Non solo Bibbiano: 17enne strappata alla mamma e internata in una comunità psichiatrica

Mercoledì
13:39:58
Luglio
24 2019

Non solo Bibbiano: 17enne strappata alla mamma e internata in una comunità psichiatrica

Ragazza strappata e internata per la “diagnosi” di un’educatrice
Non solo Bibbiano: 17enne strappata alla mamma e internata in una comunità psichiatrica dopo la relazione dell’educatrice. Giovedì verrà sentita dal giudice. CCDU: manifesteremo!

View 2.2K

word 426 read time 2 minutes, 7 Seconds

Torino: Giovedì prossimo 25 Luglio alle ore 10:30, Giulia (nome di fantasia), una ragazza di diciassette anni prelevata contro la sua volontà due mesi fa dietro segnalazione dei servizi sociali e “reclusa” in un CTM (praticamente un manicomio per minori) in provincia di Asti, sarà ascoltata da un Giudice della Corte di Appello di Torino.

La ragazza, che a scuola è ben inserita, ha un buon profitto e molti amici, è stata strappata alla sua famiglia a causa della relazione redatta da un'educatrice: infatti è un anno e mezzo che non vede nessuno psichiatra. Dopo il decreto di allontanamento basato su questa relazione, una psichiatra, che come riferisce la madre ha visto la ragazza più di un anno fa, ha richiesto l’uso della forza pubblica in una nota con intestazione della ASL di Torino. Questo fatto, che è all'origine di allontanamento coatto alla presenza di un numero di operatori e di agenti delle forze dell'ordine superiore a quello per l'arresto di Totò Riina, se confermato potrebbe configurarsi come reato.

Ora Giulia è tenuta segregata e non può comunicare con nessuno, nemmeno con la sua famiglia, poiché le è stato tolto a forza il telefono cellulare. La madre riferisce che le poche (due) volte che ha potuto mettersi in comunicazione con lei, la ragazza non ha fatto che piangere e disperarsi, dicendole che le stavano somministrando psicofarmaci e che voleva tornare a casa.

La madre, nonostante sia assistita da un legale, è disperata ed è stata resa totalmente impotente da tutto questo intricatissimo sistema.

Gli amici di famiglia e il #CCDU hanno creato un gruppo Facebook per sostenere la ragazza e la famiglia (Aiutiamo la bambina strappata e internata) che in poche ore ha raggiunto quasi 1.000 iscritti con decine di cartelli di sostegno postati sui social e in giro per la città.

Chiediamo a tutti di partecipare alla manifestazione davanti al Tribunale di Torino, Corso Vittorio Emanuele II 130, dalle 10.00 alle 12.00 circa, per chiedere giustizia per questa bambina e per la famiglia ed il suo immediato ritorno a casa. Chiediamo anche che venga avviata un’indagine per verificare le responsabilità penali e deontologiche dei professionisti coinvolti, in particolare la psichiatra della ASL e la psichiatra della comunità.

Puoi seguire l'iniziativa su Facebook
https://www.facebo...anicomio.infantile/

Contatta il CCDU
https://www.ccdu.org/contatti

immagine è in Creative Commons Images

Source by CCDU


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Non solo...chiatrica
from: ladysilvia
by: Bocconi
from: ladysilvia
by: Apple