Sarpi: Progetto Ztl-isola pedonale, nuove proposte “Le valuteremo”

Sabato
11:03:44
Maggio
09 2009

Sarpi: Progetto Ztl-isola pedonale, nuove proposte “Le valuteremo”

ALLA NOSTRA PROPOSTA SONO STATE AVANZATE NUOVE RICHIESTE CHE VALUTEREMO CON IL SINDACO E LA GIUNTA PER ARRIVARE A UNA SOLUZIONE CONDIVISA

View 157.2K

word 703 read time 3 minutes, 30 Seconds

Milano: “A seguito del tavolo tecnico riunitosi oggi per discutere sul progetto definitivo di Ztl- pedonalizzazione spuria nel quartiere Sarpi, alla nostra proposta sono stati avanzati suggerimenti e nuove richieste da parte dei commercianti e dei residenti del quartiere. Valuteremo con il Sindaco e la Giunta le nuove idee per arrivare a una soluzione condivisa. Soluzione i cui costi dovranno comunque rientrare nell’ambito dei 5 milioni di euro previsti”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato a seguito del tavolo tecnico da lui presieduto per la realizzazione della ztl-isola pedonale nel quartiere Sarpi. Erano presenti gli assessori Edoardo Croci (Mobilità , Trasporti e Ambiente), Maurizio Cadeo (Arredo, Decoro urbano e Verde) e Bruno Simini (Lavori Pubblici), oltre ai rappresentanti delle associazioni dei residenti e dei commercianti del quartiere e dei Consigli di Zona 1 e 8.

“L’operazione della Ztl-isola pedonale " aggiunge De Corato " è una grande opportunità per la riqualificazione del quartiere. Ed ha giovato anche alla sicurezza della zona. Sicurezza che tra l’altro non è mai venuta meno grazie all’incessante attività della Polizia Locale. Da novembre ad oggi infatti i vigili, che non hanno mai abbassato la guardia, hanno inflitto 431 multe per il carico-scarico e 13056 per violazioni al codice della strada. Hanno sanzionato 150 soggetti per la circolazione dei carrelli e effettuato 23 sequestri di merci. Hanno inoltre controllato 3123 persone: 54 sono state fotosegnalate, 33accompagnate in Questura, 29 denunciate e 8 arrestate. Un’intensa azione che si affianca ai numerosi blitz della Polizia Locale a difesa della legalità in Sarpi: solo nell’ultimo anno sono 35 gli interventi contro contraffazione, dormitori per clandestini, centri a luci rosse, bische, finti ambulatori medici. Sette gli appartamenti sequestrati: in via Fioravanti (ben due volte), via Alfieri, Sarpi, Lomazzo, Giordano Bruno e Balestrieri. Senza dimenticare " conclude De Corato - le numerose violazioni al regolamento d’igiene negli esercizi commerciali scoperte dall’Annonaria. Basti pensare che il Nucleo Tutela Consumatore della Polizia Municipale nel 2008 ha effettuato 115 controlli sulle attività commerciali di Chinatown (tra ristoranti, supermarket, macellerie, bar), accertato 150 violazioni a norme e regolamenti, di cui 90 riferite a quello d’igiene”.

“Ritengo molto positivo l’incontro di oggi, perché abbiamo raggiunto tre convergenze: che i residenti possano accedere con i veicoli alle loro abitazioni; che i taxi possano transitare nella via; che sia data priorità assoluta all’esigenza di proteggere i pedoni dalle automobili”, ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici e Infrastrutture Bruno Simini. “Avevamo proposto un progetto che prevedeva un dislivello minimo per delimitare la strada, viceversa " ha proseguito Simini - se non si dovesse adottare quest’ipotesi dovremo prevedere la realizzazione di manufatti che, tengo a precisarlo, a causa dell’inciviltà di alcune persone, sappiamo per esperienza che necessitano di manutenzione costante”.

“La progettazione è proseguita senza sosta negli ultimi due mesi " ha precisato Maurizio Cadeo - tenendo in considerazione i suggerimenti e le indicazioni che i rappresentanti delle associazioni hanno espresso all’Amministrazione: il progetto che oggi abbiamo proposto sintetizza e trova equilibrio tra le diverse esigenze di chi vive l’area. La vocazione fortemente pedonale dell’area viene garantita da scelte che valorizzano una fruizione “lenta” della Via, dedicando ai pedoni il più ampio spazio possibile realizzato con materiali e arredo di pregio”.

“Anche la scelta di ricollocare ma mantenere i pregiati vasi posti sulla via prima di Natale deriva da una richiesta dei residenti e dei commercianti, ai quali va il plauso per essersene presi ottima cura”, ha precisato Cadeo.

Il tavolo tecnico è stata l’occasione per esporre anche le proposte dal punto di vista viabilistico.

“Abbiamo effettuato un approfondito studio di fattibilità del suggerimento, avanzato dai residenti e condiviso dai commercianti, di “spezzare” il senso di marcia della via Sarpi”, ha aggiunto Edoardo Croci. “Per garantire la viabilità della zona invertiremo il senso di marcia in via Paolo Sarpi nel tratto compreso tra via Lomazzo e via Aleardi in modo da evitare che venga utilizzata come strada di attraversamento - ha concluso Croci - Grazie a questo intervento potrà essere ripristinato il passaggio dei taxi senza il pericolo che via Sarpi sia usata come corsia preferenziale”.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Sarpi: P...remo”