Francesca Romana: Esce "LO SPECCHIO” (Moletto Edel)

Mercoledì
20:38:15
Aprile
13 2011

Francesca Romana: Esce "LO SPECCHIO” (Moletto Edel)

Esce il secondo album della cantautrice salentina (Vincitrice del premio De Andrè e di due premi Musicultura), che vanta le collaborazioni di Cristiano De Andrè e di Pacifico.

View 166.1K

word 808 read time 4 minutes, 2 Seconds

Milano: Lalbum contiene 11 tracce originali, distribuito Edel; nella track list anche il brano "Storia clandestina”, vincitore del PREMIO DE ANDRE 2009, "Il tuo nome e il veleno”, brano con cui Francesca è tra i vincitori del Festival MUSICULTURA 2010 e " Io e Biancaneve” , brano con cui la cantautrice ha vinto il premio Miglior Personalità Artistica al Premio POGGIO BUSTONE, dedicato a Lucio Battisti.

Il nuovo album "riflette” il tema della femminilità già iniziato con "Vermiglio”, album precedente. Lo specchio è infatti uno degli emblemi più magici e caratteristici della donna. Esso è simbolo di vanità e, nellimmaginario collettivo, della ricerca didentità e del proprio alter ego. Lo specchio è il mezzo attraverso il quale ci si "vede” per ciò che si è, ci si guarda dentro senza filtri. Il tema dello specchio, quindi, ricorre nei brani di questo nuovo progetto discografico, sotto varie "vesti”. Ci si ritrova in un mondo di figure femminili dalle storie più o meno conosciute, come quella di Biancaneve, ("Io e Biancaneve” sarà uno dei brani di punta estratti dallalbum), o di "Giovanna la pazza”, ritratti di signora che dipingono personaggi femminili intriganti e inusuali; e quando le canzoni non raccontano una storia precisa, sono comunque evocatrici di emozioni profonde e delicate, tipicamente femminili, come "Lestranea” (forse il brano più emblematico dellalbum) e "Il tuo nome e il veleno”. Lo specchio non mente, così come accade nel brano de "Il demone”, (una parte del testo è di C. De Andrè), in cui il lato oscuro che è dentro di noi emerge senza veli insieme al nostro aspetto più poetico, come una luna che mostra anche la sua faccia oscura.

La donna-strega, la luna, i colori, i veleni, lo specchio-magico, lo specchio-vanità, lo specchio-verità, il sacro ed il profano, sono già presenti nellalbum precedente "Vermiglio” e ritornano ne "Lo specchio”, album in cui la musica e le parole della rockeuse sincontrano e sincrociano dando vita a canzoni di vario genere. Potrete incontrare, quindi, una Biancaneve inedita che specchiandosi vede il suo alter ego, Eva! Oppure una Maria Maddalena innamorata o ancora una piccola regina rinchiusa in una torre, accusata ingiustamente di pazzia (Giovanna la pazza) etc…. Questi brani sono volti a sostenere limpegno sociale, da tempo intrapreso dallautrice, nei confronti delle donne sfruttate o incomprese e delle loro storie spesso dimenticate: la canzone dautore, come elemento di cultura e non solo come mero intrattenimento, bussa alle porte della nostra coscienza attraverso un incontro musicale trascinante e incantato.

"Lo specchio”, un viaggio magico e a volte visionario, tra le emozioni e gli aspetti più misteriosi del nostro essere umani, " …voglio vedere me stessa, tutte le volte che mi guardo riflessa dalla parte opposta, come se ci fosse unaltra risposta” da "Lestranea” e "…il mio volto è uno specchio, linganno, la mela, io prima ero bianca, ora son Eva! ”, da "Biancaneve”.

Francesca Romana Perrotta, leccese dorigine ma romagnola dadozione, inizia lo studio del pianoforte alletà di otto anni frequentando il Conservatorio "Tito Schipa” di Lecce. Si laurea in francese ed inglese alluniversità per interpreti e traduttori di Forlì. Qui da vita al suo primo progetto musicale, fondando il gruppo Zeroincondotta con cui si esibisce al prestigioso NAIMA Club e si aggiudica il Premio della Critica al concorso "Primavera Heineken Live Festival”. Nel 2004 Francesca Romana arriva in semi-finale allAccademia della Canzone Italiana di Sanremo, nello stesso anno con il brano IN GENERE SOGNO, si aggiudica una tappa del Tim Tour. Il singolo IN GENERE SOGNO guadagna lair play di diverse radio, fra cui RADIO RAI 2, presentato in modo alquanto lusinghiero da Fiorello su "Viva Radio Due”. Nel 2007 vince il Premio Musicultura di Recanati; durante la semifinale dello stesso festival si aggiudica il premio "Miglior Interpretazione” e, in finale, il primo posto su "Radio Rai Uno”. Il singolo vincitore del concorso, LISTANTE CHE VALE, è stato trasmesso su varie emittenti radio, fra cui Radio Rai

Duetta con Cristiano De Andrè durante il Tour "De Andrè canta De Andrè”. (Con C. De Andrè inizia una collaborazione che porta alla nascita di un brano scritto a quattro mani " IL DEMONE”, incluso nel nuovo album, "Lo Specchio”.) Nel 2010, Francesca è al PREMIO POGGIOBUSTONE, dedicato a L. Battisti, dove vince il Premio MIGLIOR PERSONALITà ARTISTICA, consegnato lanno precedente a Nicola Arigliano. Giugno 2010, vincitrice per la seconda volta del Festival MUSICULTURA con il brano "IL TUO NOME E IL VELENO”, trasmesso in diretta live su Rai UNO e presentato da F. Frizzi. Attualmente è in uscita il nuovo album, "LO SPECCHIO” in cui, oltre a De Andrè, vi è la collaborazione di Pacifico.

FRANCESCA ROMANA web Site
http://www.francescaromanaweb.it/

FRANCESCA ROMANA on MySpace
http://www.myspace...rancescaromanamusic

ufficio stampa
LALTOPARLANTE – info@laltoparlante.it
PROTOSOUND POLYPROJECT - info@protosound.it

Source by Rockitalia


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Francesc...tto Edel)