Teatro Carcano di Milano A NIGHT IN KINSHASA da mercoledì 11 a domenica 15 ottobre 2017

Sabato
15:22:59
Ottobre
07 2017

Teatro Carcano di Milano A NIGHT IN KINSHASA da mercoledì 11 a domenica 15 ottobre 2017

La stagione 2017/18 del Teatro Carcano si apre con uno spettacolo d’eccezione, il racconto di uno degli avvenimenti sportivi più celebri e indimenticabili: l’incontro di boxe tra Muhammad Ali e George Foreman, un evento sportivo assurto al rango di evento storico.

View 4.1K

word 611 read time 3 minutes, 3 Seconds

Federico Buffa narra l’incontro di boxe che ha cambiato la storia.
Autunno 1974, Kinshasa, Zaire.
Il dittatore Mobutu regala ai suoi sudditi il match di boxe del millennio per il titolo mondiale dei massimi, tra lo sfidante Muhammad Ali (Cassius Clay, prima della conversione all'Islam) e il detentore George Foreman. Ali ha 32 anni, l’altro 25.
Sono entrambi neri afroamericani, ma per la gente di Mobutu, Ali è il nero d’Africa che torna dai suoi fratelli, George è un nero non ostile, complice dei bianchi. Tanta gente assedia lo stadio dove si terrà il match e grida «Alì boma yé», Alì uccidilo.
Un match epocale che va al di là della boxe, quello del 30 ottobre 1974: un match che parla di riscatto sociale, di pace, di diritti civili.
E, nella consueta sinfonia di contraddizioni che è la storia di Muhammad Ali, il paradosso è che l'incontro simbolo della libertà, ha luogo in un paese oltraggiato prima dal colonialismo, poi da una dittatura che sarebbe durata trent’anni e poi ancora dalla guerra.
Ali torna nella terra dei suoi avi, a riscoprire le sue origini. Sta nelle strade, va negli ospedali, incontra i bambini. Decide di poter trasmettere quello che ha visto ai neri d'America, agli emarginati, a quelli senza sussidi che non hanno coscienza di se stessi.
Vuole stare in mezzo ai drogati, ai disperati, alle prostitute.
Questo racconta ai giornalisti. Dopo quella lunga notte a Kinshasa Ali si sente finalmente libero, ha un sogno nuovo in cui credere. E' libero perfino di rappresentare l'America: l'America è tutta per lui. Il mondo intero lo è. La storia della dittatura di Mobutu sarà ancora lunga, ma all'alba di quel nuovo giorno i congolesi festeggiano come in una purificazione, colmi di speranza e grati a quell'uomo che da solo aveva sconfitto il sistema.
A partire dal concerto che accompagnò per volere di Mobutu l'evento sportivo (in cui si esibirono artisti quali James Brown, BB King e Miriam Makeba), la "rissa nella giungla" ha segnato l'immaginario collettivo anche grazie a film (When we were kings e Alì su tutti), libri (Terremoto di Norman Mailer) e tantissimi brani musicali dedicati all'evento (The Fugees e The Game tra gli altri).
Ora approda in teatro con Federico Buffa, il giornalista sportivo di SKY che si è imposto all'attenzione del pubblico per la straordinaria capacità di raccontare le storie dei campioni e degli eventi sportivi.
Un narrazione sincopata, tenuta "sulle corde" da una serrata partitura musicale scritta ed eseguita al pianoforte da Alessandro Nidi e ritmata dalle percussioni di Sebastiano Nidi, all'interno della cornice visionaria della regista Maria Elisabetta Marelli.

Al Teatro Carcano di Milano
da mercoledì 11 a domenica 15 ottobre 2017
Federico Buffa
A NIGHT IN KINSHASA - Muhammad Ali vs George Foreman. Molto più di un incontro di boxe
di Federico Buffa e Maria Elisabetta Marelli
Musiche Alessandro Nidi
Con Alessandro Nidi, pianoforte, pianoforte preparato - Sebastiano Nidi, percussioni
Video design Mikkel Garro Martinsen (Roof video design)
Regia Maria Elisabetta Marelli
Produzione Mismaonda
PREZZI Posto unico € 18,00 – Over 65 € 15,00 – Under 26 € 13,50
ORARI mercoledì, giovedì e sabato ore 20,30 – venerdì ore 19,30 – domenica ore 16,00
PRENOTAZIONI 02 55181377 – 02 55181362 -ONLINE www.vivaticket.it - www.ticketone.it - www.happyticket.it

TEATRO CARCANO – corso di Porta Romana, 63 – Milano- info@teatrocarcano.com - www.teatrocarcano.com

Source by Lucia Ferrigno


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Teatro ...obre 2017
from: ladysilvia
by: MilanoFoodLab