Opes Armi e Tiro, progetto IoMiDifendo© per il Capsicum (Peperoncino) Radar1957® (Prod. Piexon®)

Giovedì
10:06:29
Dicembre
16 2021

Opes Armi e Tiro, progetto IoMiDifendo© per il Capsicum (Peperoncino) Radar1957® (Prod. Piexon®)

Opes Armi e Tiro, progetto IoMiDifendo© per il Capsicum (Peperoncino) Radar1957® (Prod. Piexon®) dubbi, voci di popolo e certezze! Prodotti Radar1957® (Prod. Piexon®) perfettamente legittimi ed autorizzati in Italia all’acquisto, detenzione, porto ed uso (rif. art. 52 c.p.)

View 1.5K

word 2.1K read time 10 minutes, 43 Seconds

Articolo a cura di Massimiliano De Cristofaro, Coordinatore Nazionale Opes Armi e Tiro.

Dopo 24 mesi di progettazione dei corsi, dei quali 12 di sperimentazione e prove in ogni ambiente e circostanza, oggi siamo sul mercato nazionale della Difesa Personale, o meglio, dell’Auto Sicurezza a 360°.

Molti gli interessati, molti gli amici, molti coloro che già la usano nel loro quotidiano e pochi sono coloro che, invece, all’inverso, pur non conoscendo le norme e la materia specifica, raccontano le “loro versioni” sui dispositivi al #Capsicum che noi usiamo e promuoviamo.

Alcuni "esperti" della domenica etichettano addirittura i nostri dispositivi “non perfettamente legali” perché magari, a volte credono di essere concorrenti con le loro società.

Sarebbe davvero interessante conoscere le loro fonti giuridiche o i testi di studio allargato sulla materia, tuttavia, sappiamo che il testo unico “#ammiocuggino” è molto in voga Italia negli ultimi anni, così come lo è il codice assoluto redatto da “#f @rfaLlin@_68” di Instagram (ho scritto un nome di fantasia, se esiste, è una pura coincidenza).

Iniziamo questa relazione tecnica sull’Oleorum Capsicum come si conviene, ovvero, dall’inizio.

Il peperoncino è una coltura tipica del sud Italia, sono famosi quelli calabresi, ma ci sono molte varietà originarie di altri continenti, ad esempio l'America Latina...

Non è uno scherzo, inizia tutto dal #peperoncino e qui in Italia, purtroppo finisce nei tribunali soprattutto per ignoranza.

Dall’inizio degli anni ’90 l’Italia ha subito il fascino dell’autodifesa a mezzo di strumenti “non letali” e alternativi, in molti hanno acquistato gli #Spray di libero commercio ma poi, come prevedibile, le cause penali e civili qui in Italia l’hanno fatta da padrone perché non vi era una codifica generale né sull’importazione, né sull’acquisto e né, soprattutto, sull’uso disciplinato del dispositivo relativo alla “legittima difesa” (rif. art. 52 c.p.).

IL Capsicum è legale in Italia solo se rispetta queste condizioni:

1) massimo 20 ml. di prodotto

2) una percentuale massima di Oleoresin Capsicum pari al 10%

3) Una concentrazione massima di Capsaicina e Capsaicinoidi al 2,5%

4) Non deve contenere sostanze infiammabili, corrosive, tossiche o carcinogene;

5) Dev'essere venduto in confezione sigillata

6) Il getto massimo dev'essere di 3 metri

Se si utilizza un dispositivo che contravviene ad uno solo dei succitati sei punti ci si espone a tutte le conseguenze penali e, soprattutto civili, che ne conseguono.

Per poter leggere concretamente tutte le norme che regolamentano la materia, dovremmo in prima analisi leggere necessariamente con molta attenzione il DECRETO 12 maggio 2011, n. 103: “Regolamento concernente la definizione delle caratteristiche tecniche degli strumenti di autodifesa che nebulizzano un principio attivo naturale a base di Oleoresin Capsicum e che non abbiano attitudine a recare offesa alla persona ”, in attuazione dell'articolo 3, comma 32, della legge n. 94/2009. (11G0142) - (GU Serie Generale n.157 del 08-07-2011).

