Italia-Cina: frutta sicura grazie al Cnr

Giovedì
15:00:22
Luglio
07 2005

Italia-Cina: frutta sicura grazie al Cnr

La Cina è un grande esportatore di derrate alimentari, anche verso l’Italia. Sulla sicurezza di questi prodotti ora vigilerà il Consiglio nazionale delle ricerche, con un laboratorio del Dipartimento agroalimentare nello Shandong e formando esperti cinesi nei propri istituti

View 157.7K

word 556 read time 2 minutes, 46 Seconds

Circa 200 mila tonnellate l’anno tra succhi di frutta, conserve di pomodoro, semilavorati di verdure, pesce, crostacei, etc., provenienti soltanto dallo Xinjiang nordorientale e dalla Mongolia interna. L’Italia è un fortissimo importatore di derrate alimentari cinesi. Importazioni non più a rischio, grazie al laboratorio agroalimentare in corso di realizzazione con la supervisione scientifica del Cnr in virtù di un accordo di collaborazione tra i due Paesi. “Formazione di ricercatori presso i nostri laboratori, valorizzazione delle biorisorse locali e sviluppo di tecniche colturali agrosostenibili, sicurezza e qualità alimentare e ambientale. Sono questi i punti fondamentali dell’accordo”, spiega Francesco Cannata, ricercatore dell’Istituto di biologia agroambientale e forestale (Ibaf) del Cnr di Porano, che vanta un’esperienza di collaborazione con la Repubblica Popolare Cinese da ben 15 anni nel settore agroalimentare e agroforestale. Lo scambio si è ora trasformato in un progetto cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri dal costo complessivo di 170 mila euro per il 2005, localizzato nella provincia dello Shandong. “Uno dei compiti principali del laboratorio sarà formare presso i nostri Istituti esperti che, tornati nel loro paese, dove hanno grande disponibilità di risorse per la ricerca e lo sviluppo, potranno consolidare i collegamenti con l’Italia”. I primi sei studiosi cinesi arriveranno tra breve: due all’Ibaf, dove si occuperanno di agroforestale e genetica, due all’Istituto di scienze per le produzioni alimentari di Bari per occuparsi di microtossine e due all’Istituto di scienze dell’alimentazione di Avellino, per dedicarsi ad analisi biochimiche e di tossicità .

Qualità e sicurezza alimentare saranno tra i temi di ricerca del laboratorio di maggior valore strategico. “Dopo i recenti casi di influenza dei polli, di Bse e Sars”, commenta Cannata, “è cresciuta l’attenzione degli importatori sull’origine, la qualità e la sicurezza d’uso degli alimenti, soprattutto per quelli provenienti da Paesi extraeuropei che hanno meno vincoli dell’Ue. In Cina sono ancora massicci l’impiego di pesticidi organici, dannosi per il sistema nervoso, e la presenza di micotossine, soprattutto nella frutta secca. Vantaggi arriveranno non solo per i consumatori italiani e europei, grazie a prodotti certificati, ma anche per le nostre imprese di servizi e per i sistemi industriali che si occupano di certificazione di qualità , trasformazione e importazione”.

In questa fase iniziale i ricercatori italiani si occuperanno essenzialmente del settore della frutta secca, in particolare noci, e della frutta fresca (pere, albicocche, pesche, mele), dando attenzione anche allo sviluppo di tecniche colturali ecosostenibili e sistemi irrigui a basso consumo di acqua. E’ indispensabile far acquisire al sistema cinese una “cultura” della qualità e dell’ambiente, considerata anche l’adesione della Rpc al trattato di Kyoto e al Wto: “La Cina sta diventando il più grande esportatore di succhi di frutta grezzi e non è di poca importanza la certezza che le tecniche di produzione e conservazione siano compatibili con i parametri salutistici e qualitativi dei paesi importatori”. L’obiettivo a breve è stabilizzare l’attuale collaborazione in un protocollo di intesa triennale, che mantenga ai ricercatori italiani la leadership nella formazione degli agronomi locali e di specialisti nelle scienze dell’alimentazione per il controllo dei prodotti.

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Italia-C...ie al Cnr
from: ladysilvia
by: Unesco
from: ladysilvia
by: APPLE Italia
from: ladysilvia
by: Greenpeace