Il Consiglio approva la nuova strategia dell'UE di adattamento ai cambiamenti climatici

Giovedì
11:44:14
Giugno
10 2021

Il Consiglio approva la nuova strategia dell'UE di adattamento ai cambiamenti climatici

View 4.1K

word 602 read time 3 minutes, 0 Seconds

Il Consiglio ha adottato oggi conclusioni in cui approva una nuova strategia che delinea una visione a lungo termine volta a consentire all'UE di diventare, entro il 2050, una società resiliente ai cambiamenti climatici e pienamente adeguata a rispondere ai loro inevitabili impatti.

I cambiamenti climatici non sono solo una minaccia futura: sono già in atto. Dobbiamo prepararci meglio alle loro conseguenze sulla salute umana, la natura e l'economia. Le conclusioni odierne danno il via a un'azione di adattamento rafforzata. La nuova strategia si concentra sul miglioramento dei dati e su un migliore utilizzo dei dati esistenti, sulla promozione di soluzioni basate sulla natura, sull'integrazione di considerazioni finanziarie ed economiche e sull'intensificazione dell'azione a livello internazionale. Il clima è stato una priorità fondamentale per la presidenza portoghese e siamo lieti che oggi il Consiglio abbia approvato la nuova strategia dell'UE di adattamento ai cambiamenti climatici che, insieme alla legge europea sul clima recentemente adottata, aiuterà l'UE a diventare resiliente ai cambiamenti climatici e a impatto climatico zero nei prossimi decenni.
João Pedro Matos Fernandes, ministro portoghese dell'Ambiente e dell'azione per il clima

Le conclusioni adottate oggi forniscono orientamenti politici alla Commissione per quanto riguarda l'attuazione della strategia.

Il Consiglio sostiene l'accento posto dalla strategia su una migliore raccolta e condivisione dei dati al fine di incrementare l'accesso e lo scambio di conoscenze in materia di impatti climatici e adattamento, anche potenziando la piattaforma Climate-ADAPT.

Nelle sue conclusioni, il Consiglio riconosce l'importanza del nesso tra clima e acqua e sottolinea il ruolo fondamentale svolto dalle soluzioni basate sulla natura nel costruire la resilienza ai cambiamenti climatici, contribuire a preservare o migliorare la biodiversità nonché proteggere e ripristinare gli ecosistemi.

Gli Stati membri sostengono gli sforzi della strategia volti a integrare l'adattamento nelle politiche macrofinanziarie. La Commissione è invitata, in consultazione con gli Stati membri, a esaminare le modalità con cui misurare e gestire i rischi legati al clima per le finanze pubbliche e a sviluppare un quadro che incoraggi il ricorso ad assicurazioni contro i rischi connessi al clima.

Il Consiglio sottolinea l'importante ruolo svolto dal rafforzamento della resilienza ai cambiamenti climatici nella ripresa economica dalla pandemia di COVID-19. L'UE ha fissato un obiettivo di spesa pari ad almeno il 30% a favore dell'azione per il clima, compreso l'adattamento, nell'ambito del quadro finanziario pluriennale per il periodo 2021-2027 e ad almeno il 37% nell'ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza.

Il Consiglio sostiene l'obiettivo della strategia di intensificare l'azione internazionale in materia di adattamento, in linea con l'accordo di Parigi. Ribadisce l'impegno dell'UE e degli Stati membri ad accrescere ulteriormente la mobilitazione dei finanziamenti internazionali per il clima e sostiene il rafforzamento dell'impegno e degli scambi globali in materia di adattamento.

Le conclusioni adottate oggi forniscono inoltre orientamenti per la presentazione all'UNFCCC, in vista della COP 26, di una comunicazione dell'UE sull'adattamento.

Informazioni generali e prossime tappe

Il 24 febbraio la Commissione ha pubblicato la sua comunicazione su una nuova strategia dell'UE di adattamento ai cambiamenti climatici. La strategia, basata sulla strategia di adattamento del 2013, è una delle azioni chiave individuate nel Green Deal europeo. Dalla prima strategia, tutti gli Stati membri hanno messo in atto una strategia o un piano nazionale di adattamento. La piattaforma Climate-ADAPT è diventata un punto di riferimento per le conoscenze in materia di adattamento e l'adattamento è stato integrato nelle politiche e nel bilancio a lungo termine dell'UE.

I ministri dell'Ambiente dell'UE hanno proceduto a uno scambio di opinioni sulla strategia in occasione della videoconferenza informale di marzo e ne hanno discusso durante l'evento informale della presidenza tenutosi in videoconferenza nel mese di aprile.

Source by consiliumeuropeanunion


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Il Consi...climatici