ROM: Doppio blitz alla stazione fs San Cristoforo

Mercoledì
14:28:18
Aprile
06 2011

ROM: Doppio blitz alla stazione fs San Cristoforo

DE CORATO: “TRA APPLAUSI DEI RESIDENTI, ALLONTANATI 50 ROMENI ABUSIVI E ABBATTUTE 35 BARACCHE”
Ferrovie dello Stato non abbassino la guardia. Nomadi taglieggiavano utenti ricicleria Amsa, ripristinata legalità . Allontanamenti in via Iona e cavalcavia Bacula

View 2.1K

word 561 read time 2 minutes, 48 Seconds

Milano: “Doppio allontanamento della Polizia Locale tra via Carlo Troya e la Stazione San Cristoforo, all’altezza di via Pesto: aree in cui gravitavano, in due diversi insediamenti, almeno una cinquantina di rom romeni. Il primo intervento è stato realizzato nell’area comunale di via Carlo Troya; il secondo insediamento, con l’ausilio della Polfer, è stato smantellato nell’area della Stazione di San Cristoforo di proprietà delle Ferrovie dello Stato. Complessivamente sono state abbattute da parte del Nucleo d’intervento rapido del Comune 35 manufatti abusivi tra tende e baracche e Amsa ha rimosso i rifiuti abbandonati dagli abusivi”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.
Nel duplice intervento, scattato su segnalazione del vice Sindaco, sono stati impiegati in tutto 30 agenti e commissari della Polizia Locale, coordinati dal Comandante Tullio Mastrangelo.

“Si tratta " spiega De Corato " di un’operazione importante sul fronte del degrado, della sicurezza ma soprattutto della legalità . I residenti, che nel pomeriggio hanno plaudito all’intervento della Polizia Locale, avevano infatti segnalato, oltre al degrado, gli abusi dei rom romeni che con fare intimidatorio e finanche con richiesta di denaro si facevano consegnare dai cittadini i rifiuti destinati alla ricicleria Amsa, assicurando che avrebbero provveduto loro allo smaltimento. Salvo poi smembrare vecchi elettrodomestici e non solo per ricavare parti, magari in rame, da rivendere in nero. Un contesto simile la Polizia Locale aveva scoperto in via Selvanesco, al Parco Sud, dove secondo le testimonianze i nomadi si facevano pagare per scaricare abusivamente su un terreno sottoposto a vincolo ambientale”.

“Comune e Polizia Locale " conclude De Corato " non stanno certo con le mani in mano, anche quando questo vuol dire impegnare decine di agenti in interventi praticamente quotidiani su tutto il territorio. E in questo caso, siamo intervenuti in un’area di proprietà delle Ferrovie dello Stato sostituendoci alla proprietà che avrebbe dovuto responsabilmente sanare la situazione. Mettere in sicurezza aree molto vaste, come quelle delle Ferrovie dello Stato, non è un percorso semplice ma è stato avviato. E diamo atto a Fs di aver dato seguito alle continue richieste del Comune e del sottoscritto, spendendo più di 760 mila euro per intervenire in zone fortemente degradate e a rischio, tra cui gli ex Scali Farini e Porta Romana. La guardia, però, va tenuta sempre alta, anche in considerazione del fatto che la Stazione di San Cristoforo è una delle aree poste all’attenzione di Fs da parte del Comune. E su cui attendiamo interventi risolutivi”.

“Ringrazio la Polizia Locale " conclude De Corato " che grazie ad un’azione incessante portata avanti negli ultimi 4 anni ha fatto sì che i rom abusivi a Milano passassero da 8.000 presenze nel 2007 a 1.500 nel 2010. Un calo dell’80% certificato dallo stesso Prefetto e commissario straordinario per l’emergenza rom Gian Valerio Lombardi”.

Un piccolo insediamento è stato smantellato anche nei pressi del cavalcavia Bacula, dove sono state abbattute 9 tende e 5 rom romeni sono stati denunciati per occupazione abusiva. Durante l’intervento, è stata avvistata un’altra piccola tendopoli su cui si interverrà nei prossimi giorni.
In via Iona sono stati emessi 3 contesti all’ordinanza sindacale anti-campeggio nei confronti di una decina di nomadi presenti sul posto con 3 roulotte.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / ROM: Dop...ristoforo
from: ladysilvia
by: Bocconi
from: ladysilvia
by: Apple