Italia e Francia unite in nome della cultura

Martedì
11:11:50
Settembre
29 2009

Italia e Francia unite in nome della cultura

Centre Culturel Français. Palmeri e Finazzer Flory: ?Italia e Francia unite in nome della cultura.
Incontrato da Palmeri e Finazzer Flory il nuovo direttore del Centre Culturel Français de Milan, Descotes, che in occasione dei 60 anni dell’istituto ha presentato una serie di iniziative che coinvolgono la città

View 164.8K

word 683 read time 3 minutes, 24 Seconds

Milano: Il Comune di Milano dà il benvenuto a Olivier Descotes, nuovo direttore del Centre Culturel Français de Milan. Questa mattina lassessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory e il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri hanno incontrato a Palazzo Marino il nuovo direttore Descotes che, in occasione dei 60 anni dellistituto, ha presentato una serie di iniziative culturali per rilanciarne lattività.
"Italia e Francia, e in particolare Milano e Parigi, sono da sempre uniti in nome della cultura perché entrambe credono che la cultura sia il linguaggio con il quale comunicare e fare comunità – spiega lassessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory –. Se, come è vero, ormai siamo europei, Milano e Parigi hanno la responsabilità di proporre progetti condivisi. A tale proposito presenteremo una serie di omaggi a intellettuali francesi che hanno segnato il nostro modo di pensare”.

"Limportante presenza di realtà francesi a Milano – ha detto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri – da una parte ci collega a una storia condivisa già due secoli fa e, dallaltra, ci offre nuove prospettive di collaborazione, tutte incentrate sulla dimensione della cultura. Anche limpegno delle realtà associative e delle imprese deve necessariamente passare attraverso i progetti e le attività culturali. Unulteriore testimonianza significativa del nostro legame con la Francia è il Conservatorio, di cui proprio questanno abbiamo celebrato il bicentenario di fondazione”.

Molte le iniziative "fuori dalle mura” del centro. Al Piccolo Teatro, allinterno di una programmazione che comprende i maggiori teatri e festival italiani, si terrà la quarta edizione di Face à face, parole di Francia per scene dItalia: con mise en espace di testi di Wajdi Mouawad, a cura di Stefano Ricci e con Maria Paiato, David Lescot e Olivier Cadiot. Per la prima volta sarà inoltre presentata una retrospettiva di video di spettacoli francesi degli autori che Face à face ha proposto nelle scorse edizioni. Altre collaborazioni sono previste con il Teatro Out Off e il Teatro i.
Per la danza torna la rassegna nazionale La Francia si muove che, sulla scia delle precedenti edizioni (2004, 2009), proporrà nella primavera 2010 diversi appuntamenti in collaborazione con diversi partner milanesi.
In campo musicale, il Centre intende proseguire alcune storiche collaborazioni (ad esempio con MilanoMusica che dedicherà ledizione 2010 del festival Percorsi di Musica Oggi al compositore francese Hugues Dufourt) e aprire a nuove realtà. Al centro della prossima stagione c'è Suona Francese, con un programma sul Romanticismo francese, in collaborazione con il Palazzetto Bru Zane - Centre de Musique romantique française di Venezia - che aprirà ufficialmente il 3 e 4 ottobre prossimo.
Tre gli appuntamenti principali: la stagione autunnale con i film del XX secolo e un focus sulla Nouvelle Vague, il Festival internazionale di cortometraggi "Ive Seen Films" e la rassegna Filmmaker, con le migliori produzioni francesi selezionate ai Festival danimazione di Annecy e a quello di cortometraggi di Clermont-Ferrand (settembre-dicembre). Verrà, inoltre, aperta una finestra sulla francofonia, con il Festival del Québec e quello Africano, il cinema del Belgio e della Svizzera (gennaio-marzo). Infine, a primavera, si darà spazio alla creazione del XXI secolo (aprile-giugno).
Due importanti appuntamenti per confrontare le culture francese e italiana si terranno in autunno e in primavera. Il primo è dedicato a "Cucina dItalia, Cucina di Francia: due culture a confronto”. Curato da Stéphane Solier, professore e ricercatore di culture dellalimentazione, si svilupperà in due parti: il 26, 27 e 28 ottobre e il 3 e 4 dicembre. In primavera è invece prevista la rassegna cinematografica "Il cinema passa a tavola”. Sempre a primavera sono in programma altre due iniziative: la prima dedicata al romanzo che coinvolgerà, oltre Milano, anche Roma e Napoli; la seconda alla poesia. La prima parte (2010) riguarderà i grandi poeti francesi, la seconda (2011) aprirà una finestra sui nuovi poeti doltralpe, con la prima antologia di poeti francesi contemporanei pubblicata da Einaudi.

Source by Palmeri_e_Finazzer_Flory


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Italia e...a cultura