Restaurate le statue di Consagra in via Dei Mercanti

Mercoledì
12:12:52
Aprile
24 2013

Restaurate le statue di Consagra in via Dei Mercanti

Le due sculture furono donate dall’artista al Comune. L’intervento di restauro si è reso necessario per ripulire i marmi

View 3.1K

word 420 read time 2 minutes, 6 Seconds

Milano - Dopo un accurato restauro durato circa due mesi, sono state restituite alla città le sculture bifrontali di Pietro Consagra, “Giallo Mori” e “Nembro Rosato”, situate alla fine di via Dei Mercanti verso piazza Duomo.

L’intervento è stato reso possibile grazie alla donazione di un privato ed eseguito da una ditta specializzata con la supervisione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano, degli architetti del Settore Arredo urbano e Verde del Comune di Milano e dell’Archivio ‘Pietro Consagrà.

“Milano – afferma l’assessora al Verde e Arredo urbano Chiara Bisconti – ha l’onore di ospitare opere e sculture di pregio inestimabile. Un vero e proprio patrimonio culturale a cielo aperto che si svela nelle piazze e nei parchi cittadini e che annovera anche le due statue di Consagra. Il loro restauro, realizzato grazie alla generosa donazione di un privato, ci ha permesso di restituire alla città esempi di grande espressione artistica, valorizzando ulteriormente il centro storico di Milano”.

Le opere, datate 1977 e donate al Comune di Milano dallo stesso artista, prendono il nome dai marmi in cui sono realizzate. L’intervento di restauro si è reso necessario proprio per ripulire i marmi, le cui sfumature di colore conferiscono unicità alle sculture, e per ripristinare alcune parti danneggiate. L’effetto degli agenti atmosferici ha infatti determinato nel tempo alcune fessurazioni con il conseguente distacco di parti della superficie scolpita. Un danneggiamento che ha compromesso il disegno originale, unico e irripetibile, delle opere di Consagra e che con questo restauro è stato sistemato. Per evitare nuove lesioni e consolidare l’intervento, è stato previsto un trattamento finale con cere microcristalline e antigraffiti destinate a proteggere nel tempo le superfici.

Pietro Consagra (1920-2005) ha operato sulla scena internazionale sin dal 1949, partecipando assiduamente alle Biennali di Venezia e vincendo il Premio per la Scultura nel 1960. È stato antesignano nell’uso del colore nella scultura. All’inizio del 1968, l’artista sperimenta lo spessore minimo della scultura bifrontale, portando la sua superficie a una stupefacente trasparenza. Le opere di Consagra sono conservate nei maggiori musei internazionali tra cui, per citarne solo alcuni, il Museum of Modern Art di New York, la National Gallery di Washington, l’Ermitage di San Pietroburgo, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, il Musée d’Art Moderne Centre Georges Pompidou di Parigi, il Museo Nacional de Bellas Artes di Buenos Aires.

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Restaura... Mercanti
from: flashsport
by: Flashsport