DimagrisCO2: consumare meglio per non consumare il futuro

Martedì
17:23:34
Aprile
24 2007

DimagrisCO2: consumare meglio per non consumare il futuro

’Metti a dieta i tuoi consumi, riduci le emissioni di anidride carbonica’. E’ un concorso per le scuole e una mostra itinerante sui cambiamenti climatici: un’iniziativa dell’Ibimet-Cnr di Firenze e della Regione Toscana, per comprendere il cambiamento climatico. Cosa è, come funziona e come sta trasformando il territorio e le nostre abitudini di consumo?

foto: blogeko dot info

View 134.2K

word 761 read time 3 minutes, 48 Seconds

ROMA: CNR su Ladysilvia; Se ti dicessi che pesi 8.000 chili? Se calcolassimo il nostro peso in termini di quanta anidride carbonica emettiamo ogni anno, la bilancia segnerebbe ben 8 tonnellate di CO2, quanto due elefanti di media grandezza. E’ arrivato il momento di mettersi a dieta!

Questo l’invito del concorso “DimagrisCO2” pensato per le scuole superiori toscane all’interno della Mostra “Cambiamenti Climatici e sostenibilità : il problema e le soluzioni in Toscana”, organizzata dall’Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche e dalla Regione Toscana, con la partecipazione di Europe Direct Firenze e il patrocinio della Rappresentanza italiana della Commissione Europea.
A partire dal 17 aprile e fino alla fine dell’anno la Mostra divulgativa sui cambiamenti climatici, che si sposterà nelle dieci province toscane per incontrare i ragazzi delle scuole superiori, è un’occasione per gli studenti di incontrare i ricercatori dell’Ibimet-Cnr i quali potranno illustrare ai ragazzi i diversi aspetti del cambiamento del clima sia nei fenomeni globali sia negli aspetti locali connessi al territorio toscano: gli impatti sul mare, sui boschi, sul suolo, sulla salute, la crescita delle emissioni e il rispetto degli obiettivi del protocollo di Kyoto.
Per un’azione di sensibilizzazione più efficace, i ragazzi saranno coinvolti nel concorso dimagrisCO2: una dieta per ripensare le scelte di consumo e tagliare le emissioni di anidride carbonica. Ognuno di noi, dice l’opuscolo del concorso, pesa ben 8 tonnellate in termini di emissioni annue di anidride carbonica. A farci ingrassare così sono stati i consumi energetici delle piccole azioni quotidiane. Ogni volta che andiamo in macchina, in motorino, in autobus emettiamo anidride carbonica; ma anche in casa facendo la doccia, ascoltando lo stereo, giocando al computer produciamo CO2 e altri gas ad effetto serra. La proposta è mettersi in gioco con una dieta taglia emissioni lunga un mese, cominciando con quattro buone prassi: sostituire le lampadine a incandescenza con quelle a basso consumo; spegnere gli stand by degli apparecchi elettronici in casa; cambiare il modo con cui ci spostiamo per andare a scuola o a lavoro; differenziare i rifiuti a favore del riciclo.
Il clima sta cambiando molto rapidamente soprattutto per l’aumento dei gas ad effetto serra prodotti dalle attività umane. Gli stili di vita dell’uomo moderno e il suo crescente bisogno di energia non fanno che accelerare questo cambiamento.
La tecnologia e la ricerca possono fare molto per aiutarci a ridurre le emissioni, ma non possono essere l’unica soluzione. Ciascuno di noi è chiamato a fare qualcosa, imparando soprattutto a consumare e scegliere meglio. Scegliere come muoversi, cosa comprare e cosa mangiare. Scegliere di fare la propria parte.
Alcune recenti ricerche[1] hanno inoltre messo in evidenza come, accanto ad un diffuso interesse, esista molta confusione fra le diverse tematiche connesse ai problemi dell’atmosfera e dell’inquinamento: spesso si confondono cambiamento climatico, buco dell’ozono e Protocollo di Kyoto. Far circolare questi contenuti significa fornire un’occasione in più per chiarire i diversi aspetti legati al cambiamento del clima ed evidenziare gli impatti delle azioni quotidiane sull’equilibrio del Pianeta. Uno strumento per stimolare un comportamento sostenibile nei cittadini rendendoli maggiormente consapevoli delle loro scelte di consumo.

LA REDAZIONE Ladysilvia

Chi: Istituto di biometeorologia del Cnr di Firenze, Regione Toscana

Che cosa: “DimagrisCO2 - metti a dieta i tuoi consumi, riduci le emissioni di anidride carbonica”, un concorso per le scuole e una mostra itinerante sui cambiamenti climatici

Quando e dove: 17/19 aprile 2007, Prato, Palazzo Novellucci, Via Cairoli n. 25; 26/27 aprile 2007, Pistoia, Palazzo Baly, Via Cavour 3 Orari di apertura: ore 9,00 " 13,00 e 15,00 - 17,30; 3/4 maggio 2007 " Firenze, Villa Demidoff, Pratolino, nell’ambito della Prima Conferenza Provinciale sull’Educazione Ambientale; 18/20 maggio 2007, Firenze nell’ambito della manifestazione Terrafutura; 5/7 giugno 2007, Massa, Palazzo Ducale, Piazza Aranci; 10/12 ottobre 2007, Lucca, Palazzo Ducale, Piazza Napoleone n. 32; 19-21 ottobre 2007, Livorno, Palazzo della Provincia
Per informazioni: Valentina Grasso, Ibimet " Cnr, Firenze - tel: 055 3033711

Ufficio Stampa Cnr: Rosanna Dassisti, tel. 06/4993.3588, e-mail: rosanna.dassisti@cnr.it

torna [1] 1 “Serving the climate-change-conscious consumer”, a consumer research in the UK and U.S., The Climate Group; “Defining Dangers of Climate Change and Individual Behaviour: Closing the Gap”, Irene Lorenzoni and Nick Pidgeon Centre for Environmental Risk, Zuckerman Institute for Connective Environmental Research, School of Environmental Sciences, University of East Anglia.

Source by CNR


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Dimagris...il futuro
from: ladysilvia
by: LANCIA