Riforma del meccanismo europeo di protezione civile: visita del commissario Georgieva al Dipartimento

Martedì
01:46:38
Giugno
28 2011

Riforma del meccanismo europeo di protezione civile: visita del commissario Georgieva al Dipartimento

View 131.1K

word 504 read time 2 minutes, 31 Seconds

Milano: Il Commissario europeo per la Cooperazione internazionale, gli aiuti umanitari e la risposta alle crisi, Kristalina Georgieva, ha incontrato oggi il Capo Dipartimento della Protezione civile nazionale, prefetto Franco Gabrielli, presso la sede di via Ulpiano. Si tratta della sua seconda visita in un anno, a dimostrazione dell’importanza che il Commissario attribuisce all’Italia come Paese di riferimento nell’ambito del processo di rinnovamento della Protezione Civile che è in corso a livello Europeo.

L’incontro è stato l’occasione per discutere della riforma del Meccanismo Europeo di Protezione Civile, materia sulla quale la Commissione europea sta preparando una proposta legislativa da presentare entro fine anno sulla base della Comunicazione adottata il 26 ottobre 2010, “Potenziare la reazione europea alle catastrofi: il ruolo della protezione civile e dell’assistenza umanitaria”.

L’Italia sta seguendo sin dall’inizio e con particolare attenzione l’iter della riforma, condividendone lo spirito e gran parte delle proposte; l’incontro di oggi ha permesso un aperto e proficuo confronto su alcuni punti per i quali il Dipartimento della Protezione civile giudicava necessario un approfondimento. In particolare, ferma restando la competenza degli Stati membri sulla materia, il Dipartimento ha inviato a tutti un documento sulla propria posizione e ha promosso e redatto una memoria, detta “Non paper”, firmata da 10 Stati membri oltre all’Italia, sottolineando alcuni elementi ritenuti imprescindibili nel prosieguo dell’attività di proposta legislativa della Commissione.

“Ciò che auspichiamo " ha sottolineato il Capo Dipartimento " è che venga preservato il nostro sistema modulare di intervento in emergenza che ha permesso negli anni alla Protezione civile italiana di coordinare con tempismo ed efficienza le diverse componenti del servizio nazionale”.

La proposta legislativa della Commissione mirerà principalmente a realizzare un pool di risorse che gli Stati Partecipanti al Meccanismo Europeo di Protezione civile si dovranno impegnare, preventivamente e su base volontaria, a mettere a disposizione dell’azione europea in caso di emergenza. Inoltre, si cercherà di rafforzare la politica di prevenzione (al momento presente solo nello strumento finanziario), semplificare le procedure per il finanziamento dei trasporti e forse incrementare tali risorse, istituire un Emergency Response Centre (sala operativa H24) unificato all’interno della Direzione Generale Aiuto Umanitario e Protezione civile (DG ECHO), e introdurre, nel medio periodo, il finanziamento europeo di risorse di protezione civile identificate come risorse europee.

“Dobbiamo essere consapevoli che l’Europa nei prossimi anni sarà chiamata a fronteggiare disastri sempre più frequenti e intensi " ha ricordato il Commissario " Dobbiamo attrezzarci per creare un meccanismo di condivisione in grado di dare le necessarie risposte”.

L’incontro con il Commissario Georgieva ha rappresentato l’opportunità per ribadire il sostegno del Dipartimento della Protezione Civile al processo di avanzamento europeo nel settore della protezione civile, in linea con la posizione sostenuta nei dieci anni di vita del Meccanismo. Proprio in occasione del decennale del MIC, il Dipartimento sta organizzando un evento che si svolgerà a Roma all’inizio di novembre, al quale il commissario Georgieva ha garantito la sua partecipazione.

Source by Protezione_Civile


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Riforma ...artimento
from: ladysilvia
by: Governo