Il miracolo dell’acqua alcalina: L’acidosi

Domenica
14:21:59
Aprile
03 2011

Il miracolo dell’acqua alcalina: L’acidosi

View 8.4K

word 4.5K read time 22 minutes, 29 Seconds

Condizione patologica dellorganismo in cui siano prodotte o introdotte in misura superiore alla norma sostanze acide, oppure siano sottratte sostanze alcaline, così che il pH del sangue, normalmente alcalino, ed i liquidi del corpo perdono il giusto pH = 7,4) tendendo allacidità piu’ meno intensa, ed il processo inizia sempre ed in primis nel tubo digerente ( intestino ).

Quando l’acidosi intestinale diviene intensa e perdura nel tempo, inizia la fase successiva: siccome l’organismo cerca di mantenere la migliore osmosi cellulare e tissutale , quindi sottrae a tessuti ed ossa i vari minerali basici (calcio, magnesio, bicarbonati, ecc.) che possono aiutare al mantenimento, ma cio’ rende, per es. i tessuti dei muscoli, ipotonici anche per la mancanza di quei indispensabili minerali, magnesio, calcio, bicarbonati, ecc., es. le ossa senza calcio = nascita dell’ osteoporosi, ecc.

Ciò altera tutti i processi metabolici delle cellule, in quanto è necessario, per il loro corretto funzionamento, il mantenimento di un perfetto equilibrio e rapporto tra produzione ed escrezione di sostanze acide ed alcaline- equilibrio acido-base ; i maggiori organi deputati a tale compito sono il rene e il polmone. ACIDOSI

Cerchiamo di capire il funzionamento dell
apparato digerente .
Nel momento in cui comincia la fase della masticazione , si attivano le ghiandole salivari che attivano la prima fase della digestione ; il nostro apparato digerente si prepara, a questo punto, alla fase digestiva vera e propria, le ghiandole gastriche secernono i succhi gastrici , liquidi molto acidi, contenenti enzimi e acido cloridric o che trasformano chimicamente gli alimenti in sostanze assimilabili dallorganismo.

LACIDO CLORIDRICO attiva la pepsina che facilita la digestione delle pro t eine alimentari. Queste ultime, così separate si scompongono in amminoacidi che sono sostanze più semplici.

Nel caso di masticazione a vuoto oppure di stato di stress che incide su un aumento della salivazione , lapparato digerente aumenta la produzione acida ed enzimatica, mentre diminuisce la quantità di fattori protettivi che rivestono lo stomaco .

Il succo gastrico agisce così in modo aggressivo sulla mucosa che riveste lo stomaco producendo prima una infiammazione della parete gastrica e quindi la sua erosione, quanto poi masticando a vuoto si tende a deglutire aria con conseguenti gonfiori addominali.

Non dobbiamo dimenticare che la maggior parte delle patologie avvengono proprio per via di un corpo in acidosi, e il tutto parte dall apparato digerente .

Il metodo più semplice per controllare e stimare l’acidosi
è quello del controllo del pH urinario.

In farmacia, potete acquistare le “ cartine di tornasole “ con le strisce indicatrici, con un range di valori tra 5,0 e 7,5, con le quali è possibile 2-3 volte al dì, per qualche giorno, autocontrollarsi, tenendo conto che alle ore:

- 6 del mattino: l’urina ha la massima acidità, perché nella notte c’è stata la scomposizione del carico di acido.
- 9, 2-3 ore dopo la colazione: l’urina di chi è sano è leggermente alcalina, per via del lieve deflusso delle sostanze alcalinizzanti della colazione.
- 12, prima del pranzo: pH leggermente acido, perché le sostanze alcalinizzanti, incamerate come riserve, o utilizzate, diminuiscono nel deflusso.
- 15: il pH è alcalino, perché c’è il maggior deflusso delle sostanze basiche.
- 18, prima della cena: il pH urinario di chi è sano è leggermente acido.

