Tfr, offerta non strutturata e poca comunicazione

MOVE

MOVE

Giovedì
15:49:52
Aprile
19 2007

Tfr, offerta non strutturata e poca comunicazione

FOTO: -© cublombardia.it

Presentato il Rapporto 2006 sulla Previdenza Complementare del Pension Forum Bocconi secondo cui ad oggi la gamma di prodotti è ancora poco articolata ed è mancata la comunicazione istituzionale e la promozione dei prodotti

View 160.7K

word 508 read time 2 minutes, 32 Seconds

Milano: TFR e Bocconi su Ladysilvia; Un’offerta di prodotti di previdenza complementare ancora poco articolata e strutturata. È questo ciò che emerge dal ’Rapporto 2006 sulla Previdenza Complementare’ del Pension Forum dell’Università Bocconi presentato oggi. Secondo il Rapporto, ad oggi, 40 operatori offrono fondi aperti (di cui 21 di compagnie di assicurazione, 4 banche, 14 Sgr ed una Sim), 19 propongono PIP (Piani individuali di previdenza) e 22 compagnie presentano entrambi i prodotti. Tra tutti i fondi e i PIP che hanno richiesto l’approvazione da parte del COVIP soltanto 8 (su 42 fondi chiusi che l’hanno richiesta), 30 (su 108 fondi aperti) e nessun PIP (su 56), hanno ancora ottenuto l’approvazione di statuti, regolamenti e note informative.

“L’offerta di forme pensionistiche è ancora in fase di strutturazione”, afferma Sergio Paci, condirettore del Pension Forum, “così come si evince dall’analisi della gamma dei prodotti, dall’andamento delle approvazioni degli statuti, dei regolamenti e delle note informative da COVIP (ancora in fase di completamento) e da quello delle gare di gestione delle linee garantite (la maggior parte ancora non terminate).”

Ad oggi, soltanto 2 gare per la gestione delle linee garantite, dove affluirà il TFR dei lavoratori dei settori dove esiste un fondo e che non si esprimono sulla scelta, e che devono essere attive per il 1 luglio, sono terminate ed hanno già reso pubblico il vincitore.

Inoltre, secondo il rapporto, il settore ha risentito della mancanza di una strutturata campagna di comunicazione istituzionale, al via fra pochi giorni su tutti i media, che incentivi il lavoratore a documentarsi per effettuare consapevolmente la scelta rispetto al proprio TFR.

Anche la promozione di prodotti previdenziali è ancora molto contenuta, l’eccessiva frammentazione con cui si è pervenuti alla realizzazione di un piano normativo non ancora definitivo ha condizionato gli operatori nella definizione di piani di marketing che fornissero driver precisi per scelte di comunicazione di prodotto.

TFRSecondo il rapporto, nonostante siano stati emanati degli schemi, permangono delle intrinseche diversità connesse alle caratteristiche strutturali dei prodotti, il che richiede ancora la necessità di un affinamento delle regole. E’auspicabile innanzitutto, secondo gli autori, la definizione del progetto esemplificativo richiamato nelle direttive COVIP ma del quale ancora si attende l’emanazione.

Il rapporto analizza la struttura della nota informativa, le varie tipologie di costi, ed in particolare l’indicatore sintetico alle varie scadenze: 2, 5, 10, 35 anni. Pur con la necessaria cautela, circa l’utilizzo dell’indicatore, emerge una notevole dispersioni di oneri tra le varie forme e all’interno di ciascuna forma pensionistica.

Nel Rapporto come già da alcuni anni viene sottolineata l’importanza, pur con le sue peculiarità , dell’estensione della disciplina della previdenza complementare al comparto dei dipendenti pubblici.

Per un adeguato sviluppo del settore è auspicabile, altresì, una stabilità della disciplinae il completamento del processo autorizzativi entro i tempi massimi previsti per l’obbligo di scelta da parte dei lavoratori.

La Redazione Ladysilvia

Source by Bocconi


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Tfr, off...nicazione