APPROVATA SENZA I SUNNITI UNA BOZZA DI COSTITUZIONE 2

Martedì
00:17:57
Agosto
30 2005

APPROVATA SENZA I SUNNITI UNA BOZZA DI COSTITUZIONE 2

View 169.4K

word 429 read time 2 minutes, 8 Seconds

IRAK, Sostanzialmente guardinghe o preoccupate alcune delle reazioni all’approvazione della contestata bozza di carta costituzionale. "Come cristiani ci aspettavamo un po’ di più per quello che riguarda la libertà religiosa; confidiamo, perciò, nelle leggi che verranno emanate in seguito, per garantire a tutti gli stessi diritti” lo ha detto il vescovo ausiliare di Baghdad, il caldeo Shlemon Warduni, al ’Sir’ (Servizio informazioni religiose) commentando la bozza di costituzione che, approvata ieri da sciiti e curdi ma non dai sunniti, ad ottobre sarà sottoposta a un referendum popolare. “ Resta da verificare se la ’sharia’ sarà fonte di diritto" ha aggiunto Warduni, sottolineando che comunque "devono essere garantiti tutti i diritti tipici dei paesi democratici". Per quel che riguarda i sunniti, monsignor Warduni ha auspicato che "la carta sia espressione di tutto il popolo"; secondo il vescovo la struttura federale del nuovo sistema politico "non creerà zone ricche e zone povere se al centro verranno posti la giustizia e il diritto. In tal caso tutti gli abitanti dell’Iraq avranno ciò di cui hanno bisogno. Con il petrolio iracheno può vivere bene tutto il Medio Oriente".

Preoccupazione e condivisione delle resistenze dei sunniti sulla definizione 'federalè e sul fatto che la carta non definisca l’Iraq "Paese arabo" sono state invece espresse dal segretario generale della Lega Araba Amr Moussa. "Non credo in questa divisione tra sciiti, sunniti, musulmani e cristiani, arabi e curdi. Non l’accetto e in questo vedo una vera ricetta per il caos e forse la catastrofe, in Iraq ed intorno al Paese" ha detto Moussa all’enittente inglese Bbc. “Non abbiamo sottoscritto la costituzione e c’è tempo fino al referendum. Potremmo dire sì se la costituzione verrà modificata nei punti controversi” ha precisato in una conferenza stampa il portavoce dei sunniti, Tareq al-Hashemi.

Intanto a Tikrit, ’feudo’ del deposto Saddam Hussein, 180 chilometri a nord della capitale, alcune centinaia di persone hanno manifestato contro la nuova Carta nazionale e contro il federalismo: un rappresentante locale del Comitato degli ulema musulmani, sheikh Yahia Attaui, ha letto un appello in cui gli iracheni sono invitati a "levarsi contro il complotto americano volto a dividere l’Iraq in piccoli cantoni". Sulla messa al bando del partito Baat di Saddam Hussein, uno dei punti controversi della bozza, il primo ministro, lo sciita Ibrahim Jaafari, ha sottolineato che “in Iraq non c’è più posto” per lo schieramento. "Questa è una cosa che tutti devono capire dopo tutto il sangue che da questo partito è stato versato. La storia non torna mai indietro". [FB]

MISNA.ORG

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / APPROVAT...TUZIONE 2