Se i rilievi si allontanano troppo dalla curva ideale, con valori frequentemente acidi, occorre tutelarsi con l’introduzione nella dieta di tanta frutta e verdura CRUDA .
I cibi soprattutto alcalinizzanti CRUDI, dovrebbero costituire il 75-80% dei nostri pasti quotidiani, particolarmente frutta e verdure (carote, cavoli, insalata, di tutti i tipi, pomodori, patate, peperoni, zucchine, piselli; arance, mele, kiwi, albicocche, banane, ciliege, pompelmo, limone, nocciole, mandorle, pesche, pere, ananas, uva, anguria, miele con parsimonia).
Gli acidificanti, meno del 20-25%.
L’olio extravergine d’oliva (spremuto SENZA i noccioli, e l’olio di girasole sono neutri.
Va da sé, che una sana alimentazione includa sempre e per tutti i cibi provenienti da coltivazioni agricole biodinamiche .

L’eccesso di acidi e’ la causa principale e fondamentale di TUTTE le malattie , cosi’ afferma anche il dott. Robert Young di San Diego CAL., USA.
La “nuova biologia“ come la chiama il dott. R. Yuong, modifica totalmente il punto di vista della medicina ufficiale e la falsa idea Pasteuriana che nel diciottesimo secolo affermo’ che le malattie sono generate dai germi , quando invado dall’esterno il ns. corpo.
Young afferma che: quando i liquidi del corpo sono alcalini, i “ germinon hanno nessun potere, ne’ appigli e quindi il corpo ha la proprietà di automantenersi sano e/o guarire dalle sue malattie.
Egli fa una semplice similitudine: immaginate una vasca di pesci immersi in acqua, se l’ acqua e’ salubre, pulita, i pesci sopravvivono; se l’acqua e’ malsana i pescimuoiono.
Nello stesso modo le cellule , che vengono paragonate ai pesci della vasca che devono vivere in acqua , ( Terreno ), pulita, anche le cellule , se vivono in liquidi alcalini, cioe’ salubri, esse funzionano regolarmente, nutrendosi ed eliminando le tossine, creando anche le sostanze necessarie ed apportando cio’ che necessita all’organismo per mantenersi sano.
Quindi la salute la si mantiene o la si recupera SOLO se manteniamo puliti ed alcalini i nostri liquidi, il Terreno , la matrice , nei quali le cellule galleggiano e vivono in buona salute.
Pensiamo alle nostre cellule come dei pesci nella loro vasca.
L’acqua nella quale sono immerse ha il ruolo fondamentale di:
- portare nutrimento alle cellule ;
- eliminare le sostanze di scarto.
- permettere la vita alle cellule (ai pesci) che lavorano incessantemente per creare le sostanze necessarie al nostro organismo affinche sia in buona salute.
Altre similitudini:
Se in una città i rifiuti urbani non vengono smaltiti in fretta, ma vengono accumulati nelle strade, cosa succede in breve tempo ?...arrivano i topi , vi sono miasmi che i rifiuti emanano, l’aria diviene irrespirabile e i liquami che essi producono invadono le strade...
I topi possono essere paragonati ai "germi” ed i rifiuti sono i rifiuti acidi accumulati nel nostro organismo, nel terreno i nostri liquidi: se i topi, cioe’ i “germi“ non trovano un ambiente favorevole alla loro vita nel terreno, i liquidi, semplicemente se ne vanno, così come sono arrivati, senza produrre danno.
Eliminare la spazzatura dal "terreno” (i rifiuti acidi del corpo dai liquidi) è fondamentale per restare in buona salute, o guarire dalle malattie: in questo modo germi, cioe’ i topi, non trovano un ambiente favorevole, e semplicemente “se ne vanno“ cosi’ come sono venuti.
Altro esempio: Pensiamo anche ad unacqua stagnante, se le zanzare proliferano in esso e perche le condizioni di quellacqua sono ideali per le zanzare e quindi la colpa non e delle zanzare, ma delle acque stagnanti che permettono il loro insediamento.
Eliminare lacqua stagnate e la vera soluzione per eliminare le zanzare ! non e cercando di uccidere le zanzare che elimineremo il problema, ma eliminando la stagnazione dellacqua che prepara il terreno adatto al loro insediamento.
Siamo fatti per essere e stare in buona salute
Il nostro corpo è fatto per essere in buona salute, snello ed energico.?La nostra mente è fatta per essere veloce e attenta, la nostra pelle per essere liscia e morbida; ed allora perche si ammaliamo, siamo stanchi, abbiamo dolori, non dormiamo bene, abbiamo una pelle brutta e diveniamo obesi ?
Mangiando dei cibi inadatti alla nostra salute essi si decompongono, degradano, fermentano oltre modo, putrefanno producendo gli acidi che alterano il pH dei liquidi, il nostro Terreno, la matrice.
Questi i principali cibi che portano verso questo squilibrio del pH (detti acidificanti) ?
- proteine animali
- pane bianco raffinato
- zucchero
- latticini
- quantità eccessiva di cibo
- inquinamento
- fumo, vino, alcool
- farmaci e VACCINI

