Festa Polizia Locale: "I nostri ghisa sono il volto delle istituzioni nelle strade"

Domenica
15:08:00
Ottobre
04 2009

Festa Polizia Locale: "I nostri ghisa sono il volto delle istituzioni nelle strade"

View 134.6K

word 876 read time 4 minutes, 22 Seconds

Milano " “Sono felice di festeggiare insieme a voi i 149 anni di servizio della nostra Polizia locale. Un saluto particolare e un’attestazione di gratitudine ancora più sentita alle vigilesse, perché è difficile a volte per una donna svolgere un lavoro che riguarda la sicurezza soprattutto nelle strade”. Lo ha detto il Sindaco Letizia Moratti, in apertura alla festa della Polizia Locale, dopo un minuto di raccoglimento dedicato alle vittime di Messina. Quest’anno la cerimonia si è svolta nelle Officine generali dell’Atm, in via Teodosio.
Presenti tra gli altri, il neo Comandante della Polizia Locale, Tullio Mastrangelo, il vice Sindaco Riccardo De Corato, l’assessore all’Arredo, Decoro urbano e Verde, Maurizio Cadeo, l’assessore alle Aree Cittadine e Consigli di zona, Andrea Mascaretti, e il Presidente del Consiglio comunale, Manfredi Palmeri.

Dopo aver salutato i rappresentati delle altre istituzioni, Letizia Moratti ha voluto ricordare le famiglie degli agenti di Polizia Locale, “credo sia importante avere la famiglia che li sostiene, li affianca e capisce l’importanza del lavoro preziosissimo che svolgono, perché non sempre è facile presidiare la sicurezza dei nostri cittadini. Per questo Milano ama i suoi “ghisa”che rappresentano il volto delle istituzioni nelle strade della città ”.
“Certamente in questi anni " ha proseguito il Sindaco - è cambiato il modo con il quale i vigili svolgono il proprio compito. Quest’anno, in particolare, abbiamo attivato un programma sofisticato e innovativo che utilizza le tecnologia, la Mappa del Rischio e del Degrado. Unica in Italia, la troviamo a Londra e in altre capitali europee. Grazie a questo sistema tutto quello che succede in città viene continuamente segnalato telematicamente nella mappa, e, in relazione al grado di criticità , ogni evento e luogo sono rappresentati da un simbolo e da un colore. E’ uno strumento, a disposizione anche di tutte le altre forze dell’ordine, contro l’illegalità , il disagio sociale e il degrado urbano”

Il Sindaco Moratti ha continuato spiegando che a Milano la sicurezza è caratterizzata da un lato dalla prevenzione, dal rispetto delle regole e quindi anche dalla repressione, e dall’altro dal sostegno di coloro che hanno sbagliato e hanno bisogno di un percorso di recupero attraverso le politiche sociali. “Nell’ultimo anno grazie ai poteri conferiti dal Ministro Maroni " ha detto Letizia Moratti - il Comune di Milano ha emesso una serie di ordinanze, attuate da tutte le Forze dell’Ordine, che stanno arginando fenomeni come la prostituzione, i graffiti, lo spaccio e il consumo di stupefacenti, il consumo di alcool da parte dei minori di 16 anni, l’accattonaggio. Finora le multe emesse sono oltre 9 mila. Voglio precisare " ha proseguito il Sindaco - che le ordinanze non sono solo strumento di repressione”.
A questo proposito Letizia Moratti ha voluto ricordare il caso di una ragazzina romena che proprio la prima sera che si prostituiva ha chiesto aiuto ai vigili che l’hanno aiutata e adesso è tornata a casa, e quello di una quindicenne che grazie dall’intervento dei vigili è stata salvata dal coma etilico. “Sono due esempi che confermano l’azione e l’impegno del corpo dei vigili non solo a presidiare, ma anche per rispondere con maggiore efficacia ai bisogni dei cittadini. Per questo " ha aggiunto il Sindaco - sono molto orgogliosa di voi e vi ringrazio tantissimo. Siate orgogliosi del vostro lavoro”. Il Sindaco ha concluso augurando un anno pieno di risultati concreti e positivi per la nostra cittadinanza e annunciando che il 150° del Corpo dei Vigili sarà celebrato in piazza Duomo.

Tullio Mastrangelo, dopo aver ringraziato il Sindaco Moratti per la fiducia concessagli per il suo nuovo ruolo, e salutato gli altri presenti alla cerimonia, ha fatto un bilancio dell’attività della Polizia Locale e ha spiegato il nuovo sistema di gestione per la sicurezza urbana, la Mappa del Rischio.
“Sin dal 2006 il Sindaco ha ribadito che l’attività di prevenzione e di controllo necessità di una conoscenza del territorio e quindi si è cercato di mettere a disposizione di tutte le forze dell’ordine, non solo della Polizia Locale, il supporto di altri settori dell’Amministrazione quali l’urbanistica, l’arredo urbano e la mobilità . L’obiettivo è avere uno strumento di supporto che dia la possibilità di poter agire in modo mirato, senza dispersione. Sono oltre 148 mila le richieste di intervento alla Centrale operativa, 29 mila gli interventi e sui 59.520 problemi del traffico, 91,16% le risposte operative.”

“La Polizia Municipale che si occupa solo di traffico cittadino " ha dichiarato il vice Sindaco De Corato " non esiste più. Il mutato contesto urbano di Milano e la nuova legge sulla sicurezza con i maggiori poteri dati ai sindaci, hanno imposto un ampliamento delle mansioni, che vanno dal contrasto di fenomeni criminali come la prostituzione, la contraffazione, le occupazioni abusive, alla sicurezza nei cantieri. I dati citati dal comandante Mastrangelo dimostrano questo impegno su più fronti. Così come il fatto che la Polizia Municipale siede ai comitati per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura essendo la quarta forza della città . E l’intervento del Sindaco ha posto poi l’accento su un altro importante aspetto del lavoro svolto dai vigili, quello sociale ed educativo. A tutti i nostri agenti va il mio ringraziamento per quello che fanno per la città ogni giorno”.

Source by Letizia_Moratti


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Festa Po... strade"