Gemellaggio Enogastronomico tra Italia e Francia

Lunedì
00:46:00
Luglio
18 2011

Gemellaggio Enogastronomico tra Italia e Francia

il 14 Luglio occasione per festeggiare insieme ai cugini d’Oltralpe

View 8.9K

word 322 read time 1 minute, 36 Seconds

Luca Ogliotti, chef del Gambero Rosso di Roma, ha preparato una serie di gustosi prodotti gastronomici tratti dalle cucine di due nazioni cugine tra loro ma anche bonarie rivali in cucina, e le ha proposte agli aficionados della prestigiosa organizzazione romana che vanta ormai tradizioni a livello internazionale.

Così, tra un’ostrica ed una fetta di mortadella, il giorno della festa nazionale francese si sono ritrovati sul grande terrazzo della Città del Gusto, sede del Gambero Rosso, diversi appassionati della buona tavola per degustare piatti delle due gastronomie, senza intenzioni concorrenziali ma con il proposito di far bella figura e di assaggiare qualcosa di veramente particolare.

Un confronto tra due arti culinarie tra le più elevate al mondo, seguito dal seminario “ Tour de France Giro d’Italia “ tenuto da Marco Sabello, da Thierry Desseauve e da Michel Bettane, questi ultimi autori della più autorevole pubblicazione enologica francese, Le Grand Guide des Vins de France.

Gli assaggi serviti ai partecipanti, ostriche, patè, formaggi per la parte francese e prosciutto, mozzarella, mortadella, salame e farro per l’Italia, hanno portato ad un serrato confronto che, galantemente, si è chiuso con il punteggio di zero a zero.

Ma la parte del leone l’hanno fatta i vini, tanto quelli francesi, esposti e degustati in maggior quantità, che quelli nostrani tra i quali spiccava un ottimo Franciacorta extra brut 2004 ed un particolare Primitivo di Manduria 2008; per i francesi la zona di attacco era costituita da Moet & Chandon, M. Chapoutier, Philipponat ( particolare il blanc 2002 ) cui si sono opposti un Tullum di Feudo Antico, una Ferghettina della Franciacorta ( extra brut 2004 ), un Negroamaro 2007 della tenuta Mater Domini nonché un Conegliano Valdobbiadene Rive di Ogliano Tre Venti Brut della casa Zardetto; anche in questo caso la disfida si è chiusa in sostanziale pareggio tra complimenti e gioiose bevute, solo marginalmente ostacolate dal caldo del pomeriggio romano.

Source by paola_di_pietro


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Gemellag...e Francia
from: ladysilvia
by: Unesco
from: ladysilvia
by: APPLE Italia
from: ladysilvia
by: Greenpeace