Quali i cibi che alcalinizzano e spostano il pH del terreno verso lalcalino ?
- Verdure e frutta CRUDE
- cereali assunto con parsimonia, meglio germogliati, crudi e macinati a freddo.
- semi e frutta secca con parsimonia, variando il tipo ogni giorno.
Lo stimolo della fame è spesso causato da una richiesta di acqua da parte del nostro organismo !
Quindi in realtà abbiamo solo sete e la scambiamo per fame. Molte volte basta bere invece di mangiare.
Una dieta ricca di latticini, proteine animali, zuccheri, pane e povera di verdure e frutta, causa un accumulo di acidi nel corpo.
Quando questi rifiuti acidi sono presenti nel Terreno le cellule iniziano ad avere stress ossidativo ed a mal funzionare, oltre al fatto che questi acidi entrano nel circolo sanguigno, per cui ci sarà un tentativo del corpo di eliminarli attraverso polmoni con la respirazione, reni con l’urina, pelle con la sudorazione se si suda.
Le tossine prodotte in un corpo acido, riducono nell’organismo l’assorbimento di proteine , minerali e vitamine , che causa un indebolimento nella produzione di enzimi e ormoni . Questo interferisce anche con la ricostruzione delle cellule e altri componenti necessari alla produzione di energia.
Ma se vi sono troppi rifiuti acidi da eliminare, allora essi vengono depositati in diversi organi come cuore, pancreas, fegato, colon, e altri. Questo processo è quello dell’invecchiamento e quindi del malfunzionamento di questi organi .
Per rallentarlo, dobbiamo iniziare ad eliminare questi eccessi di acidi e ad introdurre l alimentazione alcalina nel nostro stile di vita, bevendo anche acqua alcalina la quale neutralizza i rifiuti acidi e li rimuove dolcemente dai tessuti e quindi dagli organi del nostro corpo.
Ogni giorno il nostro organismo cerca di bilanciare questo squilibrio del pH , ma quando il livello di acidi sale troppo, inevitabilmente c’è un crollo e il nostro organismo si avvia inesorabile verso la malattia.
Una acidosi cronica corrode i tessuti del nostro corpo, corrode ad esempio i nostri vasi sanguigni (ed ecco comparire il colesterolo, e di conseguenza ipertensione , malattie cardiovascolari , ecc.
L’acidosi cronica è la causa che sta alla base di tutte le malattie, ma e soprattutto dell’ invecchiamento .

