Nomadi: due nuovi portali per contrasto abusivo

Lunedì
21:04:07
Gennaio
10 2011

Nomadi: due nuovi portali per contrasto abusivo

Nomadi, DE Corato: “Posizionati due portali in via mecenate a contrasto del transito abusivo di camper e roulotte. Più di 20 vie saranno interdette ai nomadi”. Nuove collocazioni dopo le installazioni in via de Missaglia, don ferrante, donna prassede e san bernardo

View 134.8K

word 380 read time 1 minute, 54 Seconds

Milano: “Due portali altimetrici, atti ad impedire il transito a veicoli superiori a 1,90 metri, e due sbarre apribili, per consentire il passaggio dei mezzi di servizio e di soccorso, sono stati posizionati all’accesso del parcheggio di via Mecenate, dove camper e roulotte di nomadi transitavano abusivamente. L’installazione segue la posa di portali in via De Missaglia, Don Ferrante, Donna Prassede e San Bernardo. Questi provvedimenti rientrano nel pacchetto delle 20 ordinanze approvate tra ottobre e novembre contro la circolazione selvaggia di camper e roulotte e nel piano di tutela delle aree di parcheggio”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Mobilità e Sicurezza Riccardo De Corato.

“Contro il transito selvaggio di roulotte e camper di nomadi " spiega De Corato - che riguarda principalmente alcune località e punti critici della città il Comune ha messo in atto questi provvedimenti. Bisogna ricordare che nel 2010 la Polizia Locale è intervenuta già 82 volte per allontanare le carovane di nomadi. E dal 2007 sono 123 gli allontanamenti di 1870 roulotte occupate da 6700 nomadi. Interventi che hanno poi determinato 8 arresti e 3 denunce. E 324 sanzioni per violazione all’ordinanza che vieta il campeggio per strada. Senza dimenticare che è stato chiesto al Questore l’emissione di 19 fogli di via, di cui 14 già accolti”.

Le 20 ordinanze approvate tra ottobre e novembre riguardano, in particolare, 15 la sosta vietata in alcuni tratti, che verrà indicata con apposita segnaletica a lato delle carreggiate delle seguenti vie San Giusto, Musatti, Benedetto Croce, Venezia Giulia, Carbonia, Mecenate Berbera Rubattino, Di Rudinì, Cusago, De Angelis, Pini, Restelli, Salerio, i viali della Liberazione e Piazza dell’Ospedale Maggiore. E prevedono in caso di inosservanza del provvedimento la rimozione del veicolo, il trasporto nei luoghi di deposito con la restituzione solo dopo il rimborso delle spese di trasporto e custodia. In alternativa è previsto anche il blocco dei mezzi con ceppi. Le altre 5 dispongono invece l’installazione di un portale atto a impedire il transito a veicoli superiori a 1,90 metri nelle aree a lato delle vie Mecenate, dei Missaglia, Rubino, Rizzoli e Rubattino.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Nomadi: ...o abusivo