Battisti: De Corato - fratello di Campagna mi ha scritto a nome della famiglia

Martedì
18:55:46
Gennaio
04 2011

Battisti: De Corato - fratello di Campagna mi ha scritto a nome della famiglia

Battisti, De Corato: "fratello di Campagna mi ha scritto a nome della famiglia per esprimere apprezzamento per il comune per impegno nel rendere memoria alle vittime del terrorismo”.
Scritte sui muri di via Brunacci autentico sfregio nei confronti del giovane alpino ucciso e delle vittime di Battisti. A Milano centri sociali no global e anarco-insurrezionalisti godono ancora di troppe zone franche

View 133.6K

word 561 read time 2 minutes, 48 Seconds

Milano - "Con una lettera il fratello del poliziotto Andrea Campagna mi ha espressamente ringraziato a nome di tutta la sua famiglia per le posizioni prese sulla vicenda di Cesare Battisti tenuto in villeggiatura presso un carcere del Brasile. Ed ha manifestato apprezzamento per il Comune di Milano che si è impegnato notevolmente per rendere memoria del terrorismo ponendo lapidi e dedicando giardini pubblici ai nostri famigliari”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato che oggi ha ricevuto una lettera da parte del fratello del poliziotto Andrea Campagna.

"Mi spiace – continua così la lettera inviata a De Corato - per il nostro Paese e per il nostro Stato di Diritto che, se non riuscirà ad ottenere lestradizione come sarebbe giusto che sia, perderebbe unoccasione per far capire agli altri Stati che lItalia è uno dei paesi più garantisti al mondo riguardo la Giustizia e che al sig. Battisti ha dato 3 gradi di giudizio nei quali a tutti è risultato colpevole. Non ultimo anche i suoi compari di merenda gli hanno ricordato di prendersi le sue responsabilità riguardo i quattro omicidi, ma questo personaggio, continua a far credere le sue bugie come verità assolute. So per certo – si sottolinea nella lettera - che la maggior parte dei cittadini brasiliani sono contrari alla soluzione del loro ex Presidente ma, purtroppo, quando si ha a che fare con persone che anziché leggere gli atti giudiziari preferiscono sentire solo le voci degli amici di questa losca figura, il risultato finale è quello che è sotto gli occhi di tutti ormai da 3 anni”.

"Sono unautentica vergogna le scritte apparse sul muro della scuola di via Brunacci che inneggiano alla libertà di Cesare Battisti e oltraggiano la morte dellalpino Matteo Miotto in Afghanistan – commenta inoltre De Corato le scritte apparse sulla scuola di via Brunacci -. Un gesto sul quale auspico vengano attivate presto le opportune indagini. E che dimostra come a Milano esista unenclave, composta da centri sociali, no-global e antagonisti, che non perde occasione, se pur a parole, per simpatizzare e supportare i protagonisti del terrorismo rosso, vecchio e nuovo”.

"Milano non è nuova a certi episodi – aggiunge De Corato –. Ricordo solo linvito a Renato Curcio al Cox e al Vittoria, centro sociale cui tra laltro apparteneva il writer responsabile della scritta ‘Israele assassina in piazza San Babila. E ricordo linvito allex terrorista della Banda Baader-Meinhof alla Panetteria occupata, luogo frequentato anche dai presunti brigatisti Manolo Morlacchi e Costantino Virgilio, poi arrestati. Per non parlare della solidarietà espressa dal centro sociale Vittoria verso i compagni arrestati nellambito dellinchiesta sulle nuove Br”.

"A Milano – aggiunge De Corato – centri sociali no global e anarco-insurrezionalisti godono ancora di troppe zone franche. Ricordo che per 5 dei 13 stabili occupati abusivamente dai centri sociali ci sono decreti di rilascio del Tribunale che stabiliscono lo sfratto dagli immobili. E gli ufficiali giudiziari vanno avanti indietro in quanto privi di forza pubblica”.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Battisti... famiglia