Transizione ambientale. Stufe, camini e forni a legna, entro il 1° marzo il censimento

Martedì
12:30:07
Febbraio
23 2021

Transizione ambientale. Stufe, camini e forni a legna, entro il 1° marzo il censimento

View 5.5K

word 598 read time 2 minutes, 59 Seconds

Milano - L'Amministrazione ha deciso di realizzare un censimento per localizzare stufe, camini o forni a legna presenti negli immobili privati o nelle attività, per questo è necessario registrare il proprio apparecchio entro il prossimo 1° marzo in un database accessibile via internet dal sito del Comune.

Il Regolamento per la qualità dell’aria approvato dal Consiglio comunale lo scorso 19 novembre introduce due censimenti obbligatori: il primo è rivolto ai proprietari di attività produttive alimentari e di ristorazione, che fanno uso di biomassa come legna da ardere, pellet, etc. che dovranno fornire informazioni relative al tipo di apparecchio utilizzato; il secondo è rivolto ai proprietari di immobili, che dovranno registrare i propri apparecchi di riscaldamento domestico localizzato, ad esempio le stufe se alimentate a gasolio, legna da ardere, carbone di legna, biomasse combustibili o biodiesel.

In caso di nuove attività di ristorazione che facciano uso di biomassa, invece, l’impianto andrà registrato entro 30 giorni dalla data di presentazione della #SCIA.

Maggiori informazioni sul Regolamento per la qualità dell'aria e su come registrare il proprio impianto sono disponibili all'indirizzo  https://www.comune...o-qualita-dell-aria .

Tra le principali fonti emissive di polveri nocive per la salute dei cittadini, come il PM10 o il biossido di azoto vi è la combustione dovuta a pizzerie con forno a legna, la combustione da impianti termici alimentati a legna e simili, la combustione da utilizzo di stufe, caminetti e cucine in ambito residenziale che si aggiungono ad altri fattori come il trasporto su strada di veicoli a motore, la combustione da impianti termici, residenziali e commerciali alimentati a metano o gasolio, i processi produttivi, la produzione di energia, la combustione nelle industrie, la combustione di tabacco, i fuochi d’artificio etc.

A questo proposito che l’articolo 3 del Regolamento prevede il divieto di nuove installazioni di impianti a gasolio e biomassa (minori di 3MW), nonché il divieto di utilizzo di gasolio e di biomassa, quest’ultime solo per impianti installati da più di 10 anni, a partire dal 1° ottobre 2022.

Applicazioni per il Regolamento per la qualità dell’aria

https://www.comune...o-qualita-dell-aria

Il “Piano Aria e clima”, adottato il 21 dicembre 2020, individua una serie di azioni che hanno l’obiettivo di ridurre i principali inquinanti atmosferici.

Uno degli strumenti attuativi proposti dal Piano è il Regolamento per la qualità dell'aria, approvato dal Consiglio Comunale il 19 novembre 2020.


Il problema
Numerosi studi clinici hanno dimostrato che l’esposizione alle sostanze inquinanti presenti nell’aria di Milano, quali il particolato atmosferico (PM, PM10 o PM2,5), provocano danni alla salute: dal cancro ai polmoni, all’aumentano del rischio di insorgenza di altri tipi di tumore (ad esempio, quello alla vescica).

A Milano da molti anni non vengono rispettati i valori limite di diversi inquinanti, tra cui il PM10 e il biossido d’azoto (NO2); di conseguenza, i livelli di inquinamento atmosferico prodotto incidono in maniera significativa sui cittadini, provocando una riduzione delle aspettative di vita stimata tra i 2 e i 3 anni.

Le principali fonti emissive
Per gli ossidi di azoto:

  • trasporto su strada
  • combustione da impianti termici, residenziali e commerciali alimentati a metano
  • combustione nell’industria
  • produzione di energia
  • combustione da impianti termici, residenziali e commerciali alimentati a gasolio
  • trattamento e smaltimento dei rifiuti

Per il particolato PM10:

  • trasporto su strada
  • combustione dovuta a pizzerie con forno a legna
  • uso di solventi
  • combustione di tabacco
  • fuochi d’artificio
  • combustione da impianti termici, residenziali e commerciali alimentati a legna e similari
  • combustione nelle industrie
  • processi produttivi
  • combustione da impianti termici, residenziali e commerciali alimentati a gasolio
  • combustione da utilizzo di stufe, caminetti e cucine in ambito residenziale.

Fonte: INEMAR - Inventario Emissioni in Atmosfera, Emissioni in Regione Lombardia nell'anno 2017 - ARPA Lombardia 2020

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Transizi...ensimento