LOU DALFIN e il nuovo album “I Virasolelhs”

Martedì
12:54:20
Luglio
03 2007

LOU DALFIN e il nuovo album “I Virasolelhs”

View 160.9K

word 575 read time 2 minutes, 52 Seconds

Trento: I LOU DALFIN, la storica band piemontese che ha saputo trasformare la musica occitana contemporanea in un fenomeno di massa e di costume, ha presentato dal vivo il nuovo album “I Virasolelhs” (uscito venerdì 18 maggio su etichetta Musicalista, distribuzione Self) in due speciali appuntamenti torinesi.

La band di Sergio Berardo (voce, ghironda, organetto, flauti), Ricky Serra (batteria), Dino Tron (fisarmonica, organetto, cornamusa), Enrico Gosmar (chitarra), Daniele Giordano (basso), Luca Biggio (sax), Mario Poletti (mandolino, bouzouki, banjo), Diego Vasserot (tromba), infatti, domenica 10 giugno hanno tenuto nel Forte di Exilles (TO), un concerto gratuito che ha segnato l’apertura della mostra sui 25 anni di vita, musica e prese di posizione della band, realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale della Montagna e con la Regione Piemonte. All’interno della mostra è stato esposto materiale di merchandising, tutti i manifesti (compresi quelli delle annuali feste dei LOU DALFIN), foto, ghironde, dischi, oltre ad una storia del gruppo scritta da giornalista Paolo Ferrari.

Proprio nell’anno in cui il gruppo festeggia il suo quarto di secolo, infatti, la band occitana - diventata simbolo di un’identità basata sullo scambio con le realtà circostanti, ponte culturale tra la pianura italiana e l’Occitania d’oltralpe (proprio come gli antichi trovatori) - torna con “I Virasolelhs”, disco registrato presso lo studio "Laboratori de musica artigianal" de La Rocha (Cn), con la produzione artistica di Marco Martinetto e Sergio Berardo, la cui copertina è stata realizzata dal noto fumettista Luca Enoch, autore dello storico Sprayliz e di Gea (Sergio Bonelli Editore).

Sedici brani completamente inediti accompagnano l’ascoltatore in un viaggio che va dalle ghironde gipsy stile Django all’elettronica, dalle feste di paese nelle Valli Occitane fino al Sudamerica da cartolina, narrando un universo popolato da corsari in motocarro, innamorati ubriaconi respinti, galeotti ribelli ai remi al largo della Provenza, inafferrabili graffitari delle notti valligiane, suonatori ambulanti, artigiani dalle sapienti e magiche mani, animali che sognano, rugbisti dal cuore d’òc, amori a ritmo di danza. Uno sguardo, quindi, sul tradizionale mondo de “I Delfini” (traduzione italiana dall’occitano LOU DALFIN), senza risparmiare sferzate polemiche rivolte a una contemporaneità in cui tutto si compra e tutto si vende.

Questa la track list dell’album “I Virasolelhs”: “Occitania E Basta (Boreia)”; “Plòu A Marselha (Chapeloise)”; “Galerian”; “I Corsaris (Corenta)”; “Braçabosc (Scottish)”; “Little Fish; Pels D’òr (Circe)”; “Boreia (Boreia)”; “Quora Duermes (Mazurca)”; “A La Broa”; “Turbin (Boreia)”; “La Maire (Rigodon)”; “La San Joan”; “Sarè Dura (Polka Picada)”; “I Virasolelhs (Rigodon)”; “Chamina (Mazurca)”.

Fondato da Sergio Berardo nel 1982 a Caraglio (piccolo centro della Valle Grana), il gruppo dei LOU DALFIN ha all’attivo nove dischi incisi tra il 1982 e il 2004, oltre al DVD “Al Temps de Fèsta en Occitania” (uscito nell’estate 2005 in tutta Europa per EGEA), ha vinto la Targa Tenco 2004 per la sezione “Canzone Dialettale” con il disco “L’òste del Diau” , ha calcato i palchi di alcuni tra i più importanti festival europei ed ha rappresentato l’Italia in Corea del Sud ed in Ecuador per il Forum mondiale delle popolazioni di montagna.

Queste le più importanti date del tour 2007 dei LOU DALFIN: il 27 luglio al Fesival de Neoules in Francia, l’8 agosto a Carpino (FG), l’11 agosto a Pragelato (TO) per i 25 anni della Festa della Ghironda, il 18 agosto a Pau in Francia e il 3 e 4 novembre a Borgo S. Dalmazzo (CN) per la XVIII Festa dei Lou Dalfin.

Source by Rockitalia


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / LOU DALF...elhs”
from: ladysilvia
by: Governo