Link: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2011/07/08/011G0142/sg

Link Circolare nr. 22179 Spray-Oleorisin Capsicum (Polizia di Stato): https://www.poliziadistato.it/statics/34/circolare_22179-spray.pdf

link: https://www.altalex.com/documents/leggi/2011/08/30/decreto-ministero-interno-12-05-2011-n-103

In particolare va letto il contenuto del comma 1 - lettere a, b, c, d, e, (Circolare nr. 22179)ripeto, letto e non interpretato.

Mentre il comma 2 (Circolare nr. 22179)recita ed individua i prodotti “non conformi”.

A questo punto iniziano le congetture e gli strani pensieri di chi interpreta le norme, o peggio, di chi ascolta il cugino che a sua volta ha un amico nelle Forze dell’Ordine o qualcuno che lo dice su Instagram.

Il grossolano -e più comune- errore (o orrore) è quello della “interpretazione soggettiva” del comma 1, articolo 1 del DECRETO 12 maggio 2011, n. 103 in special modo nella frase “… in grado di nebulizzare una miscela …” pertanto, chi non conosce la materia, leggendo nei nostri manuali d’uso e nelle specifiche del dispositivo che le “pistole” Radar1957® “sparano/proiettano un gel balistico”, credono che questa ultime siano “illegali” e/o “illegittime” poiché “non corrispondenti” all’articolo 1, comma 1.

Nulla di più infondato, nulla di più immotivato, nulla di più inesatto!

Ripeto ancora una volta, non interpretate, non andate a tastoni.

Senza colpo ferire, voglio ricordare a tal proposito che nel 2015 proprio un meticoloso p.u. del nord Italia, durante una esibizione di specialisti sequestrò i prodotti Radar1957® (*vedibili nei link di seguito indicati), producendo poi atti di polizia giudiziaria che a loro volta diedero vita al procedimento penale nr. 002763/2015 RGNR.

Si sosteneva negli atti di p.g. prodotti dal meticoloso p.u. il 07.04.2015 che: gli strumenti Radar1957®-Piexon® (nello specifico le complesse pistole JPX) “non erano conformi” al recitato del DECRETO 12 maggio 2011, n. 103 in particolare nella dicitura “… in grado di nebulizzare una miscela …” poiché: “…il getto nebulizzato lanciato a circa tre metri di distanza, faceva, in qualche misura,rientrare l’effetto dello strumento analizzato nei parametri indicati nell’art. 1 del DECRETO 12 maggio 2011, n. 103, in materia di oggetti per l’autodifesa ad emissione di gas O.C…”

Le pistole sequestrate, nientemeno, a seguito degli atti d’indagine conseguenti, su disposizione dell’Ufficio per gli Affari della Polizia Amministrativa e Sociale del Ministero dell’Interno furono inviate a Gardone Valtrompia presso il Banco Nazionale di Prova (per le Armi da fuoco portatili e per le munizioni commerciali link: https://www.bancoprova.it/it/>) per le ulteriori verifiche del caso in relazione ai dubbi di legittimità sollevati negli atti di p.g. prodotti dal poliziotto che illo tempore le sequestrò.

Vien da se comprendere che s’innescarono una serie di accertamenti a seguito di mere congetture che poi però, vennero seguite e corroborate da veri e propri “accertamenti” di p.g. esperiti sì in buona fede, ma, in totale assenza di principi tecnici-specialistici assolutamente indispensabili al fine di produrre atti di rilevanza tecnico-scientifica sulla delicata materia che si va ad affrontare.

Proprio a tal proposito, considerata la materia innovativa, parliamo del 2015, nel succitato procedimento penale fu nominato il perito balistico CT Prof. Vittorio Balsi di Viareggio, iscritto nel Tribunale di Lucca il quale, nel 2015 produsse una Relazione Tecnica d’eccellenza a seguito della quale le “pistole” (dispositivi a forma di pistola) della Radar1957® prodotte dalla PiexonAG® furono immediatamente dissequestrate con restituzione all’avente diritto (rif. 21.10.2016) con conseguente archiviazione del procedimento penale nr. 002763/2015RGNR, conclusosi quindi in fase preliminare, felicemente “prima” di partire ….

