbia” è un saggio su quel particolare spicchio della musica leggera che riguarda le colonne sonore dell’estate, ma è anche un’indagine trasversale, per la ricostruzione storica e artistica di un genere che si coniuga strettamente ai cambiamenti della società e che contiene moltissime curiosità : duecento pagine tra cronache e costume, con un inserto a colori che riproduce ottanta copertine discografiche dell’epoca.

Enzo Gentile, dall’inizio degli anni Sessanta a oggi, disegna un viaggio nella memoria e nel mercato, attraverso le manifestazioni che hanno cantato l’estate (Festivalbar, Cantagiro, Un disco per l’estate), sull’onda delle canzoni, dei testi e delle immagini di una lunga stagione, dall’epopea dei juke-box alla febbre per il ballo, alla scoperta della villeggiatura di massa.

La canzone dell’estate, i motivi balneari, la cultura delle vacanze sono elementi ben radicati negli usi e costumi degli italiani. E una colonna sonora precisa, pensata, mirata e confezionata appositamente, inizia a delinearsi dai primi anni Sessanta, con una serie di autori, interpreti e canzoni che accompagneranno i comportamenti, i piccoli e i grandi fatti della società italiana, tra atmosfere da spiaggia e un sano, divertente intrattenimento, che alla lunga si rivelerà l’indelebile marchio di un periodo.

Il libro ripercorre la storia e i motivi di un’epoca, per arrivare fino ai giorni nostri attraverso le voci e i ricordi, i sapori e le parole di un repertorio musicale indimenticato, fatto di successi clamorosi, di canzoni mitiche, di tormentoni e slogan che nessuna moda o mutazione ideologica hanno intaccato, infranto.
Una ricostruzione di cronaca, la nascita di un genere e del grande business che ha generato, con la selezione di oltre centocinquanta canzoni raccontate e inquadrate nel loro contesto storico, i cambiamenti di stile, le testimonianze dei protagonisti che tornano alle loro gesta per spiegare un fenomeno irripetibile e unico sul mercato internazionale.

La prefazione “Un desco per l’estate” è di Gianni Mura.
Con le osservazioni e i ricordi di Edoardo Vianello, Ricky Gianco, Peppino Di Capri, Fred Bongusto, Shel Shapiro, Caterina Caselli, Gino Paoli, Sergio Endrigo, Mino Reitano, Mario Tessuto, Gianni Pettenati, Drupi, Nomadi, Dik-Dik, Camaleonti, Nuovi Angeli, Giuliano e i Notturni, New Trolls, Orme, Nada, Alice, Roberto Vecchioni, Giorgio Conte, Ivan Cattaneo, Righeira, Biagio Antonacci, Morgan, Franz Di Cioccio, Renzo Arbore, Jovanotti e altri.

NEWS PRECEDENTE:
http://www.ladysil...news/5450/attualita

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / VINCE IL...EZIA 2005
from: ladysilvia
by: ENEL
from: ladysilvia
by: UNIPR