Benevolent è il nuovo disco di Generic Animal, in uscita il 18 marzo per La Tempesta Dischi in vinile e digitale.

Mercoledì
06:44:53
Marzo
02 2022

Benevolent è il nuovo disco di Generic Animal, in uscita il 18 marzo per La Tempesta Dischi in vinile e digitale.

Un album che si colloca in una terra di mezzo tra età adulta e infanzia, sogni e incubi. 10 tracce che si muovono tra rock e post-rock, dal sapore underground e con la giusta dose di leggerezza pop.

View 551

word 1.3K read time 6 minutes, 40 Seconds

L’animale generico è diventato sempre più specifico. Accetta le contraddizioni, sfugge alle definizioni, delinea un’umanità strana, deforme, meravigliosa come solo le imperfezioni sanno essere.

Non si può dare un nome a tutto. Soprattutto se non vuoi distruggere la semplicità o l’impulsività dei tuoi gesti. Capita di essere cattivi tentando di essere buoni, e viceversa. Capita di sembrare persone che non si è davvero. Capita di volersi bene senza mai dirselo una volta.

“Benevolent” è il nuovo disco di Generic Animal, in uscita il 18 marzo per La Tempesta Dischi in vinile e digitale. Arriva due anni dopo “Presto”; segue di quattro il suo primo album, omonimo.

Il titolo rappresenta la buona disposizione d’animo. Un atteggiamento positivo verso l’invidia e l’arroganza; gli inciampi e le sfighe del destino, più in generale. Ma un po’ di benevolenza è riservata anche ai nostri peggiori difetti, un’amichevole pacca sulla spalla alla malvagità del nostro io. Tutto il progetto nasce dalla necessità di protezione, dai demoni della vita e ovviamente dai nostri.

Il mostro è schiaffato in copertina, come nelle migliori tradizioni.


Nella narrazione fotografica dell’album cammina sperduto. Sembra stia scappando, ma poi si mette timidamente in posa di fronte alla macchina fotografica. È buono, ma fa pensieri cattivi. Sembra un rettile, anzi un anfibio; attenzione, assomiglia a una scimmia.


Da lontano fa paura, da vicino è rassicurante: è un pupazzo, un amico verde. È solo una maschera, di quelle per bambini. Un buon travestimento per difendersi.

#Benevolent naviga tra 10 tracce in cui ondeggia tra i pieni e i vuoti della vita umana. Affronta le ansie, si tuffa tra amore e paure, fronteggia le rosicate. Trova la sua dimensione in una terra di mezzo tra età adulta e infanzia, sogni e incubi. Ci mostra un teatrino fatto di mostri buoni, maschere, deserto e paludi.

È rock e post-rock, si muove nell’underground e conquista leggerezza nel pop. Ha una forma chitarrosa ma non riffosa. Canzoni che suonano - semplicemente - alla Generic. Ci puoi ritrovare i Blur e Say Anything, sentire gli echi dei Vampire Weekend o Samuele Bersani, ci puoi fischiettare Paul Simon. Ci riconosci – soprattutto - Luca Galizia.

L’album è stato scritto e composto tra il 2019 e il 2020, ha affrontato la prima e più difficile quarantena. Un periodo in cui l’autore si è chiuso in sé e ha fatto quello che abbiamo fatto tutti: riflettere. Non ci ha capito molto, ma ha messo in moto un processo. Generic Animal lavora sui traumi infantili irrisolti di Luca Galizia, li manipola e cerca di farci pace, sublimandoli.

Le collaborazioni sono perlopiù con amici (Alvin Mojetta, Manuele Povolo, ClausCalmo, Jacopo Lietti).

Il disco - come il precedente - è prodotto nuovamente dal fedele socio artistico Carlo Porrini, alias Fight Pausa, che nel disco suona le batterie, firmate anche da Giacomo Ferrari.

Rispetto a “Presto” c’è una maggiore attenzione e ricerca sul suono, alla parte ritmica dei beat.

Per scrivere le demo ho usato inizialmente solo suoni di una vecchia pedaliera multi effetto zoom di quando avevo 12 anni e beat di batteria isolate di canzoni pop. È la prima volta in cui effettivamente tutto quello che faccio in una demo viene riportato in “Bella” da Fight pausa, in un secondo momento.

L’album è stato registrato e prodotto al Bleach Recording di Gittana, sopra Lecco, sul lago.

Ci lavorano due amici, Meme Gerace - già mio fonico live - e Andrea Maglia. Non avevamo mai registrato in uno studio che non fosse casalingo o incastrato in un palazzo di Milano e alla fine ci siamo appassionati al verde, al lago e alla stufa a legna, quindi abbiamo deciso di finire il lavoro lì. Abbiamo fatto urlare un po’ di chitarre, registrato delle batterie dentro ad un bagno.