Negli ultimi anni iniziano a comparire in letteratura studi di estremo interesse che mostrano tutta la complessita di effetti che conseguono a piccolemodificazioni del pH (soprattutto intestinale) che possono sembrare localmente di poco interesse.
Lacidosi che consegue ad una riduzione di pH extracellulare, ad esempio e in grado di:
- Ridurre i processi immunodifensivi attraverso linibizione dellattivita dei leucociti polimorfo nucleati ed in particolare della respirazione cellulare e dellattivita battericida (Lardner 2001)
- Ridurre a livello renale, la produzione di nitrossido nelle cellule mesangiali attraverso un meccanismo che vede associata linibizione dellattivita enzimatica (Prabhakar 2002)
- Ridurre lattivita metabolica degli epatociti, albumina e transferrina, indotta nel fegato, ormoni ed altri mediatori (Ulrich et al. 1999)
- Aumentarle la permeabilita intestinale (con conseguenti processi di malassorbimento e malnutrizione), aumento del danno ossidativo del citoscheletro ed una riduzione del contenuto intracellulare di ATP e Glutatione (Unno et al. 1997)

Questo sono solo pochi esempi fra in molti presenti in letteratura che correlano le apparentemente insignificanti modificazioni del pH extracellulare a processi metabolici di grande complessita ed importanza per le funzioni auto regolative ed immunodifensive dellintero organismo.
Il mantenimento di un corretto pH della matrice extracellulare, dipende da molti fattori, ma e strettamente correlato allo stile alimentare.

Ricordiamo anche che le alterazioni degli enzimi , della flora , del pH digestivo e della mucos a intestinale influenzano la salute, non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell’organismo.

Lacidità in chimica è la proprietà di una sostanza di mantenere in soluzione ioni di idrogeno H+ (acca-positivi), e si misura in pH.Il pH non è dunque altro che labbreviazione di potenziale Hydrogenium, e rappresenta la concentrazione degli ioni H+ presenti nella soluzione
Secondo l’insegnamento di H.H. Reckeweg, fondatore della Omotossicologia, tutti quei processi, quadri clinici e manifestazioni che noi chiamiamo malattie sono espressione della lotta dell’organismo contro tossine per renderle innocue e poi espellerle.
Percio periodicamente, durante i periodi in cui la vitalità è elevata, l’organismo tenta di correggere questa condizione attraverso delle acute crisi di guarigione (le cosiddette “malattie“).
Se un soggetto non migliora le sue abitudini di vita, dopo qualche anno verrà a crearsi una malattia cronica in grado di durare negli anni. Ed alla base di tale malattia troviamo sempre un grande accumulo di tossine.
L’organismo può vincere o perdere questa battaglia, in ogni caso quei processi che noi chiamiamo malattie non sono altro che utili funzioni biologiche, tendenti alla difesa contro i veleni, finalizzate cioè alla disintossicazione naturale.
L’organismo cerca comunque e sempre di compensare i danni che ha subito e che non è riuscito nel frattempo ad eliminare.

