Landi inaugura i "distributori della salute”

Giovedì
03:06:10
Maggio
12 2011

Landi inaugura i "distributori della salute”

una pausa snack con cibi sani nei parchi cittadini

View 3.1K

word 684 read time 3 minutes, 25 Seconds

Milano: Sandwich farciti, merendine taglie forti e biscotti ipersalati, insomma il junk food della pausa snack, che ha assunto un ruolo culturale oltre che di costume nellalimentazione moderna, globalizzata e veloce, va in pensione. LAssessore alla Salute del Comune di Milano Giampaolo Landi con il professor Paolo Veronesi, presidente della Fondazione Veronesi e con la testimonial Gabriella Dompé, hanno lanciato oggi in piazza della Scala linnovativo progetto ‘Distributori della Salute, che promette di offrire ai milanesi (famiglie, ragazzi, studenti, city users) una proposta particolarmente sana al cibo easy ed ipercalorico, nemico della linea e della salute di tutto lorganismo. In alcuni dei principali parchi cittadini oltre che in prossimità di scuole dellinfanzia e primarie, verranno posizionati 15 distributori automatici di snack, bibite, merende allinsegna dellequilibrio nutrizionale e del benessere.

Niente zuccheri in eccesso, grassi saturi, sodio in dosi sbagliate, porzioni troppo abbandonanti ed ipercaloriche. Il menù dei distributori contempla solo alimenti selezionati e confezionati secondo scrupolosi criteri quantitativi, dalle provate qualità organolettiche, ad un prezzo massimo di 2 euro: barrette di cioccolato, yogurt, yogurt drink, frullati, centrifugati di frutta, frutta secca, thè verde, snack con cereali - riso, orzo, mais e farro - ricchi di fibre integrali, sandwich di verdure, spremute, frutta e verdura fresca. "Il progetto presta dunque la massima attenzione- dichiara Giampaolo Landi- sia alla quantità sia alla qualità, entrambi indici indispensabili della salubrità di un alimento già pronto. Secondo un indagine, infatti, le porzioni degli alimenti confezionati sono aumentate negli ultimi anni in peso e calorie del 200%, favorendo obesità, diabete ed ipercolesterolemia. Ma non basta: i prodotti offerti dai ‘Distributori della Salute sono anche eco-sostenibili, e per quanto possibile di origine locale. Non è, infatti, scontato che un alimento pronto sia in sé nocivo. La qualità delle materie prime, degli ingredienti e della filiera produttiva possono al contrario garantire alimenti ottimi, salutari ed ecologicamente adeguati”.

La Fondazione Veronesi, partner scientifico di massima eccellenza e di totale affidabilità per i consumatori, propone con questo progetto una guida al mangiar sano che giustifica la scelta dei prodotti disponibili nei distributori dotati di pannelli informativi di contenuto scientifico che conducono inoltre il cittadino ad acquisire consapevolezza del proprio stile di vita, a prestare attenzione alla qualità nutrizionale degli alimenti ed eventualmente a modificare abitudini sbagliate.

"Auspico- aggiunge lassessore alla Salute- che questo progetto pilota possa rappresentare un modello di distribuzione alimentare, da proporre anche in altri contesti urbani. Liniziativa rientra, infatti, nellimpegno di diffondere una sana educazione alimentare e conseguenti corretti stile di vita. Ai cittadini viene così offerta un operazione di ‘cultura alimentare calata in un contesto quotidiano per tutti molto frenetico e conseguentemente poco incline a prestare attenzione agli aspetti nutrizionali di ciò che consumiamo. Il progetto servirà, inoltre, a raccogliere elementi interessanti per la prosecuzione, nel contesto della pubblica amministrazione, ma anche delle aziende private, di iniziative analoghe”.

"Dati recentissimi- sottolinea Landi- attestano per le grandi città la sempre maggior inclinazione allacquisto e al consumo di cibi confezionati in concomitanza con un disaffezione crescente alla dieta mediterranea. Secondo una ricerca condotta da European House- Ambrosetti su dati Nielsen Barilla (2010), ogni giorno nel nostro paese vengono consumati 105 milioni di pasti, di cui il 24% fuori casa ed il 73% dura meno di trenta minuti. Nel 14% dei casi si mangia in piedi: primi piatti (41%), secondi piatti (42%) per il totale di un milione di cibi precotti e pre-confezionati. Queste abitudini alimentari fanno sì che la dieta degli italiani contenga in media il 30% in più di grassi saturi rispetto alla raccomandazione nutrizionale giornaliera. E con i grassi crescono anche i fattori di rischio: più cospicui per gli uomini, che nella dieta quotidiana assumono più colesterolo delle donne (350 milligrammi contro i 250 consigliati). I ‘Distributori della Saluteconsentono invece di consumare snack ‘virtuosi fuori pasto e di non vanificare le scelte salutistiche intraprese nei pasti principali”.

"Un progetto pilota- conclude Giampaolo Landi- la cui finalità, qualora i risultati dovessero rivelarsi positivi, è quella di dotare Milano di non meno di 200 distributori nelle adiacenze delle edicole, delle pensiline dei tram , delle scuole, degli asili nido e dei parchi giochi”.

Source by Giampaolo_Landi_di_Chiavenna


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Landi in...salute”