Settimana della Comunicazione. Dal 1 al 7 ottobre 100 eventi gratuiti

Giovedì
01:14:01
Settembre
27 2012

Settimana della Comunicazione. Dal 1 al 7 ottobre 100 eventi gratuiti

Dati Demoskopea sull’utilizzo della Rete: il 54% degli internauti lombardi si collega tramite smartphone, tablet e chiavetta

View 163.7K

word 763 read time 3 minutes, 48 Seconds

Milano: "Siamo tutti maker? Cittadini, consumatori e comunicatori nell’era del progetto diffuso” è il tema della terza edizione de ‘La Settimana della Comunicazione: grazie alla Rete e alle sue logiche, tutti possono diventare protagonisti della comunicazione e ideatori dei propri contenuti e condividerli con il resto del mondo.

La SettCom è una manifestazione collettiva con oltre 100 eventi in calendario aperti e gratuiti per 7 giorni, diffuso sul territorio milanese, nato per dare valore al sistema della comunicazione, portando lavanguardia della comunicazione italiana nella città di Milano, coinvolgendola in una settimana di iniziative aperte al pubblico e rendendola sede dellincontro e del confronto tra giovani talenti creativi, professionisti delle imprese di comunicazione, aziende e molti cittadini interessati e partecipi.

Durante la SettCom si svolgeranno 20 iniziative curate da Fondazione Milano - Scuole civiche che, per 6 giorni, animeranno lauditorium Lattuada di corso di Porta Vigentina e altri eventi organizzati dalla Civica Scuola di Grafica Arte & Messaggio presso la sede di via Giusti.

"Milano è la capitale italiana della comunicazione: per la presenza dei grandi gruppi editoriali, delle società di telecomunicazioni, della pubblicità e della creatività. Questo settore – ha dichiarato lassessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca Cristina Tajani - è per Milano strategico sia dal punto di vista occupazionale sia nella logica di uno sviluppo sempre più diffuso. E da qui il tema di questa terza edizione de ‘La Settimana della Comunicazione, che non poteva essere più stimolante e attuale: siamo tutti maker? La risposta è sì, certamente. Siamo tutti attori e ‘produttori della comunicazione e lo saremo sempre di più, grazie all’accesso semplice e diretto alle nuove tecnologie.

A Milano – ha continuato Tajani - questa tendenza incrocia un sapere tradizionale nel campo della comunicazione fortemente radicato e che dà vita a risultati di grande rilievo. Ne sono un esempio anche le scuole dell’Amministrazione Comunale, che fanno riferimento alla Fondazione Milano e alla scuola Arte e Messaggio. Vi è poi un’ulteriore esito virtuoso che prende il via dall’opera dei cittadini maker ed è la partecipazione, il farsi realtà di un’idea di democrazia cooperativa e inclusiva che rende più efficace ogni azione di governo. A partire dalla nostra Amministrazione milanese che in questa sfida ha creduto e crede molto“.

"Durante la nostra Settimana - spiega Pietro Cerretani, fondatore de ‘La Settimana della Comunicazione - vogliamo riflettere tutti insieme su come siamo entrati in quella che noi chiamiamo era del ‘progetto diffuso dove le logiche della rete e della reciprocità obbligano istituzioni, aziende, imprese di comunicazione, consumatori, cittadini e comunicatori a diventare attivamente protagonisti di ogni processo di comunicazione. Da qui in poi bisogna ridisegnare la nostra identità come cittadini e consumatori, la nostra responsabilità come aziende e istituzioni e il nostro modello di business come comunicatori”.

“Le Scuole civiche di lingue, teatro, cinema, musica sono makernel senso che sono scuole del fare - ha detto Filippo Del Corno, Presidente di Fondazione Milano–Scuole civiche - dove gli studenti hanno l’occasione di imparare sul campo e a contatto con il mondo produttivo e con le imprese. Sono anche centri di produzione di cultura, aperte al territorio e alla città, come in questa occasione con più di venti appuntamenti in calendario tra incontri, dibattiti, seminari spettacoli e lezioni aperte. Le scuole, grazie a queste caratteristiche, sono in grado di formare maker, giovani capaci di confrontarsi positivamente con un mondo in continua trasformazione”.

Durante la conferenza stampa eBit Innovation e Demoskopea hanno presentato i dati del Quarto Osservatorio sullE-Business "Cosa vogliono i consumatori, cosa fanno le aziende”. Dalla ricerca emerge come la Rete ha trasformato i consumatori, rendendoli ancor più determinanti nelle scelte strategiche delle aziende grazie alle logiche di reciprocità e condivisione di Internet. Molto interessanti i dati sugli internauti lombardi: il 25% dei possessori italiani di tablet è lombardo. Mentre per quanto riguarda gli utilizzatori di smartphone, molto diffusi lungo tutto lo Stivale, il 13% sono lombardi. Gli internauti lombardi, rispetto a quelli delle altre Regioni italiane, utilizzano molto di più i dispositivi mobili come gli smartPhone, i tablet e la chiavetta, il 15% in più. Dalla ricerca emerge che il 54% dei lombardi si collega a internet tramite smartPhone, i tablet e la chiavetta per il 39% del tempo, mentre il restante 61% tramite computer. Il dato nazionale indica, invece, che gli italiani si collegano tramite dispositivo mobile solo per il 24% del tempo, il restante 76% tramite computer.

Cristina Tajani Politiche per il lavoro Sviluppo economico Università e ricerca

Due PDF con il programma.

Source by Comune_di_Milano


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Settiman... gratuiti