L’acidosi precede e provoca le malattie (4)
è ormai riconosciuto da molte autorità, il fatto che molte malattie si sviluppano a causa di una riduzione delle funzioni organiche ed un abbassamento della resistenza dell’organismo a causa di una condizione di acidosi cronica.
L’acidosi, infatti, precede e causa le malattie. Anche un corpo originariamente sano alla fine soccombe sotto le malattie fisiche quando la sua stessa produzione di acido si accumula ad un punto tale in cui non può più opporvi resistenza e, conseguentemente, diventa suscettibile ai germi, al freddo, alla fatica o all’esaurimento nervoso.
Quando il livello di tossine nel corpo raggiunge il massimo tollerabile l’organismo inizia un’azione di pulizia che può prendere varie forme, tra cui: diarrea, mal di testa, raffreddore, eruzioni della pelle, ascesso, foruncoli, reumatismo, infiammazione degli occhi o altri organi, catarro, sensazione di freddo, febbre e tutta la complessa casistica di sintomi che viene riconosciuta con i nomi delle varie malattie. Ma tutte queste problematiche hanno un’origine comune: un accumulo di rifiuti acidi nel corpo.
Ogni giorno che passa il cibo e le bevande che utilizziamo stanno diventando sempre più “produttrici di acido“, specialmente i pasti veloci come quelli offerti dai fast-food e gli alimenti precotti. Anche i dolci ed i dessert formano acido così come il caffè, il vino e la birra. Un altro elemento che crea acidità è un’alimentazione eccessiva. Va notato che anche coloro che seguono una dieta vegetariana possono ritrovarsi con un alto livello di acidità se consumano troppi cereali.
Le preoccupazioni, l’ansia, la paura e gli altri stress sono altri fattori in grado di produrre acidità organica, e così pure le sostanze inquinanti e le eventuali tossine presenti nell’ambiente in cui viviamo.
Una certa acidità del corpo è necessaria alla manutenzione della vita; se non vi fosse non vi potrebbe neppure essere la circolazione di energia lungo i nervi. è infatti necessaria una differenza di polarità elettrica affinché tale flusso possa aver luogo.
Quando un’area diventa malata o danneggiata, vi è un’accelerazione di energia nei suoi confronti, perché il primo effetto di una malattia o di un danneggiamento è quello di aumentare il grado di acidità dell’area colpita. Con l’aumento di acidità cambia anche il potenziale di quella area e questo fatto aumenta il flusso di energia proveniente dal cervello e, con essa, aumenta pure il flusso del sangue in arrivo.
Come si può facilmente immaginare l’aumento dell’energia nervosa e del flusso del sangue creano un maggior potere curativo nella zona colpita. Comunque è bene sottolineare che una quantità maggiore o minore del necessario sconvolge il processo di guarigione. Un eccesso di acidità nei tessuti dell’organismo stimola infatti un flusso di energia nervosa troppo grande e, se questa condizione permane troppo a lungo, interferisce con la capacità delle cellule del cervello di continuare a fornire l’energia nervosa richiesta.
Una diminuzione di tale capacità conduce invece ad una minor differenza di potenziale tra il cervello e il resto del corpo. Quando questa differenza si annulla, come accade nei casi di severa acidosi, ne consegue la morte. La vita è infatti possibile solo quando viene mantenuta una differenza di polarità elettrica tra il cervello e le altre parti del corpo.
Acidosi : cosa fare ?
Le nostre abitudini alimentari e di vita e le condizioni ambientali fanno si che lacidosi - liperacidità tessutale - sia una delle cause più frequenti di alterazioni metaboliche essa e’ quindi matrice di varie e molteplici malattie.
Uno dei primi obiettivi della medicina naturale è per lappunto il mantenimento o il ripristino del giusto rapporto ( pH = acido-base) metabolico.
Non si tratta solo di evitare la carenza o leccesso di vitamine , minerali - oligoelementi, e/o determinati cibi (solidi e/o liquidi) fondamentali per la vita, oppure il sovraccarico di sostanze estranee allorganismo.
Anche il mantenimento e la regolazione del pH (acido-base dei liquidi del corpo = Terreno ) del corpo umano è una premessa fondamentale per qualsiasi cura a carattere preventivo o terapeutico. Vedi Omeostasi
Cause dellacidosi
  • Cibi solidi e/o liquidi NON adatti al proprio organismo
  • Carenza di minerali , vitamine e di oligoelementi
  • Consumo di alcolici
  • Fumo
  • Mancanza di movimento (diminuzione delleliminazione degli acidi)
  • Stress
  • Apporto idrico insufficiente
  • Determinati farmaci (es. i salicilati contenuti in quelli “consigliati“ per il dolore o per l’influenza)
  • TUTTI i VACCINI
  • Un consumo eccessivo di carne e/o latticini ed insufficiente di verdura
  • Inquinamento ambientale

Alcune Possibili conseguenze dellAcidosi
  • Affezioni cutanee
  • Alterazioni della flora intestinale , reazioni immunologiche (raffreddore da fieno, asma, allergie , ecc)
  • Candidosi
  • Cefalee, emicranie, dolori strani alla schiena ed alle articolazioni
  • Depressione, irritabilità, spossatezza
  • Intossicazione corporea
  • Maggiore sensibilità al dolore, stanchezza muscolare
  • Malattie cardiocircolatorie
  • Malattie del tratto digerente, per esempio bruciori di stomaco, ulcera gastrica, calcoli biliari
  • Minor rendimento ed attenzione
  • Osteoporosi, reumatismi
  • Stanchezza cronica

