Istituiti premi della cultura per scrittori, editori, librai

Giovedì
08:12:31
Gennaio
21 2010

Istituiti premi della cultura per scrittori, editori, librai

View 134.8K

word 486 read time 2 minutes, 25 Seconds

Premi della cultura

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, ravvisata la necessità di rinnovare la disciplina della concessione di premi, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha emanato il Decreto (pubblicato sulla GU n. 6 del 9 gennaio 2010) recante "Disposizioni relative all’assegnazione dei premi della cultura”.

Ecco quanto, in particolare, stabilisce il Decreto.

Presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per l’informazione e l’editoria, sono istituiti iPremi della cultura, come riconoscimento per il contributo di particolare rilievo apportato alla promozione ed alla diffusione della cultura italiana nel mondo.

Per concorrere all’assegnazione dei premi - non più di 50, del valore di € 2.000 ciascuno -, gli interessati devono presentare una domanda con allegata la documentazione dell’attività culturale svolta.

Requisiti richiesti per le varie categorie:

a) scrittori e traduttori del libro italiano in lingua straniera: sono ammesse opere sia di carattere scientifico che umanistico;

b) editori ed aziende grafiche: sono ammesse a concorrere le case editrici/stampatori che inviino un certo numero di esemplari prodotti e il catalogo, nonché editori on line;

c) librai: sono ammesse a concorrere le librerie che dimostrino di aver svolto attività a favore della diffusione della lettura;

d) associazioni culturali: sono ammesse a concorrere le associazioni che dimostrino di aver svolto attività per la promozione della cultura senza fini di lucro.

è istituita una commissione incaricata di proporre le candidature per l’assegnazione dei premi, così composta:

presidente:- il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega al capo del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri;

componenti: - il capo del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri; - il capo dell’Ufficio per le attività di informazione e comunicazione istituzionale del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri; - il capo dell’Ufficio per la tutela del diritto d’autore e della proprietà intellettuale e per la vigilanza sulla SIAE del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri; - due esperti in materie giuridico-amministrative; - cinque esperti delle materie per le quali vengono attribuiti i premi della cultura; - il dirigente coordinatore del Servizio per le pubblicazioni e gli eventi del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri;

La commissione, convocata ogni anno dal presidente entro il mese di febbraio, si esprime a maggioranza di voti dei presenti.

La commissione, infine, propone l’attribuzione di dieci premi speciali, del valore di € 10.000,00 ciascuno, a personalità della cultura nazionale ed internazionale nell’ambito delle discipline umanistiche, sociali, scientifiche, artistiche, sportive, della comunicazione ed editoria e della cooperazione internazionale.

I premi sono assegnati con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in base alle proposte della commissione.
Redazione internet - Ivana Madonna (i.madonna@governo.it )

Source by Governo


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Istituit...i, librai