Urbanistica: Riqualificare le aree dismesse un’occasione per tutta la città

Giovedì
04:58:12
Marzo
12 2009

Urbanistica: Riqualificare le aree dismesse un’occasione per tutta la città

View 135.1K

word 630 read time 3 minutes, 9 Seconds

Milano: Valorizzare ambiti territoriali degradati e dismessi. Potenziare il sistema ferroviario milanese. Sono questi i punti di forza del programma di riqualificazione degli spazi ferroviari dellarea urbana milanese, promosso da Comune e Ferrovie dello Stato. I contenuti del piano sono stati illustrati oggi allUrban Center dallassessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli e da Carlo De Vito, amministratore delegato di FS Sistemi Urbani (Gruppo FS). Il piano di riqualificazione sarà presentato, insieme a quelli previsti per Bologna, Torino e Roma, anche al MIPIM di Cannes in programma da domani al 13 marzo. "Nella trasformazione della città – ha detto Masseroli - è sempre più chiaro che lAmministrazione pubblica gioca un importante ruolo di regia. Un ruolo necessario affinché qualsiasi progetto di riqualificazione sia una reale occasione per tutta la città. Uno dei grandi rischi corso finora, infatti, è stato quello di considerare le grandi trasformazioni come isole separate da tutto. Il nuovo Piano di Governo del Territorio apre invece allopportunità, e alla necessità, di una regia in capo allAmministrazione pubblica.


Il compito consiste nellindividuare lalveo entro cui le risorse pubbliche e private possano muoversi, entro cui lespressività di ciascun operatore possa manifestarsi. La riqualificazione degli scali ferroviari sarà il primo esempio di questo rinnovato ruolo dellAmministrazione”. "Le FS stanno lavorando insieme al Comune per dotare Milano e il suo hinterland di infrastrutture ferroviarie che rispondano appieno alle nuove esigenza di mobilità dei cittadini – ha aggiunto lad De Vito -. Grazie alla valorizzazione delle aree ferroviarie dismesse sarà infatti possibile potenziare e riorganizzare il sistema ferroviario di Milano con nuove stazioni che, affiancandosi a quelle già esistenti, consentiranno di incrementare in maniera significativa laccessibilità su ferro alla città. Infine, gli ampi spazi che a suo tempo diedero impulso allo sviluppo industriale della città e che oggi non sono più funzionali allattività delle FS, torneranno ad essere patrimonio dei milanesi, costituendo così una straordinaria occasione di sviluppo urbano e di ricucitura di importanti parti della città”. Poter rigenerare e restituire alla città le aree ferroviarie dismesse, rese disponibili dalla riorganizzazione industriale degli impianti FS, rappresenta unimportante risorsa, sia per lo sviluppo urbanistico della città, sia per dare un impulso al potenziamento del sistema ferroviario milanese. Complessivamente si tratta di circa un milione di metri quadrati, tra cui gli scali di Porta Romana e Farini. Con il piano di riqualificazione si otterrà, non solo la trasformazione di aree ferroviarie in nuovi spazi urbani, ma anche lincremento e il potenziamento del sistema ferroviario milanese, grazie alle plusvalenze generate dalla valorizzazione di queste aree. Come prevede infatti laccordo quadro siglato nel marzo 2007, riassetto urbanistico e potenziamento del sistema ferroviario, sono i due temi che orienteranno le politiche urbanistiche e di mobilità della città. Per il Comune laccordo è anche loccasione per innescare un importante processo di riqualificazione ambientale che porterà rilevanti benefici alla città; per Ferrovie dello Stato è invece la premessa per migliorare il nodo ferroviario milanese, oggi interessato da importanti interventi infrastrutturali e tecnologici, come il raddoppio della Milano – Mortara, la nuova fermata di Rho Fiera Milano e il nuovo collegamento Milano Centrale – Malpensa. In concreto, più verde, più servizi, più zone attrezzate, più offerta per alloggi da destinare allhousing sociale e a funzioni collettive.


Il tutto in linea con le previsioni del nuovo Piano di Governo del Territorio. La riorganizzazione del sistema ferroviario, attraverso lAlta Velocità/Alta Capacità, la razionalizzazione degli impianti industriali, il miglioramento delle infrastrutture e delle nuove stazioni urbane sulla Cintura Sud, andrà armonizzata con il futuro assetto della città e dellarea metropolitana. Va inoltre tenuto conto che Milano, nodo ferroviario di rilevanza internazionale, collocato sui Corridoi europei Lisbona - Kiev e Rotterdam - Genova, ha scelto la mobilità su ferro come uno degli indirizzi strategici della propria pianificazione.

Source by Masseroli


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Urbanist...a città