Vigili scoprono ambulatorio medico fai da te gestito da cinesi clandestini

Giovedì
11:31:08
Giugno
17 2010

Vigili scoprono ambulatorio medico fai da te gestito da cinesi clandestini

De Corato: “L’ecografia? In ferramenta“. Chiesti i sigilli dell?esercizio commerciale ma il magistrato dice no e su 30 richieste di sequestro di appartamenti affittati a irregolari sono zero i decreti emessi dai giudici

View 133.8K

word 479 read time 2 minutes, 23 Seconds

Milano: Via Padova - “Il paziente cinese era steso su un lettino in attesa di essere sottoposto a un’ecografia. Il medico, una cinese clandestina, incinta, senza alcun requisito professionale, lo stava visitando all’interno di un negozio di giocattoli, ferramenta e abbigliamento di via Padova. Il costo della visita si aggirava dai 10 ai 20 euro.

A piantonare l’ingresso l’assistente cinese irregolare, suo marito, e il titolare dell’esercizio commerciale. E’ questa la scena davanti alla quale si sono trovati tre agenti del Settore Sicurezza, che hanno operato in borghese dopo giorni di indagini. Sequestrati un ecografo, un computer, 20 flaconi di compresse con scritte in cinese, 3 flaconi di creme, un catalogo di farmaci in lingua cinese e 220 euro proventi delle visite. La sedicente dottoressa, che visitava anche a domicilio, è stato denunciato per abuso della professione medica e detenzione di farmaci imperfetti (non autorizzati dal Ministero). I due titolari del negozio, una coppia di cinesi regolari, insieme al marito della “dottoressa’, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per favoreggiamento ad attività illegali. La Polizia Locale ha fatto richiesta di sequestro dell’esercizio commerciale. Che non è stata convalidata dal Magistrato“. Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

L’operazione è partita da indagini seguite a un’operazione della Polizia Locale avvenuta una ventina di giorni fa. Quando in via Venini gli agenti avevano scoperto un appartamento dormitorio con 14 posti letto e una cantina a rischio esplosione. Nel bilocale erano stati scoperti due clandestini. Che sono in realtà il medico e il suo assistente trovati nel negozio di via Padova, su cui sono in corso accertamenti.

“Eravamo abituati a ambulatori medici fai da te nel quartiere Sarpi “ commenta De Corato -. Ora scopriamo che questa pericolosa attività, allorché professata da improvvisati dottori, per lo più cinesi, si è estesa in altre zone di Milano. Come in via Padova, dove con le ordinanze sono stati potenziati i controlli dei vigili. E gli effetti positivi sono sotto gli occhi di tutti. Sono 297 le persone identificate, 46 i clandestini denunciati e 6 quelli arrestati per inosservanza del decreto di espulsione dall’entrata in vigore dei provvedimenti. Cui si aggiungono altre 42 denunce (6 per impianti a gas non a norma, 18 per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e altre 18 per occupazioni abusive)“.

Spiace rilevare che il magistrato non abbia convalidato il sequestro dell’esercizio “ aggiunge De Corato “. Come spiace che, proprio in via Padova, a fronte di 30 richieste di sequestro degli appartamenti affittati ai clandestini da parte della Polizia Locale, a oggi i decreti rilasciati siano zero. Se vogliamo impedire che queste attività illecite vengano reiterate è necessaria pertanto una maggiore collaborazione della Magistratura“.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Vigili s...andestini