Molto importante e’ il riordino del pH dei liquidi extracorporei ed intracellulari , il Terreno .
Il riordino del pH lo si ottiene esclusivamente utilizzando:
1- una alimentazione che generi reazioni basiche nell’intestino: mangiare vegetariano facilita questo compito.
2 - bevendo acque basiche (pH > di 8) da 5 a 8 bicchieri al giorno.
Inoltre occorre tener presente che il giusto apporto di ossigeno alle cellule e’ FONDAMENTALE per il buon funzionamento della cellula stessa, infatti l’ipossia e’ fondamentalmente la condizione in cui si trova una cellula che non ha un adeguato apporto di ossigeno.

Ricordarsi anche che le alterazioni degli enzimi , della flora , del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano la salute, non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell’organismo.

ACQUA IONIZZATA
La cura dell’acqua ionizzata (basica od acida) ormai e’ utilizzata anche in certi ospedali nel mondo con risultati eclatanti, sconosciuti ai medici allopati ci che non conoscono la Medicina Naturale .
Essa puo’ essere utilizzata a seconda dei casi, sia per via orale, da bere, sia per l’esterno del corpo per le malattie della pelle(anche per ferite da trauma o da operazioni chirurgiche).
Nel sito qui riportato si possono vedere dei video che illustrano le varie applicazioni dell’acqua ionizzata.
Vedi: http://glowing-health.com/alkaline-water/videos-aw.html
Equilibrio acido-bas e - Come fa quindi il nostro corpo a compensare continuamente le variazioni di pH del flusso sanguigno ?
Il sistema utilizzato dal nostro corpo per neutralizzare gli idrogenioni si chiama "sistema Tampone”. Attraverso riserve di minerali alcalini il nostro corpo neutralizza gli eccessi di acidi o gli eccessi di alcali, che sono veramente rari (ad esclusione della marea alcalina che si ottiene dopo un pasto se si è in uno stato fisiologico equilibrato), per poi stipare questi acidi in un tessuto di deposito il mesenchima, ovvero il tessuto connettivo che determina idratazione, scambio ed eliminazione delle tossine in condizioni di intossicazione .

Che tipi di "sistema tampone” utilizza il nostro corpo ?

Fondamentalmente esistono 3 sistemi per contrastare le variazioni di pH :
1) Il sistema chimico posseduto da tutti i tessuti e gli organi corporei che neutralizza gli eccessi di acidi attraverso la riserva alcalina corporea di sali come calcio, magnesio, potassio.

2) Il sistema tampone-polmonare riveste una funzione predominante per gli acidi volatili cioè gli acidi deboli prodotti da combustioni del metabolismo come acqua o gas. Questi acidi volatili vengono eliminati attraverso la respirazione polmonare, molto sensibile alle variazioni di pH e regolata tramite feedback con laumento della ventilazione polmonare.
Laumento della respirazione e dellaffanno dato dallattività fisica non serve solo ed esclusivamente per rifornire gli apparati muscolari di ossigeno, ma anche per eliminare i residui acidi dei nostri processi metabolici.

3) Il sistema tampone legato alle funzioni renali.
I reni regolano la concentrazione di ioni di idrogeno dei tessuti extracellulari mediante escrezione di urine acide.
Attraverso una concentrazione di ioni idrogeno nel lume dei tubuli renali e poi con un sistema di co-trasporto con sodio, preceduto da una reazione con lanidride carbonica proveniente dai processi metabolici, si avrà una espulsione dei residui acidi più resistenti e concentrati attraverso lurina.

Ecco giustificata lacidità della prima urina del mattino.
Infatti durante il sonno e le ore di digiuno notturno il nostro corpo lentamente inizia a riversare nel torrente sanguigno e nei liquidi extracellulari gli acidi incamerati durante il giorno.
La concentrazione di ioni idrogeno si può misurare sia attraverso le urine, ma anche attraverso la saliva, perché anche questultima può essere un ottimo indicatore di acidità corporea.

