Usa 2004: Bush vince. America Decisa, risultato storico. Kerry: ora serve unità del Paese

Giovedì
07:19:36
Novembre
04 2004

Usa 2004: Bush vince. America Decisa, risultato storico. Kerry: ora serve unità del Paese

Bush vince rielezione: lavoreremo insieme

View 164.3K

word 771 read time 3 minutes, 51 Seconds

WASHINGTON - Sarò il presidente di tutti gli americani.

Il presidente George W. Bush ha vinto la sfida elettorale contro il senatore democratico John Kerry e ha promesso agli americani profondamente divisi che si guadagnerà il loro sostegno e la loro fiducia.

"Un nuovo mandato è una nuova opportunità di raggiungere l’intera nazione", ha detto il presidente in un discorso a Washington. "Quando ci mettiamo insieme e lavoriamo insieme, non c’è limite alla grandezza dell’America".

Parlando direttamente ai sostenitori di Kerry, Bush ha detto: "Avrò bisogno del vostro sostegno, e lavorerò per guadagnarmelo. Farò tutto ciò che posso per ottenere la vostra fiducia".

l’aiuto a- Iraq e Afghanistan
"l’America ha ricevuto compiti enormi e li ha affrontati con coraggio - ha dichiarato Bush -. La nostra nazione si è difesa, è stata al servizio della libertà di tutta l’umanità , ed io sono orgoglioso di poter guidare questo Paese". Aiuteremo l’emergere delle democrazie in Iraq e in Afghanistan, in modo che possano crescere, rafforzarsi e i nostri uomini che sono in servizio lì torneranno a casa", ha aggiunto. Combatteremo questa guerra con il terrorismo con ogni risorsa, in modo che i bambini possano vivere in libertà e in pace".

Bush ha avuto la conferma della vittoria dopo un'aspra battaglia elettorale per la Casa Bianca durata otto mesi quando Kerry ha messo fina alla suspense del conteggio dei voti nel decisivo stato dell’Ohio e ha riconosciuto la sconfitta. Kerry ha chiamato Bush al telefono e più tardi ha detto ai sostenitori nella storica Faneuil Hall a Boston: "Spero che possiamo iniziare la ripresa".

"Non avrei rinunciato a questa battaglia se ci fosse stata una possibilità che potessimo avere la meglio", ha detto lo sfidante sconfitto ai suoi sostenitori.

"Non ci sono voti così considerevoli per noi da poter vincere l’Ohio, perciò non possiamo vincere queste elezioni".

I collaboratori di Bush hanno riferito che il presidente ha detto a Kerry che è stato un avversario "ammirevole, degno" nel corso delle telefonata che ha concluso la dura campagna elettorale che li ha visti lottare per la Casa Bianca per otto mesi.

In uno scenario che ha rievocato il lungo conteggio elettorale in Florida nelle elezioni del 2000, le polemiche sulle schede provvisorie e i voti a distanza nello stato decisivo dell’Ohio hanno ritardato l’esito delle elezioni di ore.

l’Ohio, con i suoi 20 voti, è cruciale per i calcoli elettorali di entrambi i candidati, che devono ottenere almeno 270 voti dei grandi elettori per vincere.

Con la vittoria nelle elezioni, Bush dovrà affrontare varie sfide, come le rivolte in Iraq -- conseguenza della sua decisione di invadere il paese nel 2003 -- e il crescente deficit nel budget federale.

I repubblicani festeggiano inoltre l’espansione della maggioranza alla Casa dei rappresentanti e in Senato, cosa che facilita l’agenda di Bush al Congresso.

Al contrario del 2000, quando il democratico Al Gore perse la Casa Bianca ma vinse il voto popolare, Bush questa volta ha ottenuto anche quello. Attualmente, con il 99% dei voti popolari scrutinati, Bush ha il 51% del totale dei voti contro il 48% di Kerry.

"DISPERATO BISOGNO DI UNITA'"
Kerry ha detto di essersi congratulato con Bush e di aver affrontato con lui il problema delle divisioni e del "disperato bisogno di unità , di trovare un terreno comune, di lavorare insieme".

Il capo di gabinetto della Casa Bianca Andrew Card ha comunicato ai giornalisti all’alba che Bush ha totalizzato un vantaggio "statisticamente insormontabile" in Ohio e ha ottenuto la maggioranza del voto popolare.

Il segretario di stato repubblicano dell’Ohio, Ken Blackwell, ha detto che potrebbero esserci ancora 175.000 schede elettorali provvisorie da conteggiare, utilizzate dagli elettori con problemi di registrazione.

Le proiezioni delle reti mostrano che i repubblicani dovrebbero avere almeno 54 dei 100 seggi al Senato, tre in più degli attuali e aumentare la maggioranza dei 435 membri della Camera dei Rappresentanti, in quello che sarà il Congresso numero 109, che si riunirà il 3 gennaio.

Bush ha vinto anche in Florida, il più grande degli stati indecisi con 27 grandi elettori e al centro delle controversie nelle elezioni del 2000, mentre Kerry ha avuto la maggioranza dei voti in Pennsylvania (21 voti elettorali), ma il New Hempshire è il solo stato in cui ha vinto Bush nel 2000 che i democratici sono riusciti a conquistare.

Dei 270 voti elettorali necessari per vincere, Bush ha conquistato 29 stati con 274 voti, mentre Kerry ha ottenuto 19 stati e il distretto di Columbia, con 252 voti.

Bush ha un vantaggio di quasi 4 milioni di voti su Kerry, a livello nazionale, con il 99% dei voti popolari scrutinati.

http://www.reuters.it

Source by Redazione


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Usa 2004...del Paese
from: ladysilvia
by: PRESS