Nella succitata relazione tecnica emerse a chiare note che (testuali): “I test condotti su richiesta della Divisione PASI della Questura di Bergamo non hanno alcun valore scientifico e sono privi di significato dal punto di vista statistico” addirittura in relazione agli esiti degli accertamenti eseguiti dal Banco Nazionale di Prova.

Ciò è fondamentale ai fini del presente articolo chiarificatore poiché si stabilisce che in un atto ufficiale, il getto dei dispositivi Radar1975® è si “coerente ad alta velocità” che non pregiudica lo status del decreto, e che inoltre, aderendo oltremisura ad un fattore di sicurezza perfino “superiore” a quello imposto dal DECRETO 12 maggio 2011, n. 103 ovvero, ad un getto definibile “no cross-contamination ”, ha reso questi dispositivi più sicuri degli altri in commercio.

Per essere oltremodo perniciosi, entrando come mia consuetudine nel tecnico puro, è possibile asserire senza contraddittorio che la densità dei petali estroflessi in avanti creati dall’uscita del gel balistico, misurabili in centesimi di grammi, denota e certifica la perfetta corrispondenza di una vera e propria “nebulizzazione compatta ad alta velocità” che non può, di certo, non essere considerata tale, risultando quindi, questi strumenti in esame, tutti perfettamente compatibili con il recitato della Circolare nr. 22179 il comma 1 - lettere a, b, c, d, e.

Nella relazione tecnica del CT, il dato importantissimo da conservare nel proprio bagaglio esperienziale è questo (testuali): “ …il Pixeon JPX non nebulizza i ml 10 di liquido contenuti nella “bottiglia”, ma li proietta in un getto coerente e questo ha rilevanza non tanto per l’errore nella comunicazione quando si parla di “emissione di gas O.C.” (l’Oreoresin Capsicum può essere nebulizzato come aerosol o proiettato come liquido sotto forma di gas) quanto per il grossolano errore compiuto nel misurare il getto del Piexon Jpx con un cronografo utilizzato per i proiettili … “

Credo di essere stato abbastanza esaustivo e libero da ulteriori vincoli esplicativi.

Ovviamente l’esposizione pubblica della Radar1957® e della Piexon® è ben certificata nelle more delle loro pagine laddove, a chiare note, si legge (in ogni area d’acquisto delle Pistole in questione - testuali): CONFORME AL DECRETO LEGISLATIVO N.103 EMESSO DAL MINISTERO DELL’INTERNO - Decreto N.103 12 Maggio 2011 - G.U.N. 157 del 8-7-2011 in vigore dal 9-1-2012.

Non di meno, insiste una nota risalente al 2015 della Piexon® la quale, certifica alla Radar1957® che le pistole di sua produzione per l’Italia, sono perfettamente corrispondenti al DECRETO 12 maggio 2011, n. 103.

La IoMiDifendo affiliata Opes Italia settore Nazionale Armi e Tiro, per i propri iscritti offre corsi a vario livello di USO e MANEGGIO dei dispositivi Radar1957® - Piexon® attualmente i migliori in commercio, con rilascio di “Patentino” IoMiDifendo che ne certifica a) il livello d’uso e b) il dispositivo per il quale si è abilitati (e altri dati utili anche alle Forze dell’Ordine che, in caso d’uso del dispositivo avranno il successivo compito di effettuare le verifiche), inoltre un certificato IoMiDifendo e per gli interessati, sussistono corsi di Formazione Opes Armi e Tiro per il rilascio di Diplomi Opes Italia aventi valore legale sul territorio e Tesserino Tecnico relativi al sistema IoMiDifendo previo superamento di esami specifici, per tutti, per sport, per esercizio, per allenamento, per difendersi in sicurezza, non a caso il payoff del progetto è “IoMiDifendo io non rischio, IoMiDifendo, io non ti pago”.

