Baby Pusher: Genitori antismog e non genitori antidroga?

Giovedì
21:52:46
Febbraio
03 2011

Baby Pusher: Genitori antismog e non genitori antidroga?

View 6.7K

word 297 read time 1 minute, 29 Seconds

Milano: "Lo spaccio di stupefacenti in pieno giorno davanti alle scuole è ormai noto. Perchè continuare a non vederlo e non organizzare comitati di controllo. Esistono "i genitori” antismog, perché non attivare anche i comitati di genitori antidroga per monitorare e filtrare landirivieni di persone davanti agli istituti scolastici per poter verificare - all’ingresso ed all’uscita delle scolaresche - l’eventuale presenza di persone sospette e, quindi, allertare rapidamente le autorità di vigilanza urbana”. A lanciare lidea è lassessore alla Salute del Comune di Milano Giampaolo Landi di Chiavenna a seguito dellarresto odierno dei due spacciatori minorenni scoperti con 7mila euro di droga .

"Un traffico che sembra andasse avanti indisturbato da un anno- dichiara- bisogna pertanto rafforzare i controlli fuori i cancelli delle scuole da parte di comitati di genitori, docenti e di associazioni di quartiere. I genitori poi devono esercitare maggiori controlli anche tra le mura domestiche visto che ci sono tanti ragazzini con troppi soldi in tasca”.

"E necessario-aggiunge Landi di Chiavenna che padri e madri esercitino in misura maggiore la loro potestà genitoriale anche facendo avvertire la problematicità della droga ai figli, spiegando che comunque lutilizzo di qualsiasi stupefacente è una devianza, è un modo di essere emarginati dal percorso virtuoso dellinserimento nella società sana che dobbiamo, e vogliamo, costruire. Credo che si debba recuperare il senso della responsabilità individuale del giovane, dei genitori e dei professori che possono aiutare a capire che è indispensabile contrastare questa piaga sociale che è destinata ad espandersi. Basti pensare che a Milano, dove i dati di utilizzo della cocaina sono altissimi nel giro di dieci anni è previsto uno sfondamento di numeri e dati drammatici.

"E necessaria infine- conclude Landi di Chiavenna- unazione di penetrazione e di dialogo nelle scuole con i corpi docenti”.

Source by Giampaolo_Landi_di_Chiavenna


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Baby Pus...ntidroga?