Alessio accoltellato nel tentativo di salvare una ragazza da uno stupro

Domenica
08:47:42
Marzo
06 2016

Alessio accoltellato nel tentativo di salvare una ragazza da uno stupro

ha salvato una ragazza da uno sturpo, ma ha perso l'uso della mano perché i malviventi lo hanno accoltellato

View 132.2K

word 527 read time 2 minutes, 38 Seconds

È accaduto ieri notte, in Corso Como a Milano. Alessio De Bernardi artista e autore, appena terminato di festeggiare il proprio compleanno con gli amici, si incammina per rientrare a casa, sono circa le tre di notte, è nella nota zona di Milano appena fuori dal locale vede due stranieri che aggrediscono una ragazza in un vicolo cieco. Per Alessio il gesto compiuto ha richiede molto coraggio e cuore. Lui si racconta attraverso un post su Facebook, luogo dove io stessa ho appreso la notizia che mi ha fatta gelare il sangue in quanto lo conosco personalmente.

Si racconta dicendo "Nessuno è intervenuto e mi sono sentito in dovere di farlo." e segue scrivendo "Quando mi sono avvicinato i due stranieri hanno tirato fuori un coltello e mi hanno colpito il dito medio della mano destra.", Alessio scrive che grazie al suo intervento la ragazza riesce nella fuga, e si mette in salvo, e i due malviventi si dileguano tra le strade della città e segue scrivendo "Poi, sono corso all'Ospedale di Niguarda e mi hanno medicato", Alessio specifica che ha pagato 20 Euro al pronto soccorso del Ca Granda a Niguarda, ma che la notizia più brutto doveva ancora arrivare. Il peggio che sperava non toccasse a lui è la prognosi che lo ha sconcertato, in quanto artista. Infatti dopo alcune ore, l'ospedale gli consegna gli esiti e il caro Alessio dice: "mi hanno riscontrato una lesione del tendine al dito medio, al 90%,molto probabilmente l'utilizzo della mia mano nello scrivere e suonare sarà quasi nullo.", per Alessio compositore e scrittore, equivale ad una vera condanna artistica, non potrà mai più comporre e suonare il suo pianoforte, questo è stato il regalo di compleanno più grande che abbia mai ricevuto.

Alessio desiderava esporre denuncia, ma gli è stato consigliato che era inutile in quanto i due malviventi non verranno mai trovati.

Nonostante tutto la sua riflessione finale : “che dire. non sono razzista e mai lo sarò. Ma non suonare più o quasi o scrivere equivale per me come perdere l'ossigeno. Grazie per il regalo di compleanno che mi avete fatto.
Questo è stato il mio regalo di compleanno, otre ad una meravigliosa scoperta di quanto io fossi tanto nel cuore di una determinata persona... ma cadrò in piedi anche questa volta.. te lo prometto..."
Così Alessio conclude il suo post condiviso con gli amici a sfogo dell'accaduto.
Nell'immediato la rete si è scatenata mostrando solidarietà e indignazione per questo status cittadino incoerente e poco vigile verso la sicurezza del cittadino.

Come sia possibile che in un luogo dove sicuramente telecamere di sicurezza e non solo quelle, non abbia allertato alcuno. Gli assessori che hanno il compito di vigilare sulla sicurezza facciano qualcosa di reale. Verso situazioni analoghe a queste. Corso Como come nel centro di Milano in De Angeli e altre zone che apparentemente sono tranquille versano nella paura a causa di questi giovani stranieri e non solo stranieri che rapinano e stuprano senza che nessuno intervenga per tutelare la sicurezza del lavoratore e del cittadino.

Source by Silvia_Michela_Carrassi


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Alessio ...no stupro