NOMADI, Censiti 82 italiani al campo di via Negrotto. Due denunce per edificazione abusiva

Giovedì
12:02:20
Luglio
10 2008

NOMADI, Censiti 82 italiani al campo di via Negrotto. Due denunce per edificazione abusiva

View 133.9K

word 390 read time 1 minute, 57 Seconds

Milano- “Continua l’opera di censimento dei campi nomadi autorizzati, come prevede l’ordinanza emessa dalla Presidenza del Consiglio dei ministri che ha conferito al Prefetto Lombardi i poteri di commissario straordinario per l’emergenza rom. Questa mattina le operazioni di identificazione hanno riguardato il campo di via Negrotto, dove sono stati censiti 82 nomadi italiani, riuniti in 26 famiglie, provenienti principalmente dalla ex Jugoslavia. L’operazione ha portato anche alla denuncia di due capifamiglia per edificazione abusiva di due villette in legno e muratura. Rimosse due roulotte abbandonate, mentre il controllo di 52 veicoli presenti nell’area è risultato regolare”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

L’intervento è iniziato alle 7 di questa mattina ed è durato circa tre ore e mezzo. All’opera 8 agenti della Polizia Municipale e due ufficiali, oltre a un contingente di uomini della Polizia di Stato e Carabinieri.

“Siamo praticamente al giro di boa - sottolinea De Corato -. Si tratta, infatti, del sesto campo censito dopo quelli di via Impastato, Martirano, Chiesa Rossa, Barzaghi e Triboniano. Complessivamente sono state identificate oltre 600 persone. Entro il 15 ottobre, nel rispetto dei tempi indicati dal ministro Maroni, verrà ultimato il monitoraggio dei rimanenti sei campi autorizzati”.

“Questi interventi - sottolinea De Corato - sono opportuni anche per verificare il rispetto della legalità . Un mese fa, proprio in questo campo e in quello di via Martirano, erano stati arrestati cinque nomadi con l’accusa di aver assaltato bancomat e istituti bancari. Oggi la situazione è risultata tranquilla e regolare, a parte le denunce a un paio di nomadi che avevano avviato l’edificazione abusiva di un paio di villette”.

“Curioso - sottolinea De Corato - che alcuni nomadi abbiano fatto ricorso contro il decreto del governo del 21 maggio che ha dichiarato lo stato d’emergenza rom in relazione agli insediamenti nel territorio lombardo, oltre che laziale e campano. Dimenticano che lo stato d’emergenza era stato già dichiarato due anni fa. Se si legge attentamente l’ordinanza che ha conferito i poteri straordinari al prefetto Lombardi, si nota che il documento fa riferimento al Protocollo d’intesa siglato in Prefettura il 21 settembre 2006 dal Sindaco e dal Prefetto di Milano e dai Presidenti di Regione e Provincia. E sottoscritto, si badi, dall’allora ministro dell’Interno Amato”.

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / NOMADI, ...e abusiva