Ovviamente per un test di acidità, non si devono tenere in considerazione lurina o la saliva della prima mattina e nemmeno quelle rilevate dopo un pasto, ma lideale per la misurazione del nostro stato tissutale sono quelle misurazioni a metà mattina e a metà pomeriggio.
Integrazione e alimentazione - Tutto quanto detto fino ad ora ci fa rendere conto di quanto sia importante avere il pH ematico e fisiologico in equilibrio. Per avere il pH in equilibrio dobbiamo avere riserve di minerali alcalini sufficienti per essere utilizzate nel contrastare lacidosi.
Vediamo quali minerali sono più utili in questo processo:

CALCIO : è il minerale più presente nellorganismo, il 99% di esso è nelle ossa e nei denti ma il restante 1% riveste funzioni indispensabili per molte azioni del metabolismo cellulare .
E’ indispensabile al sistema immunitario, alla contrazione muscolare, alla trasmissione nervosa e a tante altre funzioni.
Molte volte quando la riserva alcalina per contrastare lacidità tissutale è scarsa, viene utilizzato il calcio di deposito nelle ossa e nei denti indebolendo limpalcatura del nostro organismo.
Questo smantellamento avviene con un ordine ben preciso, partendo dalle ossa della colonna vertebrale e via via le creste iliache e altri distretti articolari, per di più è uno smantellamento silente e ci si accorge del danno subito al manifestarsi del problema, ad esempio losteoporosi.
Attraverso lalimentazione (o eventualmente sotto parere medico unintegrazione) adeguata possiamo integrare il calcio utile per le nostre ossa e al tempo stesso utile allequilibrio acido base.
MAGNESIO : minerale determinante per una miriade di reazioni metaboliche nel nostro corpo, è il minerale presente nella maggior parte delle reazioni del ciclo dellacido citrico (ciclo che permette di portare alla produzione di ATP, che è la benzina del nostro corpo).
Anche esso utile nel tamponare e ossidare gli acidi del metabolismo aerobico e anaerobico.

POTASSIO : è il più importante catione cellulare, regola la pressione osmotica cellulare. Svolge un ruolo determinante nella produzione di energia e modula il riassorbimento del bicarbonato e lespulsione di idrogenioni a livello renale.

SODIO : oltre ad essere catione principale per i liquidi extracellulari e insieme al potassio regolare la pressione osmotica cellulare, è anche fondamentale nel mantenere in equilibrio il torrente ematico, legandosi con lanidride carbonica e mantenendo lequilibrio acido base.

FERRO -MANGANESE : non di minore importanza rispetto agli altri, ma questi due elementi vengono integrati bene attraverso lalimentazione grazie alla minor presenza corporea rispetto ai precedenti

Controllo dell’acidità- L’acidosi è una stato pericoloso del nostro organismo: crea stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, sofferenza della mielina del sistema nervoso, aumento dei radicali liberi…
Normalmente è sottovalutata, malgrado la gravità dei disturbi che può procurare. Il livello di acidità del nostro organismo va perciò tenuto sotto controllo.

Il metodo migliore è il controllo dell’acidità delle urine, che può essere effettuato facilmente da chiunque.
Occorre procurarsi in farmacia un misuratore del pH ( cartina di tornasole ): sono venduti sotto forma di stiks (striscioline) o di rotolini di carta speciale (più economici).

L’acidità si misura in tre momenti della giornata:
• seconda urina del mattino (quella dopo colazione)
• prima di pranzo
• prima di cena.
Come? Basta staccare un pezzo di strisciolina dal rotolo e bagnarne la punta mentre si orina.
La parte bagnata cambia colore: sulla scala colorata riportata sulla confezione si può rilevare il numero relativo e segnarlo sulla scheda che prepareremo.
La misurazione deve continuare per 10 - 15 giorni.

