VALENTINA ZELLI OVVERO LE FANCIULLE IN FIORE DI MARCEL PROUST

Lunedì
10:44:26
Novembre
09 2009

VALENTINA ZELLI OVVERO LE FANCIULLE IN FIORE DI MARCEL PROUST

? OGNI FORMA DI VITA O COSA HA ALMENO UN ELEMENTO IN COMUNE CON UN?ALTRA COSA ?

View 131.8K

word 464 read time 2 minutes, 19 Seconds

Alla galleria ? 196 ? di Via dei Coronari a Roma si è chiusa l?esposizione delle opere di una delle pittrici più sincere e serene dell?arte contemporanea: Valentina Zelli, che ha così espresso, con le sue opere, tutto l?amore per il mare come luogo di metamorfosi e di trasformazione nonché di purificazione nel quale ? vanno a confluire i fiumi di tutta la terra ?.
Attraverso le opere di Valentina, come giustamente sostiene Lea Mattarella che ha curato la prefazione dell?opuscolo di presentazione della mostra, vengono messi in moto tutti i nostri sensi: si attiva la vista e contemporaneamente si attutiscono i rumori che oggi dominano le nostre spiagge che costituiscono il palcoscenico azzurro della Zelli.
Il mondo messo in mostra dalla nostra sembra così divenire irreale tanto è il silenzio e la dolcezza che domina la sua opera, sembra quasi che non esista più; ed i nostri occhi si imbevono di stupende e flessuose immagini di bagnanti che rendono meravigliosamente l?idea romantica della gioia di vivere: esse rammentano qualcosa tra una sfrenata fantasia e la nostalgia di qualche cosa che sapevano esistesse, ma che non riuscivamo a ritrovare e che nel tratto di Valentina, mai netto ma delicatamente smarginato chiude comunque un contorno sovrapponendosi in dissolvenza senza mai perdersi.
E nel nostro mondo, dove non vi è più posto per l?ombra splende il caldo sole raggiante sul mare, emanando fasci di calore, di luce ma ? finalmente ? anche di assoluta felicità.
Valentina Zelli dichiara di utilizzare tutti quei materiali di uso comune, quelli che ognuno di noi potrebbe ritrovare ? magari abbandonati ? nella nostra casa e di utilizzare la spatola ottendendo così un flusso di forme e di colori che si incontrano e si accordano senza soluzione di continuità, senza fratture, in una dimensione di felicità che rappresenta la vittoria dell?artista nella sfida intrapresa per unire si i materiali impiegati, ma dando al loro insieme la medesima consistenza.
L?artista è nata a Roma nel 1972 ed ha conseguito il diploma di restauratrice-conservatrice presso il prestigioso Istituto centrale del Restauro ed ha frequentato la scuola libera del nudo dell?Accademia delle Belle Arti di Roma nonché i corsi di pittura presso l?Associazione Culturale ? La Porta Blu ?; collabora con la rivista Fashion ed ha realizzato diversi restauri di importanti opere d?arte tra le quali gli affreschi di Giotto della Cappella della Maddalena ad Assisi e quelli del Pinturicchio in Santa Maria d?Ara Coeli a Roma.
Ha inoltre esposto le sue opere in diverse gallerie di Roma e di Milano ottendendo un sostanzioso successo di artisti e da parte della critica tutta.

Paola Di Pietro
338 2653386<10>paoladipietro_1@libero.it

Source by paola_di_pietro


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / VALENTIN...EL PROUST
from: ladysilvia
by: Redazione
from: ladysilvia
by: Lucia Ferrigno
from: rockitalia
by: Rockitalia