Nico Fortarezza: dall’omonimo Nico Fortarezza

Giovedì
17:27:03
Febbraio
23 2006

Nico Fortarezza: dall’omonimo Nico Fortarezza

Artista: Nico Fortarezza
Album: Nico Fortarezza
Etichetta: Anyway/Columbia/Sony Music

View 134.8K

word 509 read time 2 minutes, 32 Seconds

Esperienze musicali apparentemente disparate caratterizzano l’intenso curriculum artistico di Nico Fortarezza: si passa dallo studio del canto lirico, a chitarrista in band funky-rock, a vocalist in band heavy metal per approdare come musicista al fianco di Enrico Ruggeri. Questa varietà ed “instabilità ” di stili, si riflette un po’ in questo suo cd che si avvale della supervisione e della produzione dell’etichetta “Anyway” che fa capo al più noto e sopraccitato cantautore.

Il sound è marcatamente e dichiaratamente rock con inserti e fraseggi elettronici; riconoscibilissima e piacevolissima pure, l’impronta “ruggeriana” in “Infelicemente instabile”, che musicalmente spazia da una melodia che ricorda i “Decibel” (band storica del Ruggeri prima maniera) ai tratti finali che paiono “rubacchiati” al sound dei “Subsonica”. Verrebbe quasi da dire che le storie che lui ci racconta sono storie di periferia, sono momenti quotidiani di vita vissuta, di sentimenti, di ricordi personali (“Cammino nel sole”), di un uomo “felicemente instabile” per scelta, oltre che per natura e propensione artistica.

Storie che non smettono di prendere le distanze da un mondo troppo perfetto nel suo scempio quotidiano (“I mercanti del tempio”) e troppo indaffarato a gestire le sue ipocrisie moderne (“Felicemente instabile”), che finiscono per creare inevitabilmente quel disagio, quella ferita che ci consente però di essere ponti e vigili nell’accogliere gli stimoli, magari per scrivere una canzone giusta o per un giro armonico di chitarra e per essere un po’ più “on the road”.

Voce graffiante e dolce al tempo stesso che si adagia sulla bella ballata di “Sara ascolta”, oppure introdotta un po’ sarcasticamente da squilli di trombe, nella più punk “Il giullare alcolizzato”. Un’attenzione infine sicuramente alla melodia, grazie anche all’intervento del violino di Andrea Mirò.

La chicca di questo cd è costituita sicuramente dalla cover di “Tutta mia la città ”, omaggio alla storica “Equipe 84” di Maurizio Vandelli, con cui lo stesso Nico ha suonato in tour. Il brano in questione sembra quasi riprodotto fedelmente, elegante e sobrio, forse un po’ troppo a dir la verità , persino nelle tonalità vocali, tanto che prima o poi ci si aspetterebbe l’incursione dello stesso Vandelli.

Ecco, in questo caso, una versione più personalizzata, più alla “Nico Fortarezza”, stravolta magari da un arrangiamento più rock, più deciso, più osato, più moderno (per usare una brutta parola) non avrebbe guastato anzi, avrebbe sicuramente aggiunto pregio ulteriore a questo cd che suona già di per sè molto bene (ed al quale non si possono ascrivere errori o sbavature) ”¦e avrebbe dato modo a Nico di calare un ulteriore asso dalla manica, gli avrebbe dato modo di ribadire la sua felice instabilità , anche nei confronti dei “mostri sacri” della musica del passato.

Tra i musicisti ritroviamo anche Luigi Schiavone. Nico, speriamo di sentirti ancora”¦con la tua “sweet-rock harmony”. A presto!.

Tracklist:
 Cammino al sole
 Sara ascolta
 Cosa vuoi che sia
 Tutta mia la città
 Felicemente instabile
 Primavera
 I mercanti del tempio
 Sweet harmony
 Il giullare alcolizzato

Sito internet: www.nicofortarezza.com

Source by Rockitalia


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Nico For...ortarezza