l’Unione degli Istriani bloccata in Slovenia!

Lunedì
23:47:18
Febbraio
25 2008

l’Unione degli Istriani bloccata in Slovenia!

View 163.5K

word 315 read time 1 minute, 34 Seconds

Il pellegrinaggio dell’Unione degli Istriani alla foiba di Roditti e a Capodistria presso la casa che era stata sede dell’OZNA, ha avuto momenti da guerra fredda, altro che Europa Unita. Entrati in Slovenia dal confine aperto, a Erpelle (prima di prendere la strada per Roditti) il nostro pullman è stato bloccato dalla Polizia Slovena (informata sicuramente da spie da Trieste) che ci impediva di proseguire.

Alla nostra decisione di proseguire lo stesso, ci è stata comminata una multa di 312 Euro. Abbiamo proseguito a nostro rischio raggiungendo Roditti. La zona della foiba è stata volutamente recintata da qualche giorno, per cui ci è stato impedito di raggiungerla. Abbiamo però deposto la corona di alloro in una grotta (vecchia miniera abbandonata) che nel maggio 1945 è stata per qualche giorno la prigione dei finanzieri e carabinieri di Trieste, prima di essere infoibati. A Capodistria la storia si è ripetuta. Lasciata la porta della Muda abbiamo raggiunto a piedi il piazzale Biagio Giuliani dove davanti a casa Derin (usata dopo il 1945 come sede della Polizia Segreta OZNA) abbiamo deposto la seconda corona. Al rientro presso il pullman nuova multa di 312 Euro (sempre coma la prima, per manifestazione non autorizzata).

Un silenzioso pellegrinaggio trasformato con arroganza-  da gente che non è cambiata. Sessanta istriani per lo più anziani nuovamente umiliati. Abbiamo fatto colletta e all’atto del pagamento ho visto il poliziotto abbassare un po’ gli occhi penso per la vergogna. Ho capito che eseguiva ordini che riceveva continuamente al telefono. Domani a Trieste ci sarà una conferenza stampa di Massimiliano Lacota (è stato magnifico nel spiegare nella loro lingua il paradosso della situazione). Spesso ho sentito la parola “Europa” per evidenziare la loro indegnità a farne parte. Il telefono del Consolato Generale d'Italia di Capodistra non rispondeva. Una vergogna che non deve passare sotto silenzio. Un giorno del ricordo da ricordare !! Ricordate anche voi e riflettete. (da: “Vivamafarka”)

Source by La_Circolare_Spigolosa


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / l’Unio...Slovenia!