Arrestati 39 persone per sofisticazione di olio extravergine di oliva

Lunedì
15:09:18
Aprile
21 2008

Arrestati 39 persone per sofisticazione di olio extravergine di oliva

View 134.0K

word 736 read time 3 minutes, 40 Seconds

BARI - Carabinieri NAS Nel corso della prima mattina odierna, il N.A.S. Carabinieri di Bari ha eseguito 39 ordinanze di custodia cautelare, di cui 25 in carcere, nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla produzione e commercializzazione di olio extravergine di oliva sofisticato e contraffatto.

I provvedimenti restrittivi, emessi dal GIP presso il Tribunale di Foggia, sono la conseguenza delle risultanze investigative ottenute dai Carabinieri del N.A.S. di Bari in tutto il territorio nazionale.

l’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia, ha permesso di appurare e disarticolare un vasto e radicato sodalizio criminale dedito alla produzione e commercializzazione nazionale ed internazionale di olio extravergine sofisticato e contraffatto. l’addizione fraudolenta avveniva mediante l’uso di olio di semi di soia e/o di girasole, addizionati con betacarotene e clorofilla industriale. Tali prodotti, imbottigliati con etichette di fantasia riferite ad aziende inesistenti, venivano successivamente commercializzati sia nel mercato nazionale che estero. A supporto della diffusa rete di attività illecita, venivano utilizzati falsi documenti commerciali e di trasporto al fine di attestare l’autenticità di provenienza dell’olio.

La fase conclusiva dell’operazione ha permesso:
- l’esecuzione delle misure nelle province di Foggia (26), Milano (5), Napoli (2), Brindisi, Campobasso, Latina, Salerno, Bari e Varese;
- il sequestro di 7 oleifici;
- di bloccare il tentativo di esportare un'ingente partita di olio contraffatto verso Stati Uniti e Germania.

I NUMERI DELl’ORO VERDE MADE IN ITALY

Ecco i numeri dell’oro verde made in Italy secondo un'elaborazione di Coldiretti:

Patrimonio olivicolo nazionale: 250 milioni di piante
Produzione nazionale annata 2007/2008: 5 milioni di quintali;
Posizione a livello europeo: 2/o produttore Ue dopo la Spagna
Calo produzione nazionale rispetto 2005/2007: 15%
Incremento importazioni: + 12% nel 2007
Consumo nazionale : 14 kg a testa
Oli extravergine d'oliva Dop/Igp: 38
Fatturato settore: 2 miliardi di euro
Impiego di manodopera: 50 milioni di giornate lavorative.

COLDIRETTI: STOP A TRUFFE DEL MADE IN ITALY

“I sequestri effettuati dai Nas confermano la validità della scelta fatta dall’Italia con l’introduzione dell’obbligo di indicare la provenienza delle olive in etichetta”. È quanto afferma la Coldiretti, sull’operazione dei carabinieri dei Nas, che ha smascherato un traffico criminale relativo all’olio extravergine sofisticato e contraffatto. Secondo l’organizzazione, l’obbligo previsto per l’etichetta va fatto "rispettare con decisione per evitare che quasi la metà dell’olio venduto sul territorio nazionale sia spacciato come made in Italy, anche se spremuto da olive spagnole, greche e tunisine". Quindi si conferma "l’importanza di estendere i controlli sull’attuazione al decreto nazionale che prevede l’obbligo di indicare la provenienza delle olive in etichetta, a partire dal 17 gennaio 2008. Secondo una indagine della Coldiretti sono inspiegabilmente ancora troppo poche le confezioni di oli vergini ed extravergini in vendita etichettate nel rispetto della nuova normativa", che prevede di indicare "lo Stato nel quale le olive sono state raccolte e dove si trova il frantoio in cui è stato estratto l’olio. Se le olive sono state prodotte in più Paesi, questi devono essere tutti indicati in ordine di quantità decrescente". Inoltre, ricorda Coldiretti "con la stesura delle norme applicative, sono finiti gli alibi con la possibilità di multe fino a 9.500 euro per i trasgressori di ogni singola violazione". Obbligo importante visto che, spiega l’organizzazione, nel 2007 si è verificato un aumento record di oltre il 12% degli arrivi di olio di oliva estero proveniente soprattutto da Spagna, Tunisia e Grecia, secondo i dati Istat dei primi nove mesi, mentre la produzione nazionale, secondo la stima di Coldiretti è in calo del 15% rispetto all’anno precedente su valori di poco superiori ai 5 milioni di quintali

ADUC, ORA DUBBI COME SU MADE IN CHINA?

“Andrà a finire che all’estero quando dovranno comprare un prodotto alimentare italiano avranno gli stessi dubbi che insorgono al momento dell’acquisto di prodotti cinesi". Lo afferma Primo Mastrantoni, segretario dell’Associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori (Aduc), commentando in una nota l’operazione dei Nas relativa ad un'organizzazione delinquenziale che produceva e distribuiva, in Italia e all’estero, olio extravergine di oliva sofisticato e contraffatto. "Dopo il vino, la mozzarella, ora tocca all’olio di oliva, cioè uno dei prodotti di eccellenza, come i primi due, di cui l’Italia si vanta nel mondo" spiega Mastrantoni, secondo il quale " i carabinieri stanno facendo un'opera meritoria ma, ci chiediamo, cosa fanno le Asl che istituzionalmente e regolarmente dovrebbero controllare i prodotti alimentari?”.

Source by carabinieri


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Arrestat... di oliva