Piano della sosta, precisazione dell’Amministrazione comunale

Giovedì
11:47:55
Luglio
29 2010

Piano della sosta, precisazione dell’Amministrazione comunale

View 134.0K

word 455 read time 2 minutes, 16 Seconds

Rimini: In riferimento alla nota diffusa dalle associazioni Aia, Confcommercio e Confesercenti, è opportuno ricordare che l’obiettivo del Piano della sosta votato dal Consiglio comunale nel dicembre dello scorso anno è riqualificare la sosta su strada e rendere ogni zona della città autosufficiente, sopperendo a carenze di posteggi e liberando le strade della nostra città da fenomeni di parcheggio “selvaggio”.

Il lavoro che l’Amministrazione comunale ha avviato, dalla redazione del Piano della Mobilità fino al primo Provvedimento applicativo del Piano della Sosta approvato a inizio luglio dalla Giunta, intende tra l’altro rispondere anche alle scarse dotazioni di posti auto interni alle strutture ricettive riminesi.

Dopo l’estate il nuovo Regolamento della sosta verrà illustrato alle associazioni di categoria, per un confronto costruttivo in vista dell’approvazione del provvedimento in Consiglio comunale.

Chiarito questo, per evitare incomprensioni e inutili polemiche va precisato l’esatto contenuto degli articoli del Codice della strada citati e interpretati in maniera parziale nella nota delle associazioni di categoria.

Nell’articolo 7 del Codice della Strada il legislatore elenca infatti una serie di aree in cui non sussistite l’obbligo dei posti liberi. Tra queste, anche le zone di particolare rilevanza urbanistica e con esigenze e condizioni particolari di traffico, come sono l’area turistica compresa tra la linea della battigia e la ferrovia e le aree limitrofe al Centro storico di Rimini. Ciò nonostante, l’Amministrazione comunale ha comunque previsto un adeguato numero di posti liberi a servizio della zona. Non è dunque certamente corretto definire “illegittimo” il Piano della sosta, nè il Provvedimento applicativo.

Con il primo Provvedimento applicativo sulla sosta vengono definite ed indicate le nelle diverse zone le modalità di sosta. Nella zona di Marina Centro in particolare sono previsti 1500 posti tra a pagamento e per residenti autorizzati, più 148 posti liberi. I dati sono agli atti, consultabili pubblicamente.

Il provvedimento fissa anche come introitare i proventi derivanti rispettivamente:

- dall’applicazione delle tariffe per la sosta su strada, che potranno essere destinati al finanziamento delle spese di gestione e manutenzione del sistema parcheggi;

- dagli eventuali abbonamenti ai residenti, i cui introiti dovranno avere necessariamente una destinazione vincolata alla realizzazione dei parcheggi in struttura atti a garantire la riqualificazione ambientale;

Circa i proventi delle contravvenzioni, infine, è stato regolarmente deliberato dalla Giunta comunale (23 marzo di quest’anno) il rendiconto delle quote destinate ai sensi dell’art. 208 del Codice della strada. Nel dettaglio, tra gli interventi finanziati nel 2009 si segnalano materiali per il personale di Polizia municipale, programma di educazione stradale nelle scuole, mezzi tecnici, acquisto veicoli di servizio, redazione del piano urbano della mobilità , messa in sicurezza della circolazione, abbattimento barriere architettoniche, piste ciclabili. Anche in questo caso gli atti sono consultabili pubblicamente.

Source by Comune_di_Rimini


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Piano de... comunale