Italia 150, De Corato a Salvini: "Prenda esempio da presidenti leghisti di Piemonte e Veneto, Cota e Zaia. Sbagliato il benaltrismo”

Giovedì
12:08:22
Marzo
17 2011

Italia 150, De Corato a Salvini: "Prenda esempio da presidenti leghisti di Piemonte e Veneto, Cota e Zaia. Sbagliato il benaltrismo”

120 mila euro spesi dal Comune per Cinque giornate sono per festa identità italiana prima che milanese

View 160.8K

word 334 read time 1 minute, 40 Seconds

Milano: "Matteo Salvini e molti altri ‘lumbard dovrebbero prendere esempio dal presidente leghista della Regione Piemonte, Roberto Cota, e dal presidente leghista della Regione Veneto, Luca Zaia, che domani festeggeranno con i loro concittadini il 150esimo anniversario dellUnità dItalia. Cota sedendo in Consiglio regionale per la seduta straordinaria e accogliendo il Capo dello Stato domani a Torino, Zaia partecipando ai vari eventi. Invece di far proclami di benaltrismo, Salvini avrebbe fatto meglio a guardarsi intorno: Milano domani sarà tutta in festa e questo dimostra il forte desiderio dei cittadini di festeggiare questo evento unico e memorabile, che è di tutti”.

Lo dichiara il vice Sindaco Riccardo De Corato.

"Anche sulle Cinque giornate – aggiunge De Corato – La Lega ha steccato. Certo, si tratta di un momento identitario di Milano, ma è soprattutto parte della storia risorgimentale italiana. Ridurre un evento storico studiato su tutti i libri di scuola, da Bolzano a Palermo, a un fatto localistico e municipale, come vorrebbe fare il Carroccio, è una visione miope. Milano ha sempre festeggiato questa ricorrenza. E i 120 mila euro che il Comune di Milano spenderà sono innanzitutto per lidentità italiana, prima che milanese”.

"Milano – spiega De Corato – è intessuta di memorie che rimandano al Risorgimento. Certo le Cinque giornate sono il più celebre. Ma sono centinaia gli episodi, più o meno conosciuti, che andrebbero riscoperti. E che testimoniano le sofferenze e i lutti per raggiungere lobiettivo di una nazione libera e indipendente. Il 6 febbraio 1853 un tentativo di rivolta contro gli austriaci finì con 895 arresti e 16 insorti finirono impiccati e fucilati. Una rivolta pilotata dal genovese Giuseppe Mazzini, che si trovava in esilio. E che è uno dei padri della patria. Come lo è Cattaneo quanto Cavour. Perché tanti, da Nord a Sud, hanno lottato per costruire lItalia”.

Riccardo De Corato - Vice Sindaco

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Italia 1...trismo”