è essenziale per la salute del nostro organismo che il pH delle nostre urine non scenda sotto 7 (l’ideale sarebbe 7,3).
Normalmente se l’alimentazione è equilibrata, l’acidità rientra nella norma, ma non sempre, perché le cause dell’acidificazione sono numerose:

a) lassunzione eccessiva di alimenti acidificanti per tutti (proteine animali, cereali, legumi, zucchero, tè, caffè, alcol);
b) la carenza di oligoelementi e vitamine
c) le sostanze chelanti provenienti dallinquinamento;
d) la scarsità di ossigenazione nei soggetti sedentari;
e) uninsufficienza funzionale endocrina;
f) il sovraffaticamento fisico;
g) disturbi degli organi emuntori (per es. insufficienza renale);
h) luso di farmaci di tipo chimico;
i) alcuni stati psicologici (collera, preoccupazione, paura, ecc.).
Occorre agire il più possibile contro tutti questi fattori.
Se il pH rimane comunque basso (sotto il 7) occorre intervenire con un deacidificante:
Per un intervento saltuario bastano il bicarbonato o il citrato di sodio (normalmente si usa un cucchiaino raso di bicarbonato o colmo di citrosodina una o due volte al giorno, a metà mattino e prima di coricarsi, comunque almeno due ore dopo i pasti o un’ora prima).
Disturbi e patologie correlate all’iperacidosi - Premesso che stiamo parlando di un’iperacidosi tissutale e urinaria, mai sanguigna, tale situazione può coinvolgere più o meno direttamente praticamente tutti gli apparati del corpo umano.

I sintomi più importanti sono elencati in tabella:
- manifestazioni gastroenteriche, pirosi, iperacidità, dispepsia, gastrite, litiasi, sonnolenza postprandiale
- manifestazioni cutanee seborrea, iperidrosi, eczemi, micosi frequenti, mucose arrossate, unghie e capelli fragili.
- manifestazioni nervose, irritabilità, palpitazioni, ansia, cefalee e emicranie, aggressività, risvegli notturni frequenti, ipercinesia.
- manifestazioni osteoarticolari, artrosi, osteoporosi, mialgie, crampi.
- manifestazioni endocrine ipertiroidismo, diabete, irregolarità mestruali, sterilità, candidosi, ipercolesterolemia, gotta, iperuricemia.
- deficit immunitari, carie, alitosi, parodontosi, varici, stipsi, freddolosità, facili infiammazioni oculari, genitali e ORL.

Il quadro è quindi quanto mai ampio. Ecco perché una dieta alcalinizzante, riportando verso la norma il pH permette di risolvere molti problemi, apparentemente non legati tra loro.
L’iperacidosi potrebbe ad esempio spiegare perché alcune terapie, anche se ben condotte, non portino ai risultati sperati, o perché molte persone, pur mangiando normalmente, non riescano a perdere peso.

Condizione patologica dellorganismo in cui siano prodotte o introdotte in misura superiore alla norma sostanze acide, oppure siano sottratte sostanze alcaline, così che il pH del sangue, normalmente alcalino, ed i liquidi del corpo perdono il giusto pH = 7,4) tendendo allacidità piu’ meno intensa, ed il processo inizia sempre ed in primis nel tubo digerente ( intestino ).
Quando l’acidosi intestinale diviene intensa e perdura nel tempo, inizia la fase successiva: siccome l’organismo cerca di mantenere la migliore osmosi cellulare e tissutale , quindi sottrae a tessuti ed ossa i vari minerali basici (calcio, magnesio, bicarbonati, ecc.) che possono aiutare al mantenimento, ma cio’ rende, per es. i tessuti dei muscoli, ipotonici anche per la mancanza di quei indispensabili minerali, magnesio, calcio, bicarbonati, ecc., es. le ossa senza calcio = nascita dell’ osteoporosi, ecc.
Ciò altera tutti i processi metabolici delle cellule, in quanto è necessario, per il loro corretto funzionamento, il mantenimento di un perfetto equilibrio e rapporto tra produzione ed escrezione di sostanze acide ed alcaline- equilibrio acido-base ; i maggiori organi deputati a tale compito sono il rene e il polmone. ACIDOSI
Cerchiamo di capire il funzionamento dell apparato digerente .

Source by Alfredo_d_Ecclesia


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Il mirac...acidosi