Immigrazione, presidio Lega davanti a consolato tunisino

Sabato
14:51:58
Aprile
02 2011

Immigrazione, presidio Lega davanti a consolato tunisino

De Corato: "presidio va fatto a tendopoli dove sono già fuggiti 700 tunisini”
Dal fora di ball ora siamo passati ai permessi temporanei: no al turismo dei clandestini a Milano

View 134.4K

word 360 read time 1 minute, 48 Seconds

Milano: "Più che presidiare il consolato tunisino servirebbe presidiare meglio le tendopoli e i centri di accoglienza al Sud che si stanno dimostrando dei colabrodo. E che rischiano di portare a zonzo per Milano migliaia di clandestini, con treni , bus o altro, visto che solo da Manduria sarebbero fuggite già 700 persone attraverso varchi nelle recinzioni”.

Così il vice Sindaco e assessore alla sicurezza Riccardo De Corato in merito alla manifestazione della Lega davanti al consolato tunisino.

"Mi chiedo – sottolinea De Corato – come si possa pensare di arginare i flussi senza controllare attentamente e adeguatamente le strutture mobili, dove basta alzare una rete per svignarsela. Serve una presenza costante e un monitoraggio continuo di polizia, carabinieri e militari. Altrimenti Milano, che ospita già il 10% degli irregolari di tutta Italia, si ritroverà ad affrontare il turismo dei clandestini. E che i tunisini fermati alla Stazione Centrale ieri siano subito stati smistati nei Cie del Sud è un bene. Ma le rassicurazioni di Boni non invitano a euforie. Perché la capienza dei 13 attuali Centri di identificazione ed espulsione presenti in tutta Italia è di 1920 posti. Dunque la saturazione è dietro langolo. E rischia di riversarsi su Milano. Tempo fa avevo sollecitato il ministro Maroni a prevedere un Cie a Malpensa. E non si era ancora in emergenza”.

"Dal föra di ball – aggiunge De Corato - ora siamo passati ai permessi temporanei. Certo il fine giustifica i mezzi, ed è uno stratagemma per responsabilizzare la Francia, dove vorrebbero andare molti tunisini che invece vengono respinti a Ventimiglia. Ma chi garantisce che questi clandestini prenderanno la via dOltralpe e non cambino destinazione? Il rischio è che quel foglio, che permette un soggiorno a tempo determinato, sia lanticamera per arrivare a ingrossare le fila dei 31 mila clandestini (50 mila secondo la Cgil) già presenti in città. Milano rischia di passare da tappa intermedia a destinazione finale. Senza dimenticare che tra i migranti cè una buona parte dei 13.600 evasi dalle carceri tunisine”.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Immigraz... tunisino