Graffiti, Imbratta convoglio M3, writer spagnolo denunciato da Polizia Locale

Martedì
00:40:37
Febbraio
08 2011

Graffiti, Imbratta convoglio M3, writer spagnolo denunciato da Polizia Locale

De Corato: “Contro internazionale dei graffiti in arrivo pene più severe grazie a nuova legge sicurezza”
Partono 4 processi contro 8 graffitari per reati commessi dopo l’8 agosto 2009: chi imbratta rischia fino alla reclusione. E Comune chiederà di costituirsi parte civile

View 5.6K

word 457 read time 2 minutes, 17 Seconds

Milano: “La Polizia Locale ha denunciato un writer ventenne di nazionalità spagnola sorpreso mentre eseguiva graffiti su un convoglio della metropolitana 3 Atm fermo nel deposito di San Donato, dove il giovane si era introdotto abusivamente. I vigili sono intervenuti su richiesta di Atm, denunciando lo spagnolo oltre che per imbrattamento, anche per l’invasione non autorizzata dell’area e comminando la sanzione da 450 euro secondo l’ordinanza sindacale. Il giovane ha dichiarato di non avere fissa dimora e di girare l’Europa per realizzare graffiti. La Polizia Locale ha sequestrato le bombolette spray e nei prossimi giorni le immagini dell’imbrattamento saranno all’attenzione del Nucleo tutela decoro urbano che dispone di un database per il confronto dei graffiti e delle ’tags’ già apparsi a Milano”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

“Grazie alla nuova legge sulla sicurezza " commenta il vice Sindaco " contro l’ ’internazionale dei graffiti’ e contro chi prende di mira il patrimonio pubblico e privato arriveranno pene più severe. Nei prossimi mesi, infatti, partiranno 4 nuovi procedimenti contro 8 graffitari che hanno commesso il reato dopo l’8 agosto 2009, data di entrata in vigore della nuova legge. Che, lo ricordo, prevede il giudizio davanti al Tribunale penale, non più al Giudice di pace, e condanne più incisive, finanche la possibilità di reclusione. Gli imbrattatori stranieri e italiani sono avvisati. E il Comune continuerà a far valere le proprie ragioni in aula, visto che per i nuovi processi e per tutti quelli che verranno, continueremo a chiedere di costituirci parte civile”.

I 4 nuovi procedimenti, che partiranno nei mesi di aprile e maggio, riguardano gli imbrattamenti di un portone in via Vetere, di un muro di cinta in viale Marche, di un muro del cavalcavia Fs di via Pontano e di alcuni treni della metropolitana.

“Sono già 9 " conclude De Corato " i processi che si sono conclusi con vittorie per l’Amministrazione cittadina grazie ad altrettante sentenze che hanno decretato la condanna dei writer mediante il pagamento di multe, la pulizia dei luoghi o lo svolgimento di lavori socialmente utili. Segnali importanti di fermezza contro questo reato che deturpa l’immagine della città e dei suoi beni agli occhi dei visitatori ma soprattutto dei milanesi stanchi di subire la prepotenza di chi non rispetta il decoro urbano e la proprietà pubblica o privata. Un reato che ora, grazie anche alla pressione del Comune di Milano che aveva chiesto un’adeguata riforma legislativa, verrà giudicato più severamente”.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Graffiti...ia Locale