Per qualsiasi chiarimento, precisazione, dubbio o informazione sulla legittimità dei dispositivi da noi promossi è possibile contattare direttamente la presidenza della IoMiDifendo tramite il sito https://www.iomidifendo.it/ , il Coordinamento Nazionale Opes Armi e Tiro (rif. Facebook) https://www.facebook.com/opesarmietiro @opesarmietiro - mail opes.armietiro@gmail.com ed ancora la direzione della Piexon https://www.piexon.it/ - numero verde Piexon Italia: 800 912 980 e/o la direzione della Radar1975® https://www.radar1957.it/ .

Non di meno, la IoMiDifendo ha uno studio legale “specializzato” per i dispositivi che promuove nei propri corsi, con a capo l’Avvocato dr. Carmine Montebello(specialista negli atti prodromici e conseguenti relativi all’uso dei dispositivi al Capsicum) , il quale, durante la presentazione del Security Day 2021 a Roma, ha raccontato alcuni episodi giuridici (tuttora sono in fase di dibattimento, ed altri in fase preliminare), dopo l’uso dei dispositivi della IoMiDifendo utilizzati da corsisti formati proprio dalla #IoMiDifendo.

Non di meno è stata la presentazione durante il congresso nazionale della Confederazione Sindacale #Sulpl - Polizia Locale a Riccione lo scorso 4 dicembre.

Per i più perniciosi, consiglio la lettura della sentenza della Corte di Cassazione n. 8624/2018 dispositivo questo che ha praticamente confermato che la detenzione e l’uso di dispositivi di autodifesa a base di peperoncino non costituisce reato.

I giudici hanno anche precisato che “una bomboletta spray al peperoncino non può considerarsi né un’arma da guerra e neppure un’arma chimica.

Per bomboletta identificano anche i dispositivi Radar1975® e quelli legittimati come dal succitato Decreto Min. Int. 103

Viene perciò consentito il libero porto ai sensi dell’art. 699 c.p. (porto abusivo d’armi)in quanto rappresenta un’arma non comune da sparo.

In sintesi, per chi detiene o usa per scopo difensivo uno spray o una pistola al peperoncino, non si configura il reato di cui all’articolo 4 della legge n. 895/67(disposizioni per il controllo delle armi).

Inoltre, dettaglio non trascurabile, se i prodotti in questione “importati” dalla Radar1075® non avessero le necessarie certificazioni di legittimità come indicate dall’art. 31 del TULPS(testo unico delle leggi di pubblica sicurezza) vi sarebbe una violazione dell’art. 12 della Legge n. 110/1975.

Non di meno, a monte di tutta l’operazione c’è sempre il blocco -o il via libera- della dogana competente.

I funzionari delle dogane applicano rigidissimi canoni d’ingresso in Italia per questi dispositivi (a volte anche troppo…) nondimeno, questo zelo per noi è motivo di vanto per i dispositivi che transitano mensilmente senza alcun blocco o interruzione, ciò significa che siamo nel giusto con i nostri dispositivi a 400mila unità SHU sulla scala di Scoville ...

In tal senso, mi viene in mente una frase di Paul Léautaud, scrittore e critico francese, il quale disse: “Quando non hanno più capelli trovano ridicoli i capelli lunghi…

Più chiaro di così … quindi: io mi difendo, io non rischio, io mi difendo, io non ti pago!

I dispositivi di auto-sicurezza in questione sono vedibili nel link di seguito:

1) JPX 4 Jet Defender Compact Piexon - www.piexon.it/piex...t-protector-compact

2) Piexon JPX2 Jet Protector - www.piexon.it/piexon-jpx2-jet-protector

3) Piexon JPX6 Compact - www.piexon.it/piex...t-protector-compact

4) Piexon GA3 Standard - www.piexon.it/piex...a3-guardian-angel-3

Link correlati: http://ladysilvia....lvia/29463/sport/0/

Source by Massimiliano Fidias De Cristofaro


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Opes Arm...on®)