Benevolent si presenta con Piccolo: una voce, un synth, due chitarre, un basso, una batteria. Ispirato a Paul Simon, è stato scritto pensando ai peggiori giorni di terapia. Un brano pop rock come quelli di una volta, con una piccola crisi d’identità. Prima traccia del disco non a caso, apre e ben delinea la strada dei successivi pezzi.

Si fischietta ancora in Incubo, tra contratti che non ti fanno dormire e sogni che ti fanno firmare i contratti. La paura di volare (o forse di scappare) è il tema di Lifevest, di bugie si parla in Clermont, con Jacopo Lietti.

In Aspetta si cambia sound e si vira verso il catastrofismo (musicale), con le voci di Alvin Mojetta e Manuele Popi Povolo.

Bastone ritrova un ritmo più solare. Racconta la vita in città, la difficoltà di gestire un hype crescente e l’ansia da prestazione. Ci vorrebbe un bastone, ogni tanto. La forza di tirare fuori quello che si pensa, un sano mordente. L’aspirazione massima di chi è abituato a tenersi tutto dentro.

Riverchild è l’essenza del disco: ecco il mostro buono che abita ogni canzone. È il bimbo del fiume, è un pezzo strumentale. È costruito su un giro di basso pizzicato e ossessivo; ricorda una marcia imperiale, suonata da bambini arrabbiati, o magari dal mostro della laguna.

Con So arriva l’invidia e la malsana competizione. Paura di sono e saranno le ultime parole famose di GA. In Recinto c’è ClausCalmo. La sua voce calma quella di Luca, quella di Luca spinge la sua.

BIOGRAFIA

Generic Animal è lo pseudonimo e progetto solista di Luca Galizia. Un nome nato da un disegnino di un animaletto che ha fatto qualche anno fa. Luca è del 1995 e fa musica da un po’ di tempo. Suona la chitarra, scrive cose, canta. Vive a Milano, viene dalla provincia di Varese. Arriva dall’hardcore e dall’emo, come dimostra il suo precedente progetto Leute.

Nel 2018 esordisce con il suo primo omonimo disco, edito da La Tempesta: il suono va dall’hip-hop all’emo midwest con un pizzico di sapore medievale. Poco dopo, a luglio dello stesso anno, pubblica due singoli con i primi veri testi personali: Aeroplani (prodotto da RIVA) e Gattino, che preannunciano l’uscita di Emoranger, il secondo album, prodotto da Zollo (tecnico e produttore del primo tour del progetto), scritto con un imprinting più trap ed edulcorato, lavorato in cooperazione tra La Tempesta e Bomba Dischi. Prendono il via le collaborazioni con alcuni dei migliori esponenti della scena hip-hop e trap come Ketama126, Massimo Pericolo, Mecna, Rkomi, Pretty Solero.

Nel 2020 arriva Presto, uscito per La Tempesta/Universal, scritto da GA e arrangiato e suonato con l’amico e sodale Fight Pausa che ne ha anche curato la produzione. Spiccano i featuring di Franco126, Massimo Pericolo, Nicolaj Serjotti, le incursioni di amici come Joan Thiele e Jacopo Lietti. È costruito tra sonorità trap che si fondono con il math rock, echi emo che sconfinano nel post-rock, sfumature soul/r’n’b e un’attitudine hip hop. A inizio 2021 pubblica il nuovo singolo Lifevest, in esclusiva per Colors Studios, annunciando nuove cose in arrivo.

Benevolent è il suo quarto album, sempre per La Tempesta, ancora con Fight Pausa.

CREDITI BENEVOLENT

  • Written by Generic Animal.
  • Arranged and played by Generic Animal and Fight Pausa.
  • Additional drums on Piccolo, Riverchild and So played by Giacomo Ferrari.
  • Lyrics by Generic Animal. Lyrics for Clermont by Generic Animal and Jacopo Lietti.
  • Choirs on Incubo and Aspetta by Alvin Sonic Spazio and Manuele Povolo.
  • Choirs on Recinto by Clauscalmo.
  • Choirs on Clermont by Jacopo Lietti.
  • Produced by Fight Pausa.
  • Recorded and engineered by Andrea Maglia, Carmelo Meme Gerace and Fight Pausa at Bleach Recording Studio in Gittana di Perledo (LC).
  • Mixed and mastered by Matt Bordin at Outside Inside Studio in Volpago del Montello (TV).
  • Cover: Guido Borso.
  • Art direction: Anna Carraro, Generic Animal.
  • Costume: Weronica Wolinska, Romeo Steiner.
  • Artwork, booklet, graphics and drawings: Mariavittoria Campodonico.
  • ℗ 2022 La Tempesta Dischi
TRACKLIST
LATO A
  • 1. Piccolo
  • 2. Incubo
  • 3. Lifevest
  • 4. Clermont
  • 5. Aspetta
LATO B

  • 6. Bastone
  • 7. Riverchild
  • 8. So
  • 9. Paura di
  • 10. Recinto

Source by Rockitalia


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Benevole...igitale.
from: rockitalia
by: Rockitalia
from: ladysilvia
by: Governo