Prostituzione: Speriamo che Consiglio Ministri licenzi ddl Carfagna

Mercoledì
20:04:29
Settembre
10 2008

Prostituzione: Speriamo che Consiglio Ministri licenzi ddl Carfagna

Ogni notte Control room fotografa la Milano a "luci rosse”. Dai rumeni di piazza Trento ai viados di Lagosta alle prostitute di viale Abruzzi. Ma senza revisione normativa non ci sono mezzi per contrastare fenomeno

View 167.3K

word 442 read time 2 minutes, 12 Seconds

Milano - “Il fenomeno della prostituzione a Milano è diventato insostenibile e le sue dimensioni sono preoccupanti, come testimoniano i report del settore Sicurezza del Comune di Milano. Ogni notte, infatti, grazie ai sistemi di videosorveglianza costantemente monitorati nella Control room di via Silvio Pellico dagli agenti della Polizia Municipale, abbiamo una chiara fotografia della Milano a luci rosse“.

Così il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato che comunica la ‘mappa' aggiornata della prostituzione a Milano.

“Piazza Trento, per la prostituzione maschile: l’unico luogo - spiega De Corato - dove abbiamo rilevato, con una frequenza praticamente giornaliera, la presenza di ragazzi rumeni. è piazzale Lagosta, invece, l’area maggiormente interessata dai viados, dove addirittura i trans girano nudi. Ma per la prostituzione transessuale, si segnalano anche via Novara-San Romanello, viale Fulvio Testi, Figino. Infine, per quanto riguarda la prostituzione femminile, si confermano alcune zone purtroppo già note: prime fra tutte viale Abruzzi e piazza Durante, seguite da viale Fulvio Testi, viale Toscana e piazza Stuparich“.

“Sappiamo come e dove si muove la prostituzione a Milano - conclude il vice Sindaco - e questo grazie al servizio 24 ore su 24, 7 giorni su 7, della Control room. Ma non possiamo fare molto. Ad oggi l’unico mezzo a nostra disposizione è l’ordinanza anti-prostituzione che ho firmato personalmente nel 1998. Ed ora, grazie al decreto sicurezza, porteremo le sanzioni per i ‘clienti' fino a 500 euro. Ma serve una revisione normativa che permetta di arrestare chi porta degrado e insicurezza in strada. Ecco perché ci auguriamo che domani il Consiglio dei Ministri licenzi il ddl Carfagna che prevede proprio il divieto di prostituzione in strada e luoghi pubblici“.

Segue l’elenco delle principali aree monitorate dalla Polizia Municipale nel 2008 grazie alle telecamere della Control room

PROSTITUZIONE A MILANO - ANNO 2008 (dal 1° gennaio a oggi)

Presenze notturne rilevate dalla Polizia Municipale grazie alle telecamere della Control Room

Prostituzione maschile
Piazza Trento: rilevata quasi tutti i giorni la presenza di alcuni ragazzi. In seguito ad alcuni controlli sono risultati maggiorenni e di nazionalità rumena.

Prostituzione transessuale
Piazzale Lagosta-Cardano: rilevata presenza di transessuali quasi ogni giorno.
Interessate anche via Novara-San Romanello, viale Fulvio Testi, Figino.

Prostituzione femminile
Viale Abruzzi e piazza Durante: zone maggiormente colpite.
Interessate anche le aree di viale Fulvio Testi-Sarca, viale Toscana-Vittadini e piazza Stuparich.

Con minore frequenza, rilevata presenza di donne dedite alla prostituzione anche in Stazione Centrale, piazza Belfanti, piazza Axum, piazzale Loreto e piazzale Segesta.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Prostitu... Carfagna
from: ladysilvia
by: Governo